Perché l’intelligenza artificiale di Google si chiama Gemini?

Il I dettagli dei nomi importante quanto Google, lasciano aneddoti lungo il percorso. Alcuni di questi finiscono per essere conosciuti da quasi tutti, come ad esempio che Il nome di Google deriva dall’espressione matematica googol. Significa 10 a 100. Con questo nome, Larry Page e Sergey Brin volevano far intendere che il loro motore di ricerca era in grado di indicizzare tutti i contenuti pubblicati su Internet. E ci sono molti altri aneddoti legati ai nomi di marchi o prodotti. Recentemente, il blog di Google ha chiarito un grosso dubbio su Gemini, la sua IA. Cosa significa Gemini?

Per cominciare, la prima cosa che ci viene in mente quando sentiamo o vediamo la parola Gemini è l’IA di Google. segno zodiacale. Gemelli. Gemelli. O almeno così appare nel dizionario. Segno che rappresenta il costellazione omonima. Conosciuta fin dall’antichità, è composta da diverse stelle. Le più luminose, Castore e Polluce, gemelli mitologici. E grazie a Google, Gemelli è sinonimo di intelligenza artificiale. Un nome che serve a a designare i modelli di IA I modelli di IA di Google, nelle loro quattro diverse versioni, e anche il chatbot con cui possiamo comunicare con questa IA.

Ma cosa dice Google a proposito di l’origine di questo nome? Ari Marini ha recentemente scritto un articolo sul blog principale Il blog principale di Google con un titolo suggestivo Come si chiama Gemini il modello di intelligenza artificiale di Google. Ovvero, “Come il modello Gemini di Google AI ha preso il suo nome”. Un modo per aumentare la consapevolezza di un aspetto così importante come il significato di un nome che leggeremo, vedremo e sentiremo spesso nelle prossime settimane, mesi e anni.

LEGGI  L'intelligenza artificiale di Intel a caccia di deepfakes

Il mondo incontra i Gemelli

Google Gemini

Come spiega Marini, l’anno scorso, in concomitanza con il keynote di apertura dell’evento Google I/O 2023, è stato presentato Gemini – un modello linguistico di grandi dimensioni sviluppato dalla sua filiale DeepMind, specializzata in intelligenza artificiale. Gemini aveva l’importante ruolo di essere migliore del suo predecessore, l’intelligenza artificiale nota come PaLM 2.

Da allora, Gemini è stato chiave del piano strategico di Google. I modelli Gemini sono l’ingrediente che rivoluzionerà praticamente qualsiasi prodotto o servizio. Dalla ricerca di informazioni all’elaborazione di dati e file, dagli assistenti personali più umani alla capacità di generare contenuti. Alla Google I/O del 2024, Gemini è stata presente praticamente in ogni prodotto o servizio di questo gigante di Internet.

Gemelli e la dualità dei gemelli

Video YouTubeVideo di YouTube

Jeff Deanco-leader tecnico del progetto Gemini, spiega che, inizialmente, questo modello di AI doveva chiamarsi Titan, come la luna più grande di Saturno. Un nome potente e popolare nella mitologia greca. Ma a Dean non sembrava piacere. Così decisero di di optare per Gemini. Un’altra parola della mitologia e dell’astronomia greca.

Come ho già detto, i Gemelli sono i Gemelli, che sono i Gemelli, che sono i Gemelli, che sono i Gemelli, che sono i Gemelli. in latino significa gemelli. In astronomia, “il nome della costellazione associata ai gemelli mitologici greci Castore e Polluce”. Nomi delle due stelle più luminose della costellazione. E come spiega lo stesso Jeff Dean, “il significato dietro il nome del nostro modello di intelligenza artificiale è duplice.

Lo sviluppo delle tecnologie di intelligenza artificiale è stato portato avanti da Google in due team. I gemelli mitologici. Da un lato, Google Research. E dall’altra DeepMind, la società fondata nel Regno Unito nel 2010 e acquisita da Google nel 2014. L’unione dei due team sotto l’ombrello di DeepMind era inevitabile. Nell’aprile 2023. Un modo per evitare la duplicazione del lavoro e la condivisione degli sforzi per stare davanti alla concorrenza e ottenere risultati migliori. Da questa unione è nato l’importante compito di sviluppare modelli di IA multimodali come quelli che abbiamo visto nell’ultimo anno.

Astrologia, mitologia e aeronautica

La Terra fotografata dalla LunaLa Terra fotografata dalla Luna

Ma la storia non finisce qui. Il nome Gemelli dalla mitologia e dall’astrologia ha ispirato, a sua volta, La stessa NASA. Questo, a sua volta, ha finito per motivare i dirigenti di Google. Risulta che, tra il 1965 e il 1968, ha sviluppato un progetto chiamato Progetto Gemini, Progetto Gemini in inglese. Questo programma spaziale avrebbe dovuto essere il ponte tra la missioni Mercurioche cercavano di trovare il modo di far sopravvivere l’uomo nello spazio, e le missioni di Missioni Apolloche dovevano mandare l’uomo sulla Luna. È interessante notare che, nei test condotti su Gemini, uno di essi prevedeva l’analisi e la sintesi dei dati relativi alla missione. 402 pagine trascritte della missione Apollo 11..

A quanto pare, Jeff Dean, co-leader tecnico del progetto Gemini, ha proposto il nome in un commento a uno dei documenti di lavoro. Il nome è piaciuto anche all’altro co-leader tecnico, Oriol Vinyals. Così il progetto è finito con quel nome. Il tempo ci dirà se era quello giusto. Qualunque sia il suo destino, stiamo già vedendo che, a grande velocità, tutto ciò che Google ha da offrire sta iniziando a contare su l’ingrediente dell’intelligenza artificiale con il nome di Gemini.

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *