Lo standard Wi-Fi 7 sta per essere approvato

La Wi-Fi Alliance, il consorzio incaricato di sviluppare e migliorare questo standard di connettività, ha grandi novità. Oggi hanno presentato che il Wi-Fi 7 sta per vedere la luce, come previsto, entro la prima metà del 2024 al massimo, per approvare la tecnologia per il successivo utilizzo di massa.

Una volta approvato lo standard Wi-Fi 7, i produttori di dispositivi potranno adottare questa tecnologia. In effetti, alcune aziende stanno aspettando il via libera per attivare questa funzione nelle apparecchiature già presenti sul mercato. Dagli smartphone e altri dispositivi mobili ai router e altri dispositivi di connettività locale per le case e le strutture pubbliche.

“La certificazione Wi-Fi 7, basata sulla tecnologia IEEE 802.11be, sarà disponibile entro la fine del primo trimestre del 2024. I dispositivi Wi-Fi 7 stanno entrando sul mercato già oggi e la certificazione facilita l’interoperabilità globale e porta le prestazioni Wi-Fi più avanzate alla prossima era di dispositivi connessi”, spiega il consorzio.

Come accennato in precedenza, già oggi si possono trovare alcuni dispositivi mobili con supporto Wi-Fi 7. La stragrande maggioranza di essi sono cinesi, a dimostrazione del fatto che il Paese asiatico spinge sempre sull’acceleratore per avere l’ultima novità.

Tra i modelli già pronti a sfruttare il Wi-Fi 7 ci sono Vivo X100 e Vivo x100 Pro, Xiaomi 13T Pro, Xiaomi 14 e 14 Pro, Oppo Find N3, Oppo Find X6 e X6 Pro, OnePlus Open, OnePlus Ace 2 Pro, Realme GT5, Google Pixel 8 e Pixel 8 Pro, per citarne alcuni. Si può essere certi che l’elenco si amplierà notevolmente a partire dal prossimo anno..

I vantaggi del Wi-Fi 7 rispetto al Wi-Fi 6

Quali sono dunque i vantaggi del Wi-Fi 7 rispetto al suo predecessore? Le interazioni precedenti si sono concentrate sull’aumento della velocità e sulla riduzione della latenza, e questa volta non fa eccezione.

LEGGI  Il nuovo monitor OLED di LG è un sogno che diventa realtà per i giocatori più esigenti.

Secondo i dati forniti dalla Wi-Fi Alliance, il Wi-Fi 7 raggiungerà velocità di trasferimento dati superiori a 40 Gbpsche è un progresso significativo se si considera che il Wi-Fi ha una velocità di soli 9,6 Gbps. Possiamo quindi affermare che il nuovo standard quadruplica le prestazioni della tecnologia precedente.

Per la prima volta, quindi, i consumatori potranno rinunciare alla connessione cablata (Ethernet) a favore di uno standard wireless senza sacrificare la velocità.

È inoltre importante sottolineare che il Wi-Fi 7 ha la capacità di di operare in tre bande diverse: 2,40 GHz, 5 GHz e 6 GHz.. Grazie alla MLO (operazione multi-link)può farlo in tutti e tre i casi contemporaneamente. Questo, insieme alla sua velocità, può aprire un mondo di possibilità per la connettività wireless.

Ad esempio, i dispositivi wireless per la realtà aumentata e la realtà virtuale possono mantenere la connessione ad altre apparecchiature senza notare alcuna differenza rispetto a una variante cablata. Per chi ama creare una rete multimediale in casa, il Wi-Fi 7 è la soluzione ideale.

“Il Wi-Fi 7 supporta una connettività superiore per i casi d’uso emergenti con alti livelli di interattività e immersione. Con l’aumento della domanda da parte degli utenti di tecnologie ad alta capacità e bassa latenza, come AR/VR/XR, cloud computing e Internet delle cose nel settore industriale e in altri segmenti di mercato, i dispositivi Wi-Fi 7 offriranno prestazioni ottimizzate, anche in ambienti densi nella banda a 2,4 e 5 GHz. Le regioni con accesso alla banda a 6 GHz potranno sperimentare la piena portata delle prestazioni ineguagliabili del Wi-Fi 7”, conclude il consorzio.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *