“Mi sento tradito”: Cristiano Ronaldo fa esplodere il Manchester United ed Erik dieci Hag

Nel pieno della sua crisi con il club, Cristiano Ronaldo ha rilasciato un’intervista in cui ha criticato aspramente i personaggi che ruotano intorno al Manchester United.

© GettyCristiano Ronaldo è esploso contro il Manchester United.

Per l’ultima giornata di partite prima della pausa per la Coppa del Mondo Qatar 2022, Manchester United domenica ha ottenuto un’agonizzante vittoria su Fulham. Dopo la partita, i tre punti sembravano portare la calma, così che Erik ten Hag per ordinare la squadra nella pausa della stagione, ma tutto è stato sconvolto poche ore dopo.

In un’intervista con il giornalista Piers Morgan, Cristiano Ronaldo ha sfogato tutto ciò che gli sta accadendo all’Old Trafford. L’attaccante portoghese, che è alla sua seconda esperienza nel club, si sente tradito dalla dirigenza e dallo staff tecnico, che non lo vogliono e non lo hanno voluto nella scorsa stagione. Sarà un discorso di 90 minuti, di cui non è stata mostrata quasi nessuna anteprima.

Credo che i fan debbano sapere la verità. Voglio il meglio per il club. Ecco perché sono venuto al Manchester United. Ma ci sono alcune cose all’interno che non ci aiutano ad arrivare ai massimi livelli come il City, il Liverpool e ora anche l’Arsenal. Un club di queste dimensioni dovrebbe essere al top secondo me e purtroppo non è così.“, ha sparato CR7spiegando che dalla partenza di Sir Alex Ferguson nulla è migliorato all’interno dell’istituto.

Ha anche avuto parole dure per il suo ex manager. Ralf Rangnick: “Se non sei nemmeno un manager, come puoi essere il capo del Manchester United? Non l’ho mai sentito nominare“. E poi ha continuato sulla stessa linea con quella attuale, Erik ten Hag: “Non lo rispetto perché lui non mostra rispetto per me. Se non avete rispetto per me, io non avrò mai rispetto per voi.“.

Anche se non all’interno del club oggi, c’erano anche le freccette. Wayne Rooneyche aveva criticato la sua attuale situazione calcistica: “Non sono un calciatore, non sono un calciatore.Non so perché mi critichi così tanto, probabilmente perché lui ha finito la sua carriera e io sto ancora giocando ad alto livello. E non dirò che sono più bella di lui, il che è vero…..”

LEGGI  Morata e Unai Simon salvano la qualificazione della Spagna alle Final Four: vittoria sul Portogallo a Braga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *