Lavori al sicuro dall’IA

Una delle principali minacce dell’IA è che potrebbe toglierci il lavoro. Si tratta di una realtà: molti modelli minacciano posti di lavoro come gli insegnanti di storia e di diritto, gli addetti al telemarketing e industrie come i servizi legali, le agenzie e le assicurazioni. Esistono tuttavia lavori che per il momento sono al riparo dall’intelligenza artificiale.perché l’intelligenza artificiale, a causa dei suoi limiti, non ha la capacità di svolgere questi compiti.

Martin Ford, esperto di IA e autore del libro La regola dei robot: come l’intelligenza artificiale trasformerà ogni cosaha spiegato al BBC che esistono tre categorie di lavoro che, per il momento, “rimarranno relativamente isolate nel prossimo futuro”.. Ma non del tutto, sostengono altri esperti del settore, poiché molti lavori che svolgono attualmente saranno probabilmente automatizzati dalla tecnologia.

Quali sono dunque queste tre categorie che si salvano dall’IA? La prima che Ford evidenzia è la creativo. Può sembrare controintuitivo se si considera che l’IA generativa è una minaccia importante per i designer, gli editor video o persino i musicisti – e ne sono una prova i vari brani generati dall’IA che sono diventati virali su TikTok.

Ford, tuttavia, si riferisce a quei lavori creativi in cui “si generano davvero nuove idee e si costruisce qualcosa di nuovo”.. Più specificamente “nella scienza, nella medicina e nella legge… persone che hanno il compito di elaborare una nuova strategia legale o commerciale. Penso che ci sarà ancora un posto per gli esseri umani”, afferma.

Giornalisti investigativi, elettricisti o infermieri sono risparmiati dalla minaccia dell’IA

Istituto nazionale del cancro / Unsplash

L’IA è anche al sicuro da quelle posizioni che richiedono relazioni interpersonali e “in cui è necessaria una conoscenza molto approfondita delle persone”. Tra queste figurano infermieri, consulenti aziendali o giornalisti investigativi. Ford ritiene che “ci vorrà molto tempo prima che l’IA abbia la capacità di interagire in modo tale da costruire davvero delle relazioni”. Esistono tuttavia altre minacce, come il progetto Q* (Q-Star) di OpenAI, che secondo alcuni ricercatori dell’azienda minaccia di distruggere l’umanità.

LEGGI  È il miglior televisore nella sua fascia di prezzo?

La terza e ultima categoria al sicuro dall’IA, secondo Ford, è costituita da unaquei lavori “che richiedono davvero molta mobilità, destrezza e capacità di risolvere problemi in ambienti imprevedibili”.. Si tratta di lavori commerciali, come elettricisti, idraulici o saldatori. Secondo Ford, si tratta di lavori in cui i professionisti devono affrontare di volta in volta una situazione nuova. Per questo motivo, è probabile che siano “i più difficili da automatizzare”.

C’è anche un fattore importante da considerare. In molti settori, come la medicina, gli esseri umani hanno più fiducia nell’essere assistiti da una persona in carne e ossa che da una macchina. Di conseguenza, i lavori con competenze prettamente umane potrebbero essere sostituiti per un po’ dall’IA.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *