Canelo Alvarez ora sostiene Messi, è tornato sui suoi passi dopo un malinteso?

Il controverso pugile messicano ha fatto notizia nei giorni scorsi, quando l’Albiceleste e la Tricolor si sono affrontate nella fase a gironi della Coppa del Mondo.

© Getty.Canelo e Messi, gli uomini della polemica.

Nel Gruppo C della Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022, la seconda giornata ha visto affrontarsi Argentina e Messico: al termine dei 90 minuti il punteggio è stato a favore della squadra Conmebol, che ha vinto per 2-0 sulla squadra Concacaf, lasciandola in terapia intensiva per l’ultima giornata in cui non è riuscita a raggiungere gli ottavi di finale.

A quel puntoSaúl “Canelo” Álvarez ha avuto una reazione controversaHa usato il suo account Twitter per minacciare Lionel Messi, il tutto per un malinteso su una maglietta della nazionale messicana al termine della partita di Coppa del Mondo. Lì, il pugile disse: “Che preghi Dio che non lo trovi!

La verità è che dopo quel contesto doloroso, il messicano si è scusato e ha riconosciuto di aver commesso un errore. per quello che ha detto sull’attaccante argentino, che è anche testa di serie nella finale del torneo, dove affronterà la Francia.

Giorni dopo, e ore prima della partita cruciale in cui si conoscerà il nuovo gerarca del calcio, il giornalista Adrian Magnoli, lo ha taggato in un post su Twitter, nel quale gli ha mostrato un video della star sudamericanain quello che è stato l’assist per Julián Álvarez nella semifinale contro la Croazia.

È stata una grande mossa di Messi, ecco perché Canelo ha citato il tweet, con tanto di emoji di fuoco e approvazione; ha risposto all’argentino, che è anche entrato nella discussione, ma il pugile con altezza ha condiviso il bel video della ‘magia’ del numero 10 dell’Albiceleste.

Vale la pena ricordare che L’Argentina affronterà la Francia domenica 18 dicembre all’Iconic Stadium di Lusail nella finale della Coppa del Mondo Qatar 2022.. Chiaramente, sarà la grande occasione per Messi di incoronare se stesso e il suo Paese con un titolo tanto atteso.

LEGGI  Il Real Madrid batte l'Atlético e ha già l'erede di Benzema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *