L’intelligenza artificiale DALL-E 2 immagina i personaggi de “Il Signore degli Anelli”.

Il Signore degli Anelli è stato un punto di riferimento nel genere fantasy anche prima che la saga cinematografica ne catapultasse il successo a livelli stellari. Per questo motivo, diverse versioni dei suoi personaggi più iconici vivono nella testa di molte persone e sono state plasmate dalle descrizioni di Tolkien su ciascuno di essi. Ma sapevate che non siete gli unici a immaginare i personaggi letterari in carne e ossa? Questa intelligenza artificiale lo ha fatto e ci mostra il risultato..

Tramite un post su Medium, Jim Clyde Monge ci mostra i risultati di DALL-E 2 immaginando i personaggi di Il Signore degli Anelli. Ricapitolando, DALL-E 2 è un’intelligenza artificiale in grado di generare immagini inserendo semplicemente del testo.

Per questo motivo, Monge ha colto l’occasione per dare vita ai personaggi di questo mitico franchise. Soprattutto, sono molto diversi da quelli dei film, che si attacca molto di più a quello che vediamo nei libri.. Ad eccezione di alcuni errori o interpretazioni errate, dobbiamo dire che il risultato è affascinante.

Allo stesso modo, se i film fossero in grado di offrire una propria visione di ogni personaggio di Il Signore degli Anelli, perché la serie è così punita? Gli anelli del potere per aver fatto i propri interessi?

Questo è ciò che i personaggi di Il Signore degli Anelli immaginato da un’intelligenza artificiale

Frodo Baggins

Cominciamo con il protagonista di La Compagnia dell’Anelloil primo libro della saga. Frodo Baggins, che nel film è interpretato da un giovane Elijah Wood, è infatti drasticamente diverso da quello che si vede nel film.

Nel primo libro, Frodo è un tipo corpulento e dalle guance rosse. È anche più alto della maggior parte degli hobbit, con il mento spaccato e gli occhi speranzosi. Ma la cosa più sorprendente di tutte è che nella saga dei libri, Frodo Baggins ha 50 anni.

LEGGI  Gli iPhone 14 non sfruttano lo spazio extra sui modelli senza vassoio SIM
Frodo Baggins, da Il Signore degli Anelli – Immagine di Jim Clyde Monge

Samsagaz Gamyi

Se Frodo era già diverso essendo il protagonista del primo capitolo, si può immaginare un destino molto simile per il resto del cast.. Questo è anche il caso di Samsagaz “Sam” Gamyi, descritto come “basso e tarchiato”, con capelli scuri e una carnagione leggermente paglierina. Inoltre, i suoi occhi sono piuttosto grandi e scuri.

Samsagaz Gamyi, di Il Signore degli Anelli – Immagine di Jim Clyde Monge

Gandalf il Grigio

Gandalf il Grigio ha anche ricevuto un lifting piuttosto intenso. Come uno dei personaggi più iconici della Il Signore degli Anelliè piuttosto strano che ci si sia presi così tante libertà nel rappresentarlo nei film. Fortunatamente, Sir Ian McKellen ha fatto un lavoro eccellente.

Nei libri, Gandalf è descritto come “forte”, ma “forte”.inferiore agli uomini mortaliconsiderando la sua schiena ingobbita”. I suoi capelli sono lunghi e bianchi, con una barba dello stesso colore.

Nei film, tuttavia, non c’è nulla da fare, Gandalf è presentato in modo molto più elegante. Con un portamento “fine” e abiti molto più colorati di quelli descritti nei libri, man mano che la saga cinematografica procedeva. L’intelligenza artificiale, da parte sua, ha fatto un ottimo lavoro nel portarlo nel mondo reale.

Il Signore degli Anelli, Intelligenza Artificiale
Gandalf il Grigio, da Il Signore degli Anelli – Immagine di Jim Clyde Monge

Aragorn

Un altro dei personaggi più importanti della saga di Il Signore degli Anelli. In questa occasione, scopriremo che Sia l’intelligenza artificiale che Viggo Mortensen hanno fatto un ottimo lavoro. nel portare in vita il figlio di Arathorn.

Aragorn viene descritto come “snello e alto”, con capelli scuri e arruffati, con qualche ciocca grigia.. I suoi occhi sono dello stesso colore delle ciocche, argentati e profondi.

LEGGI  Logitech G Cloud: ora conosciamo tutte le sue caratteristiche, il prezzo e la data di uscita.

L’intelligenza artificiale, d’altra parte, l’ha disegnato con gli occhi marroni. Tuttavia, il resto della descrizione sembra corrispondere abbastanza bene a ciò che vediamo nel libro.

Aragorn, da Il Signore degli Anelli – Immagine di Jim Clyde Monge

Legolas

Il fedele arciere elfico Legolas, ha anche fatto creare la propria versione dall’intelligenza artificiale.. Probabilmente il più difficile da rappresentare, vista la scarsa descrizione del personaggio offerta da J.R.R. Tolkien nella sua opera.

Di Legolas sappiamo che è agile e immensamente fortecon una grande capacità di maneggiare rapidamente il suo arco. È anche piuttosto alto, leggero e molto veloce.

Sebbene la saga cinematografica raffiguri Legolas con i capelli biondi e gli occhi azzurri, Tolkien non ha mai chiarito questo aspetto. In realtà, secondo i conoscitori del franchise, i capelli di questo colore chiaro erano incredibilmente rari: la maggior parte degli elfi sfoggiava capelli piuttosto scuri, compreso Legolas. Quest’ultimo è il modo in cui l’intelligenza artificiale ha deciso di rappresentare il personaggio..

Legolas, di Il Signore degli Anelli – Immagine di Jim Clyde Monge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.