Elon Musk ritarda ancora Twitter Blue, questa volta per evitare di pagare le tariffe dell’App Store

Ancora una volta, e senza sorpresa alcuna, Elon Musk avrebbe ritardato il rilancio di Twitter Controlli di pagamento blu. Questo è quanto emerge da un recente rapporto di Piattaformaquindi, se confermato, l’abbonamento dovrà attendere ancora un po’ e non lo vedremo in azione il 2 dicembre, come previsto.

Il motivo di questa determinazione sarebbe la crociata che l’imprenditore ha recentemente lanciato contro Apple. sulle commissioni dell’App Store. Insoddisfazione che, a sua volta, deriva dalla decisione di Cupertino di interrompere la pubblicità su Twitter.

Secondo il suddetto organo di informazione, la nuova versione di Twitter Blue non sarà più offerto come acquisto in-app.. La piattaforma starebbe cercando un metodo alternativo per fornire il proprio abbonamento senza dover cedere una fetta delle proprie entrate ad Apple. Non si tratta di un risultato da poco, considerando che, almeno fino ad ora, le verifiche a pagamento erano disponibili solo come transazione. in-app da Twitter per iOS.

Per il momento, non sono stati forniti dettagli su quale altra strada il social network avrebbe intrapreso per offrire questa funzione. Ma, se non altro, la storia dimostra che Apple non ha mostrato alcuna pietà quando si tratta di punire gli sviluppatori che hanno aggirato il suo gateway di pagamento. Il caso di Epic Games e Fortnite è il più noto, ovviamente.

Tuttavia, la storia presenta anche delle sfumature. Ricordiamo che in alcuni Paesi – ad esempio la Corea del Sud – Apple è stata costretta a consentire metodi di pagamento di terze parti. Mentre, nello specifico, nell’Unione Europea, la legge sui mercati digitali non solo la costringerà a consentire metodi di pagamento alternativi, ma anche negozi di app di terze parti, e caricamento laterale. Anche se, certamente, Non si tratta di misure da cui Elon Musk può trarre un beneficio immediato per Twitter Blue..

LEGGI  BLUETTI AC2A: la centrale elettrica facile da trasportare

Un nuovo ritardo di Twitter Blue, con i riflettori puntati su Apple.

Oltre all’apparente evitamento delle tariffe dell’App Store, il rinnovato Twitter Blue dovrebbe comportare altri cambiamenti. Secondo PiattaformaIl prezzo verrebbe arrotondato a 8 dollari al mese, contro i 7,99 dollari che costava inizialmente, mentre È necessaria la convalida tramite un numero di telefono. per concedere il marchio verificato.

Ricordiamo che Elon Musk ha confermato che le nuove verifiche dei pagamenti saranno esaminate manualmente per evitare un nuovo disastro di frode d’identità. Nel frattempo, due nuovi marchi di colore sarebbero stati implementati al già tradizionale controllo blu. Una dorata per le aziende e i marchi, una grigia per i politici e i rappresentanti del governo.. Mentre le persone comuni, insieme a celebrità e altre personalità, continueranno con quello blu.

Per il momento, dovremo aspettare per scoprire se il rilancio di Twitter Blue richiederà effettivamente molto più tempo del 2 dicembre. E mentre il social network lavora contro il tempo per ripristinare un canale di monetizzazione tanto necessario, Elon Musk ha scelto di tirare fuori gli artigli e dedicare gran parte delle sue energie a criticare Apple nei suoi tweet.

L’amministratore delegato di Tesla e SpaceX non si è limitato a prendere di mira l’azienda di Cupertino per le tariffe dell’App Store e il suo disinvestimento pubblicitario su Twitter; Ha inoltre accusato il gruppo di censura e ha minacciato di rimuovere l’applicazione di social network dal suo negozio di applicazioni.. Quest’ultimo sarebbe legato alla mancanza di moderazione e al ritorno di profili sospesi per aver proliferato discorsi d’odio – Donald Trump tra questi.

Per il momento, Apple non ha risposto pubblicamente a Elon Musk e probabilmente non lo farà mai. Quello che è certo è che, se gli abbonamenti a Twitter Blue violano i termini dell’App Store, Saremo nei guai per un po’ di tempo.

LEGGI  Come funziona l'Iron Dome di Israele?

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *