Presunta “corruzione” nella lista finale del Ghana per Qatar 2022

Forse non è questo il caso, ma il manager di un giocatore potrebbe aver fatto trascurare uno dei suoi giocatori per lo spettacolo orbitale.

© Getty.Ghana in festa.

A poco a poco la Coppa del Mondo FIFA 2022 in Qatar si sta scaldando, tuttavia, con l’avvicinarsi della data di inizio, stanno venendo alla luce situazioni che lasciano molto da pensare. Questa volta, l’episodio particolare riguarda il Ghana.

Gli africani, nella competizione che si disputerà nel Paese del Golfo Persico, sono inseriti nel gruppo H, dove affronteranno Portogallo, Corea del Sud e una loro vecchia conoscenza, l’Uruguay.La nazionale di Diego Alonso, ricordata molto bene da loro nel 2010.

Tuttavia, la curiosità che si è manifestata di recente nei loro confronti è nata dal fatto che Calvin Riches, un rappresentante di Jeffrey Schlupp si è sfogato sui social network contro la Federazione calcistica del Ghana.Il giocatore del Crystal Palace non sarà convocato per la Coppa del Mondo, nonostante faccia parte della rosa.

“I ghanesi sono vergognosi”, ha detto all’inizio. Poi ha detto: “Non chiamare mai più il mio telefono. Un gruppo di persone si appropria indebitamente, dal presidente all’allenatore, andate all’inferno!ha osservato in quella che sembra essere una storia.

In seguito, sul suo account Instagram è effettivamente evidente che ha scritto: “un gruppo di criminali in Ghana FA Official. Corruzione. Non chiamare mai il mio telefono”.L’uomo che sperava di avere la sua delega tra i convocati per la gara ha sottolineato.

Chi è Jeffrey Schlupp?

È un calciatore di 29 anni, che gioca nel Crystal Palace. e che sta attraversando un momento molto bello. In effetti, il centrocampista è uno dei giocatori più costanti della squadra di Patrick Vieira, avendo giocato un totale di 1006 minuti in sei partite in questa stagione.

LEGGI  Argentina-Croazia: le formazioni della semifinale dei Mondiali di Qatar 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *