Phillippe Coutinho si è infortunato in allenamento e non sarà presente a Qatar 2022

In allenamento con l’Aston Villa, due settimane prima della Coppa del Mondo, Coutinho si è infortunato e non farà parte dei 26 convocati del Brasile.

© GettyCoutinho non sarà presente a Qatar 2022.

Mancano solo due settimane all’inizio del Qatar 2022 e le squadre qualificate hanno già iniziato a presentare le loro liste definitive di 26 giocatori per l’evento. Il Squadra nazionale brasiliana lunedì, ma un nome è già stato escluso per infortunio.

Le competizioni per club continuano a essere disputate nonostante la vicinanza del torneo di calcio più importante del pianeta. Il rischio di infortunio è latente e la Canarinha ha confermato questo fine settimana che non potrà contare su uno dei centrocampisti che giocano nel Premier Leaguecome riportato da TNT Sport.

Nonostante la sua inclusione nell’elenco stilato da Titolo sembrava una possibilità remota, la partecipazione di Phillippe Coutinho a Qatar 2022 (vedi l’elenco dei calendari della Coppa del Mondo) era uno dei maggiori dubbi in Brasile. A causa del suo infortunio, è stato confermato che l’ex Barcellona non si recherà in Medio Oriente.

L’edizione brasiliana del portale ha potuto confermare che ha subito un infortunio alla coscia destra che lo terrà fuori dal campo per almeno sei settimane. L’attuale situazione calcistica del centrocampista ha complicato le sue possibilità di far parte della squadra, ma questa notizia ha definitivamente escluso la sua partecipazione.

Questa domenica, Aston Villa battuto 3-1 Manchester United al Villa Park e il brasiliano non era nemmeno in panchina per infortunio al debutto di Unai Emery. Lunedì Tité confermerà chi farà parte della rosa per l’esordio del 24 novembre contro il Manchester United. Serbia.

LEGGI  Il Ghana ha battuto la Corea del Sud in una partita emozionante e ad alto punteggio.
Vittoria
WRITTEN BY

Vittoria

Ciao, sono Vittoria. Sono una redattrice di DFO Media, dove mi immergo nel mondo dello sport, decifrando le tendenze e condividendo le storie che ci sono dietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *