recensione in inglese, caratteristiche e prezzo

Il lancio di un nuovo Pixel è sempre una buona notizia, soprattutto se si tratta di un nuovo modello di fascia media di Google. L’azienda ha recentemente presentato il Pixel 8ala sua nuova scommessa più venduta e il cellulare con cui intende competere contro produttori come Samsung e Xiaomi in questa nicchia di mercato. Un prodotto indubbiamente interessante che abbiamo già potuto testare in modo approfondito a Hipertestuale.

Il Pixel 8a presenta alcuni importanti cambiamenti rispetto al suo predecessore. Il design è stato aggiornato, pur mantenendo la stessa linea caratteristica dei cellulari di Google. Anche lo schermo è leggermente migliorato, con un frequenza di aggiornamento di 120 Hz. È anche più luminoso Ultimo ma non meno importante: il Pixel 8a ha un nuovo processore. Si tratta del Tensor G3 che l’azienda include anche nei modelli Pixel 8 e Pixel 8 Pro.

Questo processore non solo rende il Pixel 8a più veloce del modello dell’anno scorso. Gli conferisce anche nuove funzioni di intelligenza artificiale. Ed è anche in grado di migliorare i risultati fotografici. In effetti, Google ha mantenuto esattamente la stessa configurazione della fotocamera in questo modello, con un sensore primario da 64 megapixel e una fotocamera ultra-grandangolare da 13 megapixel.

Si tratta, a priori, di un ottimo sostituto del Pixel 7a. Inoltre, un’interessante alternativa ad alcuni modelli Xiaomi se si è alla ricerca di un cellulare che si distingua nel comparto fotografico. Il Pixel 8a, tuttavia, non è uno smartphone perfetto. Dopo averlo testato a fondo, abbiamo trovato molti aspetti positivi, ma anche alcuni piccoli inconvenienti che ci fanno riflettere: È davvero l’opzione migliore per 549 euro?

Custodia Google Pixel 8a

Il Pixel più bello

Il Pixel 8a, lo ribadiamo, ha subito un leggero cambiamento di design rispetto al suo predecessore. Google ha optato per un retro opaco, simile a quello del Pixel 8, e per angoli arrotondati: molto più arrotondati rispetto ai suoi fratelli maggiori. E, francamente, mi piacciono. Sul retro, il Pixel 8a è un telefono molto bello.. Il modulo fotografico lo distingue dagli altri modelli; l’involucro, pur essendo in plastica, non sembra di plastica ed è estremamente liscio.

Questo retro è anche abbinato a un telai in alluminio con una finitura opaca che gli conferisce una sensazione di qualità superiore. Sono leggermente arrotondate, il che le rende più comode da tenere in mano.

Lo ripeto: dal retro, il Pixel 8a è un telefono di bell’aspetto. Sul fronte, non tanto. Il nuovo telefono di Google ha cornici sottili, ma più pronunciate rispetto ad altri telefoni di questa fascia di prezzo. Infatti, la parte anteriore ricorda molto il Galaxy A che Samsung ha lanciato nel 2020.

Ciò che colpisce di più, tuttavia, è che non sono completamente simmetrici; la cornice inferiore è più larga di quella superiore, cosa che non accadeva nel modello dello scorso anno e che Google, fino ad ora, ha curato molto bene.

Display del Google Pixel 8aSchermo di Google Pixel 8a

Lo schermo, tra l’altro, è di 6,1 pollici. Si tratta di un pannello OLED con risoluzione Full HD+ e, infine, di un pannello OLED con risoluzione Full HD+, con una frequenza di aggiornamento di 120 Hz -Finora Google ha optato per una frequenza di aggiornamento di 90 Hz.

È uno schermo colorato e molto nitido e i 120 Hz migliorano notevolmente l’esperienza d’uso. Ma per qualche motivo I 120 Hz sono disattivati per impostazione predefinita. Affinché il display si muova a questa frequenza, è necessario attivarla tramite le impostazioni del sistema.

Ciò che colpisce maggiormente, tuttavia, è la sua luminosità. Il pannello del Pixel 8a raggiunge 2.000 nit di luminositàche consente una visione all’aperto senza problemi.

Stesso cervello dei suoi fratelli maggiori

Di solito Google equipaggia i suoi telefoni di fascia media con lo stesso processore delle sue ammiraglie. E questa volta non è diverso. Il Pixel 8a è dotato di un Tensor G3che è stato progettato dall’azienda stessa e che offre, tra gli altri vantaggi, funzioni di intelligenza artificiale che non vediamo nei telefoni di altre marche.

Pixel 8 Pro insieme a Pixel 8aPixel 8 Pro insieme al Pixel 8a
Pixel 8 Pro insieme al Pixel 8a

Come ho accennato nella recensione del Pixel 8 Pro, il Tensor G3 non compete in termini di prestazioni con i processori. come lo Snapdragon 8 Gen 3, il chip A17 Pro o l’ultimo Exynos di Samsung. Tuttavia, dobbiamo notare che il Pixel 8a ha un prezzo leggermente inferiore rispetto ai suoi fratelli maggiori. Ciò significa che rispetto ai SoC che vediamo nei telefoni di questa fascia di prezzo – come il MediaTek Dimensity 8100 Ultra o lo Snapdragon 7 Gen 3 – il Tensor G3 non solo è alla pari, ma potrebbe addirittura superarli.

LEGGI  L'FMI avverte: l'IA colpirà il 40% dei posti di lavoro nel mondo, compresi quelli altamente qualificati

Nel complesso, il Tensor G3 di Google offre al Pixel 8a prestazioni più che dignitose per l’uso quotidianoanche per compiti un po’ impegnativi, come i giochi con grafica massima, ecc. A questo va aggiunta la fluidità offerta da Android puro – un’interfaccia che Google chiama Pixel Launcher quando riceve alcune modifiche esclusive per i suoi cellulari. Non ci sono praticamente tagli all’interfaccia e qualsiasi processo del sistema viene eseguito rapidamente.

Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che lo scopo del Tensor G3 non è solo quello di fornire buone prestazioni, ma anche di essere in grado di eseguire compiti di apprendimento automaticoche sono necessari per avere funzioni AI sul dispositivo stesso. L’azienda ha incluso tutte quelle che vediamo sui Pixel 8 e 8 Pro, come la capacità di tradurre il testo in tempo reale, l’intelligenza artificiale e l’intelligenza artificiale. cerchio per la ricercaper cercare qualsiasi elemento in un’immagine semplicemente cerchiandolo – a mio parere, una delle funzioni più utili di questo Pixel – o la possibilità di ridurre il rumore di fondo o del vento durante le chiamate.

Fotocamere che non deludono

Inoltre, la Tensor G3 eccelle anche nel campo della fotografia. Non solo quando si tratta di elaborare le immagini catturate con la fotocamera, ma anche nella post-elaborazione. Il processore è in grado di eseguire operazioni quali gomma magica sui videoche utilizza l’intelligenza artificiale per riconoscere i diversi suoni e classificarli (ad esempio voci di sottofondo, musica, ecc.), in modo da poterli ridurre manualmente – e funziona molto bene.

È inoltre possibile rimuovere qualsiasi elemento indesiderato da una foto utilizzando la gomma magica per foto, nonché migliorare le immagini sfocate o addirittura sostituire i volti che non vengono bene in una foto con una foto migliore.

Al di là di queste funzioni, che in alcuni casi sono utili e nella maggior parte dei casi funzionano senza problemi, i risultati prodotti dai due sensori presenti nel Pixel 8a sono eccellenti.. È senza dubbio la migliore fotocamera che possiamo trovare a questo prezzo. La resa dei colori è imbattibile, il dettaglio in ogni fotografia è superbo e l’elaborazione cura molto anche il livello di luminosità, il rumore nelle fotografie in condizioni di scarsa illuminazione e l’esposizione.

Sebbene il Pixel 8a non disponga di un teleobiettivo, Google consente di scattare una foto a distanza. Zoom digitale 2x con una qualità migliorata grazie agli algoritmi del processore Tensor G3. I risultati sono davvero convincenti, soprattutto quando si scatta a una distanza inferiore a 5x. Infatti, è possibile notare come l’elaborazione migliori notevolmente la qualità dello zoom quando si scatta una foto e si accede rapidamente all’anteprima.

Cosa non si deve trascurare del Pixel 8a

Il Pixel 8a presenta anche alcuni piccoli dettagli da non trascurare se state pensando di acquistare questo dispositivo.

  • Uno di questi è la sua batteria. È di 4492 mAh e, secondo Google, è in grado di garantire fino a 24 ore di utilizzo. Si tratta di una batteria di capacità superiore a quella del Pixel 7a, ma va notato che questo telefono ha uno schermo più luminoso e fluido. In ogni caso, questo non sembra essere un problema. Il Pixel 8a è in grado di utilizzare il telefono per un’intera giornata senza problemi. È inoltre dotato di ricarica rapida e ricarica wireless.
  • Il Pixel 8a ha una lettore di impronte digitali sotto il display. È abbastanza veloce e preciso. Anche Google consente di attivare un sistema di riconoscimento facciale, anche se funziona tramite software e non tramite sensori dedicati, come nel caso del Face ID di Apple.
  • Il Google Pixel 8a è dotato di Android 14. Naturalmente verrà aggiornato ad Android 15 non appena sarà disponibile. L’azienda offre anche fino a 7 anni di aggiornamenti aggiornamenti di sicurezza e del sistema operativo. Google rilascia anche aggiornamenti con nuove funzionalità ogni pochi mesi, chiamati Pixel Drops.
LEGGI  Microsoft presenta VASA-1, l'intelligenza artificiale che genera avatar iperrealistici

Il Pixel 8a è il miglior telefono di fascia media?

Google Pixel 8aGoogle Pixel 8a

Il Google Pixel 8a, disponibile a 550 euro nella versione con 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna. È uno dei migliori telefoni di fascia media che possiamo acquistare attualmente per diversi motivi.

Il più evidente è la sua fotocamera. È la migliore per il prezzo. È anche una delle più versatili, nonostante abbia solo un sensore grandangolare e uno ultragrandangolare. Le funzioni AI per l’editing e il miglioramento delle immagini, lo zoom ad alta risoluzione e le modalità della fotocamera rendono l’esperienza fotografica praticamente impareggiabile.

Il Tensore G3così come la batteria, fanno un ottimo lavoro. Tutto questo, unito a un software molto pulito e fluido. C’è anche un fattore importante: i sette anni di aggiornamenti, che garantiscono che il dispositivo riceva nuove funzionalità per quasi tutta la sua vita.

Il suo designNonostante i piccoli inconvenienti che abbiamo menzionato, è eccellente. Il retro è molto bello e la costruzione dà la sensazione di avere in mano uno smartphone di qualità superiore. Il suo schermo, pur non essendo il migliore in assoluto, offre ciò che ci si aspetta da lui.

Onestamente, è difficile trovare un punto negativo oltre ai piccoli difetti che ho menzionato sopra, come le cornici un po’ datate rispetto a quelle a cui siamo abituati nei telefoni di fascia media di oggi, o il fatto che i 120 Hz sono disabilitati per impostazione predefinita. Si tratta, ripeto, di inconvenienti che a mio avviso non influiscono sulla decisione di acquistare o meno il Pixel 8a.

Quindi, se cercate un telefono economico con un’ottima fotocamera, il Pixel 8a è la scelta migliore. Non dimenticate, però, che il Pixel 8 standard, che si può trovare in alcuni negozi online a 600 euro, ha alcuni vantaggi rispetto al mid-range di Google, come uno zoom di qualità equivalente a uno zoom ottico 2x, la modalità macro per la fotocamera, un audio migliore e una costruzione più premium. Potrebbe valere la pena investire 50 euro in più per questi miglioramenti.

Tuttavia, è probabile che tra qualche mese il Pixel 8a subisca una riduzione di prezzo, mentre il Pixel 8 manterrà il suo prezzo attuale, essendo già stato ridotto. In questo caso, potrebbe essere meglio optare per il modello di fascia media di Google.

Inoltre, dobbiamo prendere in considerazione la promozione che la società ha attivato in occasione del lancio di questo Pixel: scambiando un vecchio telefono, Google garantisce già uno sconto di 150 euro più il valore del telefono stesso. Quindi, ad esempio, consegnando un Poco M4 (disponibile nei negozi a poco più di 100 euro) Google sconta 198 euro per l’acquisto di questo Pixel 8a: sarebbero circa 352 euro. In questo caso, non esiste un’opzione migliore di questo modello.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *