Suno AI: come usare l’app che crea canzoni straordinarie con l’AI

Suno AI è arrivata sul mercato dell’intelligenza artificiale per creare musica e lasciarci a bocca aperta. L’azienda chiarisce che il loro obiettivo non è creare “falsi Drake”.ma piuttosto canzoni personalizzate e totalmente uniche. Infatti, hanno diversi sistemi che impediscono i riferimenti ad altri artisti. Abbiamo provato l’ultima versione, la V3, che promette – e mantiene – di migliorare la velocità di creazione dei brani e la qualità.

E no, Suno AI non è una piattaforma per copiare stili musicali e creare nuovi brani. con la voce di artisti famosi. È una piattaforma che probabilmente non dispiacerebbe a Bad Bunny. I suoi creatori, oltre a musicisti ed esperti di intelligenza artificialesono ex Meta, ex TikTok ed ex Kensho. Secondo loro, con Suno AI chiunque può fare buona musica senza strumenti: tutto ciò che serve è un po’ di immaginazione.

Beh, serve anche un computer o un telefono cellulare. Ma questo è tutto: la piattaforma è estremamente semplice, funzionale e non richiede alcun pagamento per l’utilizzo.. Inoltre, non limita nemmeno l’uso delle ultime versioni agli utenti premium: tutti possono sfruttare tutte le potenzialità del servizio.

Creare canzoni con Suno AI in pochi secondi

Pochi minuti sul loro sito web e un paio di test sono sufficienti per conoscere le potenzialità della piattaforma. Il Sito web di Suno AI è semplice, diretto e spiega il suo scopo in pochi secondi. Poi vi dà libero sfogo alla creazione di tutto ciò che volete, letteralmente. Potete creare canzoni su qualsiasi cosa vogliate. Se avete usato il creatore di immagini di Bing, sapete come usare Suno AI. È la stessa cosa, ma con un prompt basato sulla musica.

LEGGI  Questa intelligenza artificiale trova momenti specifici nei video cercando parole chiave.

E naturalmente, non solo è possibile indicare su quale tema si desidera la canzone, ma anche il genere, la velocità, la quantità di testo, rimuovere completamente la voce per creare un ‘…’.strumentale completo‘, e molto altro ancora. Detto questo, nonostante tutte le opzioni, è incredibilmente facile da usare.

Canzone di Suno AI

La prima cosa da fare è, ovviamente, pensare al tema della canzone, a cosa volete che sia. Non siate timidi, tutto è possibile. Dopo varie prove, abbiamo capito che il suo filtro è praticamente nullo, per cui è possibile chiedergli di riprodurre musica su quasi tutto. E il risultato è semplicemente spettacolare.

Sono disponibili due modalità principali per utilizzare Suno AI:

  • Modalità standard: apparirà solo una casella di testo in cui inserire l’opzione promptun pulsante per indicare se il brano deve essere strumentale (senza voce) e un selettore di versione Suno. In questa modalità è possibile inserire tutte le informazioni desiderate nella casella “Descrizione”.
  • Modalità personalizzata: questa opzione si spinge oltre, consentendo di selezionare il genere, di impostare un titolo per il brano e, cosa più importante, di scegliere un titolo per il brano, impostare il proprio testo per la canzone. Include anche pulsanti casuali per i testi e il genere. È una modalità più accurata e consigliata per gli artisti.

Pochi secondi dopo, dopo aver fatto clic sul pulsante ‘Crea‘, appaiono due versioni del brano richiesto. Entrambe con titolo, copertina – anch’essa creata con l’intelligenza artificiale – e una durata di circa un minuto.

Non abbiamo ancora commentato, ma la lingua delle lettere è la stessa di quella che includete nella prompt o descrizione. Come molte altre IA, non si limita all’inglese e permette di dare libero sfogo alla propria immaginazione, indipendentemente dalla lingua. Si può anche provare il catalano o il basco.

LEGGI  I negozi di Amazon non sono così intelligenti: funzionano con migliaia di persone che li osservano tramite telecamere.

Suno AI non è solo una piattaforma per “uscire” o per generare belle canzoni: la sua qualità e possibilità di personalizzazione ne fanno un’opzione da tenere in considerazione per artisti e utenti con obiettivi più professionali.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *