Spot, il cane robot di Boston Dynamics, ora può parlare grazie a ChatGPT (ed è un po’ inquietante).

Ogni anno, Boston Dynamics si sforza di portare i suoi sviluppi a un livello superiore, e questo è ampiamente dimostrato. In questa occasione, l’azienda ha sfruttato i vantaggi di ChatGPT in modo che Spotil suo famoso cane robot, essere in grado di parlare con gli esseri umani.

Il risultato finale è piuttosto particolare e persino un po’ inquietante. In un video condiviso su YouTubel’azienda di proprietà di Hyundai ha mostrato come ha trasformato Spot in una sorta di guida che interagisce con le persone e parla con loro mentre le mostra all’interno delle strutture.

Per svolgere questi compiti, Boston Dynamics non solo ha sperimentato ChatGPT e altri strumenti basati sull’intelligenza artificiale, ma ha anche apportato modifiche fisiche al cane robot. In particolare, ha incorporato un microfono e un altoparlante in modo da poter ricevere domande o commenti dagli esseri umani che lo circondano e rispondere. Per conversare con il dispositivo, è stato implementato il comando “Hey, Spot”.

Ma non è tutto. Gli ingegneri di Boston Dynamics hanno sviluppato un metodo per far funzionare la pinza di Spot come una “bocca”. Grazie alla sua capacità di rilevare e seguire gli oggetti in movimento, il braccio in cima al robot punta sempre verso la persona che gli sta parlando; mentre la pinza si muove per accompagnare la voce.. Per completare l’outfit e renderlo un po’ più comico, sono stati aggiunti occhi di plastica e un piccolo cappello.

Spot, il cane robot di Boston Dynamics, sfrutta la ChatGPT e l’IA generativa

Uno dei punti più interessanti di questo proof of concept di Boston Dynamics è che il cane robot può essere utilizzato con diverse personalità. All’inizio lo vediamo usare le sfumature e il tono di voce di un maggiordomo britannico, ma poi adotta espressioni che emulano quelle di una ragazza adolescente o di un “viaggiatore del tempo shakespeariano”, oltre ad altri tipi di identità o temperamenti.

In questo esperimento, Boston Dynamics ha utilizzato l’API ChatGPT – prima con GPT-3.5 e poi con GPT-4 – e altri modelli linguistici open source di massa. Spot era anche dotato di un software di riconoscimento delle immagini e di convertitori speech-to-text e text-to-speech. Inoltre, gli esperti hanno sfruttato la cosiddetta “ingegneria del linguaggio”. suggerimenti“per far parlare il cane robot.

“Ispirandoci a un metodo Microsoft, abbiamo chiesto a ChatGPT di fingere di scrivere la seguente riga in uno script Python. Abbiamo fornito al LLM una documentazione in inglese sotto forma di commenti. Abbiamo poi valutato il risultato come se fosse codice Python. L’LLM ha accesso al nostro SDK per l’autonomia, a una mappa del sito del tour con descrizioni di una riga per ogni luogo e alla possibilità di pronunciare frasi o fare domande”.

Boston Dynamics, su come hanno fatto “parlare” il loro cane robot usando ChatGPT.

Spot, il cane robot di Boston Dynamics, sfrutta ChatGPT e l'intelligenza artificiale generativa

Un fatto interessante è che la Boston Dynamics ha trovato un uso positivo per le allucinazioni problematiche di ChatGPT.. Ovvero, la capacità dell’intelligenza artificiale di inventare di sana pianta quando non conosce la vera risposta a una domanda che le viene posta. “In questo caso, non avevamo bisogno che la guida fosse accurata nei fatti, ma piuttosto che fosse divertente, interattiva e ricca di sfumature”, hanno detto gli esperti di robotica.

Sul suo blog ufficiale, l’azienda ha spiegato in modo più dettagliato come è riuscito a far sì che il suo cane robot utilizzasse ChatGPT per comunicare con gli esseri umani. Naturalmente, questo è solo il primo passo di un progetto che potrebbe espandersi notevolmente in un futuro non troppo lontano.

“Siamo entusiasti di continuare a esplorare l’intersezione tra intelligenza artificiale e robotica. Queste due tecnologie sono una grande combinazione. Un mondo in cui i robot possono capire ciò che gli si dice e trasformarlo in azioni utili. probabilmente non è così lontano”, insiste Boston Dynamics. Per ora, l’azienda non ha detto se intende sperimentare Atlas, il suo robot umanoide.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

LEGGI  Samsung sta per lanciare la sua alternativa all'Apple Vision Pro entro la fine dell'anno.
Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *