Microsoft consolida il suo impegno nell’intelligenza artificiale con un investimento multimilionario in Mistral

Microsoft ha annunciato un investimento multimilionario in Mistral AIa avvio Startup francese di intelligenza artificiale. Il gigante tecnologico sta cercando di consolidare la propria leadership nella corsa all’intelligenza artificiale e sta concludendo accordi strategici con aziende del settore. Il più recente accelererà lo sviluppo di Mistral Large, un modello linguistico di grandi dimensioni (LLM). che compete con GPT 4, Gemini Pro e LlaMA 2.

Il CEO di Microsoft Brad Smith ha annunciato una partnership pluriennale con Mistral AI per alimentare la sua intelligenza artificiale. L’azienda francese, valutata 2 miliardi di euro, utilizzerà l’infrastruttura di calcolo di Azure AI per addestrare modelli e offrirli attraverso il catalogo Azure Studio e il catalogo Azure Machine Learning. Inoltre, le aziende collaboreranno al progetto sviluppo di modelli personalizzati per i clienti e il settore pubblico europeo..

Mistral diventa così la seconda azienda a offrire modelli di intelligenza artificiale sulla piattaforma Microsoft. Mistral Large è disponibile nel mercato Azure per applicazioni basate sul linguaggio che richiedono ragionamento, comprensione, codifica e generazione di testo. Secondo i francesi, il loro modello è uno dei meglio classificati (dietro solo a GPT-4) e ottiene solidi risultati nei test di comprensione del linguaggio in multitasking massivo.battendo Claude 2 e Gemini Pro.

Mistral Large parla correntemente lo spagnolo, l’inglese, il francese, il tedesco e l’italiano e ha una comprensione approfondita della grammatica e del contesto culturale. Inoltre, vanta prestazioni superiori nelle operazioni matematiche e nei compiti di programmazione, superando in alcuni casi benchmark a GPT-4, Gemini Pro e LLaMA 2 70B, l’intelligenza artificiale di Meta.

Mistral Large, il modello linguistico di intelligenza artificiale venduto su Microsoft Azure AI.

Mistral e OpenAI, le carte di Microsoft per l’intelligenza artificiale.

La presenza di di un modello Mistral non è una novità per la piattaforma Microsoft. Uno dei suoi modelli open source ha debuttato a novembre, come parte della collezione “Curated by Azure AI”. Tuttavia, si tratta del primo LLM commerciale con cui l’azienda francese spera di fare breccia in Europa.

LEGGI  Ecco tutti i computer Copilot PC+ in arrivo a giugno

Oltre a Mistral Large, l’azienda ha annunciato altri modelli ottimizzati per vari scenari. Mistral Small ha una latenza inferiore e prestazioni migliori rispetto a Mixtral 8x7B, il che lo renderebbe una soluzione intermedia tra l’open source e l’alternativa top di gamma. C’è anche Le Chat, un chatbot simile a ChatGPT che si avvale dell’intelligenza artificiale dell’azienda.

I dettagli dell’accordo non sono stati resi pubblici, tuttavia è stato rivelato che. Microsoft acquisisce una partecipazione di minoranza in Mistral. La partnership si inserisce nel contesto di una possibile indagine antitrust sul suo investimento in OpenAI. Le autorità di regolamentazione stanno analizzando se la partnership con OpenAI avrà effetti negativi sulla concorrenza.

Il CEO di OpenAI Sam Altman (a sinistra) e il CEO di Microsoft Satya Nadella.
Sam Altman con Satya Nadella <span class=image credit><span class=credit label wrapper>Credito<span> Microsoft<span>

All’inizio di gennaio, la Commissione europea ha invitato le parti interessate a esprimere il proprio parere sulla partnership Microsoft/OpenAI. La massima autorità ha inviato un questionario per affrontare temi quali l’intelligenza artificiale e il metaverso, con particolare attenzione alla concorrenza. La Commissione, così come l’Autorità per la concorrenza e i mercati (CMA) del Regno Unito, ritengono che l’accordo potrebbe essere una fusione mascherata.

In risposta a queste domande, il presidente di Microsoft ha dichiarato di essere ottimista riguardo ai cambiamenti che l’IA apporterà al settore. “Dopotutto, quante persone avevano sentito parlare di OpenAI e di molte altre start-up di IA come Anthropic, Cohere, Aleph Alpha e Mistral AI due anni fa? ha dichiarato Brad Smith. “In qualità di fornitore leader di cloud e innovatore di modelli di IA e attraverso la nostra partnership con OpenAI, siamo consapevoli del nostro ruolo e delle nostre responsabilità nell’evoluzione dell’era dell’IA”.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *