OpenAI assume Emmett Shear come amministratore delegato

OpenAI ha nominato Emmett Shear nuovo amministratore delegato. L’amministratore delegato ad interim dell’azienda, ponendo fine alle speculazioni sul possibile ritorno di Sam Altman all’azienda che ha co-fondato.

Emmett Shear è il cofondatore della piattaforma Justin.tv e, di conseguenza, di Twitch. È stato anche a capo dell’azienda fino a marzo di quest’anno, quando si è dimesso dalla sua posizione.

Emmett Shear succede a Mira Muratiche è stata nominata CEO ad interim venerdì scorso in seguito al licenziamento di Sam Altman. Fino ad allora, Murati aveva ricoperto la posizione di CTO presso OpenAI.

Nel fine settimana il consiglio di amministrazione ha mostrato pubblicamente il proprio sostegno a Sam Altman e diversi media sostengono che abbia addirittura caldeggiato il suo ritorno in OpenAI. La sua posizione di dissenso rispetto a quella del consiglio di amministrazione potrebbe aver portato alla sua sostituzione, in quanto nota la nota giornalista statunitense Kara Swisher.

Un fine settimana frenetico per Sam Altman, OpenAI e il suo team di gestione

Fino a venerdì scorso, le acque sembravano calme in OpenAI. L’azienda americana è considerata in tutto il mondo come un punto di riferimento nel mondo dell’intelligenza artificiale. Il suo prodotto di punta, ChatGPT, è utilizzato da oltre 100 milioni di persone ogni settimana. La valutazione dell’azienda ha sfiorato i 90 miliardi di dollari.

La scorsa settimana, tuttavia, la società il consiglio di amministrazione di OpenAI ha deciso a sorpresa di licenziare Sam Altman, suo cofondatore e fino ad allora amministratore delegato. La spiegazione dell’organo direttivo è stata la seguente:

“L’uscita di Altman fa seguito a un processo di revisione deliberativa da parte del consiglio di amministrazione, che ha concluso che egli non è stato costantemente sincero nelle sue comunicazioni con il consiglio di amministrazione, ostacolando la sua capacità di svolgere le proprie responsabilità. Il Consiglio non ha più fiducia nella sua capacità di continuare a guidare OpenAI”.

Tra i membri del consiglio di amministrazione di OpenAI c’è Ilya Sutskever, lo scienziato capo dell’azienda. Secondo The Vergequesto sarebbe stato una delle forze trainanti del licenziamento di Altman.Anche se le ragioni esatte rimangono un mistero.

LEGGI  Il nuovo Qualcomm Snapdragon X Plus è un altro colpo in tavola

Poche ore dopo che il licenziamento era stato reso pubblico, diversi media hanno affermato che il consiglio di amministrazione stava valutando il ritorno di Altman alla sua posizione all’interno dell’azienda.. La ragione principale sarebbe stata la pressione di alcuni investitori e la minaccia di dimissioni di massa da parte di molti dipendenti.

Nel fine settimana, Sam Altman ha pubblicato sul suo profilo X (Twitter) una foto con un badge da visitatore di OpenAI. “È la prima e ultima volta che indosso uno di questi”, si legge nel messaggio di accompagnamento.. Un messaggio che, all’epoca, aveva due diverse interpretazioni: che non sarebbe tornato alla sede di OpenAI o, al contrario, che si sarebbe riaccreditato come CEO dell’azienda statunitense – e non ne avrebbe mai più indossato uno come ospite.

Qualche ora dopo, tuttavia, è stata confermata la nomina di Emmett Shear a nuovo CEO, così come il trasferimento di Sam Altman a Microsoft, dove guiderà un nuovo team di IA avanzata. Il ritorno del noto dirigente all’azienda che ha co-fondato, quindi, alla fine non avverrà. Anche se ci sono ancora molte incognite da risolvere.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *