Samsung conferma il Galaxy Ring, ma non c’è ancora da entusiasmarsi

Samsung ha confermato di essere al lavoro sul presunto Galaxy Ring. Galaxy Ring. L’evento di lancio del nuovo Galaxy S24 si è concluso con l’annuncio ufficiale dell’anello intelligente progettato per tracciare l’attività fisica e altre variabili legate alla salute (stress, qualità del sonno, ecc.). “Potente e accessibile”ha descritto il produttore sudcoreano, senza fornire ulteriori dettagli.

In una breve anteprima, Samsung ha dichiarato che il dispositivo utilizzerà l’intelligenza artificiale per monitorare alcuni indicatori di benessere. Ha dichiarato che cambierà “la forma della salute futura come solo Samsung può fare”.

Prezzo o data di uscita? Ancora niente. Il nuovo Galaxy Ring dovrebbe arrivare sul mercato nel corso di quest’anno, secondo quanto riportato da avanzato una delle applicazioni di Samsung l’anno scorso.

In apparenza si tratta di un anello con un gran numero di sensori visibili solo sul lato interno. Secondo quanto trapelato in passato, il nuovo prodotto di Samsung offrirebbe le funzioni tipiche di un prodotto di questo tipo. indossabili. In linea di principio, l’obiettivo è quello di competere con Ourache oggi è il principale riferimento del settore.

La sua tecnologia ci permetterà di “rimanere connessi, liberare la nostra creatività e sviluppare abitudini più sane, il tutto in modi più significativi”, ha dichiarato Samsung nella sua presentazione. “Questo è solo l’inizio e non vediamo l’ora che possiate provarlo voi stessi”. ha aggiunto. E niente di più.

Ecco cosa sappiamo del Galaxy Ring di Samsung

Samsung Galaxy Ring: le speculazioni diventeranno realtà? (Credit: Pexels/Bruno Ticianelli)
Samsung Galaxy Ring Credit PexelsBruno Ticianelli

Il Galaxy Ring dovrebbe sfruttare l’ecosistema di app Samsung Health già esistente. L’azienda ha infatti annunciato il dispositivo insieme a nuovi aggiornamenti della sua app per il benessere. Tra questi, Punteggio di vitalitàun sistema di punteggio per il nostro livello di recupero di alcuni indicatori di salute. E un Carta di richiamoalimentato dall’intelligenza artificiale.

LEGGI  Chrome diventa a pagamento per la prima volta nella sua storia

Nel 2022, i primi accenni alle eventuali caratteristiche del Galaxy Ring sono stati rivelati in alcuni brevetti depositati presso le autorità sudcoreane. I documenti suggerivano che l’anello sarebbe servito, tra le altre cose, come un termometro e per misurare la frequenza cardiaca dell’utente.

Queste notizie indicavano che Samsung aveva stretto una partnership con l’azienda giapponese Meiko, che si sarebbe occupata dello sviluppo della tecnologia interna dell’anello. In particolare, i circuiti stampati che avrebbero permesso il collegamento dei diversi componenti e il funzionamento complessivo del dispositivo.

I brevetti precedenti mostravano la possibile integrazione del prodotto con altri dispositivi di marca. Ad esempio, la possibilità di controllare le funzioni del televisore con l’anello. Inoltre, come altri gadget di questo segmento, sarebbe collegato al telefono cellulare tramite un’applicazione dedicata.

Gli anelli intelligenti di altre marche sono attualmente in commercio a partire da 300 dollari, ma non si sa se Samsung possa puntare a una cifra simile. Si era ipotizzato che il possibilità che il Galaxy Ring venga presentato al pubblico al CES 2024.la fiera tecnologica di Las Vegas, negli Stati Uniti. Ma ciò non è avvenuto. Dovremo quindi attendere ancora per avere conferma dell’intera gamma di funzioni e del prezzo finale.

Per quanto riguarda la serie Samsung Galaxy S24, l’azienda ha annunciato che i modelli sono ora disponibili per il pre-ordine. In Spagna, l’S24 standard partirà da 909 euro, mentre l’S24+ da 1.159 euro. L’ammiraglia S24 Ultra partirà da 1.479 euro. I telefoni di ultima generazione sono dotati di nuovi funzionalità basate sull’intelligenza artificiale.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *