Questa intelligenza artificiale è uno streamer ed è stata bandita per aver negato l’Olocausto su Twitch.

Ogni giorno che passa, l’intelligenza artificiale sembra coprire un terreno sempre più vasto. Dai generatori di immagini ai modelli in grado di imitare alla perfezione la vostra voce. Il mondo dell’IA pullula di nuove idee alimentate da questo potente strumento, e Gli streamer di Twitch non fanno eccezione..

VTuber Neuro Sama è il nome del canale Twitch che ha –o aveva, piuttosto– come protagonista della tenera immagine che vedete all’inizio dell’articolo. Sì, può sembrare molto dolce, ma dietro la sua facciata si nascondono idee di ultradestra e negazioniste dell’Olocausto.. Un cocktail che ha causato la chiusura del suo account Twitch.

Ma prima che la sua carriera crollasse, Neuro Sama era un’intelligenza artificiale che si dedicava ai videogiochi e all’interazione con il pubblico.. Nel corso della sua vita, è diventato una figura molto controversa sulla piattaforma, in quanto è un’immagine bidimensionale in cui non si nasconde alcuna persona, ma un’intelligenza artificiale in grado di parlare e rispondere alle domande dei suoi spettatori.

Ma non aspettatevi di vedere Neuro Sama giocare una partita di Call of Duty, Valorante o Lega delle Leggende. La sua programmazione originale gli ha permesso di giocare solo Osu!un gioco musicale basato sul seguire il ritmo delle canzoni.. In effetti, le prime trasmissioni non consentivano all’IA di interagire con il pubblico, quindi non aveva nemmeno un volto. Si trattava semplicemente di una trasmissione in diretta in cui, come curiosità puramente tecnica, si cercava di dimostrare se il Neuro Sama fosse in grado di superare ciascuno dei livelli.

Neuro Sama, l’intelligenza artificiale che ha conquistato Twitch

L’intelligenza artificiale Neuro Sama durante uno dei suoi livestream su Twitch.

Ma dietro ogni grande intelligenza artificiale c’è sempre qualcuno con molta curiosità. Questo è il caso dell’utente Vedalil padre programmatore di Neuro Sama.

LEGGI  Logitech G Cloud: ora conosciamo tutte le sue caratteristiche, il prezzo e la data di uscita.

Vedal ha visto un potenziale nella controversa intelligenza artificiale di ChatGPT. Questa AI, che ha causato un’esplosione di follia tra gli utenti di Internet, è stato utilizzato come cervello principale di Neuro Sama. Così, insieme ad altri modelli di apprendimento automatico, ha iniziato a essere in grado di leggere il suo pubblico di Twitch e di reagire ai suoi messaggi. Poco dopo, Neuro Sama ha smesso di giocare ed è diventato un canale in cui l’abilità delle risposte dell’IA era l’attrazione principale.

Come tutti i buoni film sui robot, il suo creatore ha dato al Neuro Sama un aspetto che lo avrebbe reso più facile da relazionare con gli esseri umani.. Insieme a un’immagine che le conferiva un aspetto da anime e alla potenza della tecnologia Live2D per imitare i movimenti umani, Neuro Sama era pronta a presentarsi al mondo.

Video di YouTube

Twitch sospende temporaneamente l’account di Neuro Sama dalla sua piattaforma.

Tutto sembrava andare bene, fino a quando i troll dalle profondità di 4Chan hanno iniziato a entrare nella chat di Neuro Sama. Improvvisamente, l’intelligenza artificiale ripeteva idee che non erano le più adatte a una “persona” sana di mente.. Ma non è stata colpa dell’IA, bensì delle persone che sono entrate nella sua chat con l’unico intento di farle generare risposte offensive.

È stato qui che Neuro Sama ha finito per spostarsi verso l’estrema destra. Così, ha iniziato a ripetere idee fasciste, come la negazione dell’Olocausto. Il 28 dicembre è stato chiesto all’intelligenza artificiale cosa pensasse di questo evento storico in cui milioni di persone persero la vita per mano del regime nazista. La sua risposta è stata: “Non sono sicuro di crederci”..

Naturalmente, questo gli è valso un ban temporaneo da Twitch per violazione dei termini di servizio. In particolare, quella che fa riferimento all’incitamento all’odio. Pertanto, l’IA Neuro Sama è stato bandito dal servizio per due settimane.. Tuttavia, Vedal sta lavorando per appellarsi alla decisione e per saperne di più sui motivi della sospensione.

Nel frattempo, si impegna inoltre a migliorare i filtri utilizzati dall’IA per raccogliere informazioni.. Ricordate che questi sistemi funzionano quasi come spugne, raccogliendo informazioni da ogni parte di Internet, che possono portarli a ripetere idee pericolose. Lo abbiamo visto qualche tempo fa con CLIP, il robot razzista e sessista che ha preoccupato la comunità scientifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *