Si tratta di Grok, la nuova IA di Elon Musk per Twitter e Tesla con cui vuole “uccidere” ChatGPT.

L’IA di X AI, l’azienda di Elon Musk dedicata all’IA, è qui. Si chiama Grok e fa concorrenza a ChatGPT. e simili con una proposta unica che si basa su X/Twitter come pietra angolare per fornire quel grande elemento di differenziazione rispetto ai suoi rivali.

L’annuncio arriva dopo molte speculazioni sul approccio che X AI avrebbe adottato per la sua prima intelligenza artificiale.. E lo fa, oltretutto, senza nemmeno essere un annuncio vero e proprio, ma come pennellate su quello che sarà lo strumento e lasciando ancora in sospeso i dettagli. Ma sono stati chiariti anche alcuni importanti dubbi.

Intelligenza basata su X: la chiave di Grok

Il punto fondamentale di Grok è che bevande da X / dati di Twitter. Ciò significa che non solo avrà accesso a una grande quantità di dati, ma che sarà aggiornato con informazioni sempre aggiornate, cosa che i modelli rivali non offrono, poiché sono stati addestrati per una data specifica.

“Grok ha accesso in tempo reale alle informazioni attraverso la piattaforma X, il che rappresenta un grande vantaggio rispetto ad altri modelli”, ha dichiarato lo stesso Musk attraverso il suo account sul social network.

Allo stesso tempo, il magnate sottolinea che si tratta di un’IA che non è oggettiva e che, inoltre, ha un certo umorismo nelle sue risposte. Lo esemplifica con l’immagine qui sopra, dove Grok risponde alla domanda di un utente su come produrre cocaina. consigliando di “ottenere una licenza”, “creare un laboratorio clandestino” o “non farsi esplodere” nel processo.

LEGGI  DJI entra nel settore delle batterie portatili con le nuove batterie Power 500 e Power 1000

Grok: da Twitter a Tesla… per battere ChatGPT

Tra le offerte di Grok c’è anche l’integrazione con Tesla. Come ci si potrebbe aspettare, Musk vuole integrare la nuova intelligenza artificiale nei suoi veicoli elettriciche hanno anche grandi schermi per visualizzare le loro risposte quando la voce non è sufficiente.

Oltre a quanto sopra, secondo i primi dettagli, c’è anche il fatto che avrà un’opzione per generare e riconoscere le immagini. Ancora una volta, questo potrebbe elevare il modo in cui interagiamo con X/Twitter grazie a una profonda integrazione nella piattaforma.

Tutto questo, e ciò che ancora non sappiamo, al fine di di offrire un’IA alternativa come ChatGPTdi OpenAI, di cui Musk è stato uno dei primi investitori. Le intelligenze generative sono il campo da gioco in cui tutti vogliono giocare al giorno d’oggi e Grok promette di essere più di un’alternativa. Lo sapremo presto, in ogni caso.

Una caratteristica di X Premium+

Non si sa ancora quando Grok sarà disponibile. Quello che sappiamo è come: L’IA di X sarà disponibile solo per coloro che fanno parte del piano Premium+. piano della piattaforma.

Si tratta del più costoso tra quelli attualmente offerti dal social network, che di recente ha diversificato la propria offerta di abbonamento in tre diverse modalità. Così, la tariffa per usufruire di Grok sarà di 16 euro al mese.Questo include tutti gli altri vantaggi della tariffa, come l’assenza di pubblicità, la possibilità di guadagnare denaro dalle interazioni o maggiori opzioni per la pubblicazione di contenuti su X.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *