Pep Guardiola risponde alle dichiarazioni di Zlatan Ibrahimovic su di lui e Erling Haaland

Il manager del Manchester City ha usato il sarcasmo per rispondere a Zlatan, ma non ha affatto eluso la questione nel bel mezzo di una conferenza stampa, è stato schietto.

© GettyPep e Haaland

Dopo che Zlatan Ibrahimovic ha lanciato una serie di rivendicazioni riguardanti il rapporto con Pep Guardiola e Erling Haaland, Il DT catalano del Manchester City non ha avuto problemi a rispondere e a restituire la freccetta al calciatore svedese.

Pep Guardiola e Zlatan Ibrahimovic hanno avuto un cattivo rapporto quando l’iconico capocannoniere L’attaccante svedese era al Barcellona e da allora c’è sempre stato un fuoco incrociato tra i due, ancora di più ora che Zlatan ha messo gli occhi su Pep.

Quello che ha detto Zlatan quando gli è stato chiesto se il potenziale di Haaland fosse maggiore sotto Pep, e la sua risposta è stata “Dipende dall’ego di Guardiola, dipende se permette ad Haaland di essere più grande di lui o meno. Non ha permesso a me e ad altri giocatori di esserlo”.In un’intervista pubblicata da Canal+.

Ovviamente la domanda a Guardiola in conferenza stampa è arrivata e Pep non l’ha elusa, è stato chiaro e deciso: “Vorrei sapere cosa ha detto.Lui (Zlatan) ha ragione, assolutamente ragione. In questo club, in questa squadra, il mio ego è più grande delle prestazioni di qualsiasi giocatore. Non mi piace nemmeno quando Erling segna tre gol e tutti gli highlights parlano di lui. Sono così invidioso! Onestamente, che invidia!”.ha detto con sarcasmo.

E aggiunse, inoltre, che lo mandò a leggere un altro libro a IbraAllora dico a Erling: ‘Per favore, non segnare più gol adesso, altrimenti il ‘The Sun’ e il ‘Daily Mail’ non scriveranno nulla su di me’. Lui mi conosce bene. Può leggere un nuovo libro. Ha ragione, il mio ego è enorme.

LEGGI  Il sostituto di Neymar? Il PSG ha chiamato l'agente di un top player per un possibile ingaggio
Vittoria
WRITTEN BY

Vittoria

Ciao, sono Vittoria. Sono una redattrice di DFO Media, dove mi immergo nel mondo dello sport, decifrando le tendenze e condividendo le storie che ci sono dietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *