Cosa fa Darwin AI, la startup di AI acquistata da Apple?

Sebbene l’acquisizione sia avvenuta all’inizio di quest’anno, solo ora abbiamo appreso che Darwin AIuna startup canadese di intelligenza artificiale, è ora di proprietà di Apple. L’intero team di Darwin, compreso uno dei suoi fondatori, fa ora parte del dipartimento di intelligenza artificiale dell’azienda di Cupertino. Ma, Chi sono e cosa fa davvero questa startup?

Darwin AI è stata fondata nel 2017 da un gruppo di ex allievi della scuola di ingegneria dell’Università di Waterloo (Ontario, Canada), tra cui Sheldon Fernandez (che è CEO), il dottor Mohammad Shafiee (professore dell’Università di Waterloo), Arif Virani e il dottor Alexander Wong (anch’egli professore). È una startup che si dedica allo sviluppo di strumenti di intelligenza artificiale applicati ai processi produttivi..

Più specificamente, e come dettagliano sulla loro pagina LinkedInè “un’azienda di ispezioni visive della qualità che offre ai produttori una soluzione completa per migliorare la qualità dei prodotti e aumentare l’efficienza produttiva.

Explainable AI, il prodotto di punta di Darwin AI

La startup acquistata da Apple si distingue per aver brevettato una piattaforma di Explainable AI (XAI) applicata alla produzione.. XAI, come ha spiegato Darwin AI’s CEO, “è un insieme di tecnologie che rivela come e perché l’IA prende le decisioni che prende”. Il suo scopo è ottimizzare le prestazioni e creare applicazioni affidabili per gli esseri umani. L’azienda, fino ad ora, l’ha offerta a diversi produttori affinché possano migliorare la qualità dei loro prodotti.

L’AI spiegabile di Darwin aiuta i produttori a migliorare la qualità dei processi e dei prodotti, individuando i difetti e implementando l’apprendimento continuo dell’AI per rendere la soluzione più intelligente e precisa nel tempo.

Sheldon Fernandez.

Per cosa potrebbe usare Apple questa tecnologia?

Tim Cook con il logo Apple alle spalle

Darwin AI si occupa anche di adattare le reti neurali per renderle più piccole e veloci. La startup, infatti, ha avviato una partnership con Intel nel 2020 per “ottimizzare e accelerare le prestazioni dell’intelligenza artificiale su una varietà di hardware” dell’azienda produttrice di processori. A quel tempo, l’azienda aveva già stava già lavorando per rendere più efficienti le applicazioni basate sull’intelligenza artificiale..

LEGGI  Apple prepara il suo metaverso e il suo servizio video per gli occhiali a realtà mista

Allora, Qual è lo scopo di Apple con questo acquisto? L’azienda di Cupertino può utilizzare le capacità di Darwin AI per migliorare la produzione dei suoi prodotti se questi utilizzano la soluzione brevettata dalla startup. Darwin AI, tuttavia, potrebbe essere fondamentale per Apple per sviluppare un modello linguistico efficiente per i suoi dispositivi al fine di competere con ChatGPT e Gemini, l’AI di Google.

In effetti, un rapporto pubblicato di recente da alcuni ricercatori Apple rivela che l’azienda ha sviluppato una soluzione che “apre la strada a un’efficace inferenza LLM su dispositivi con limitazioni di memoria”. Ciò renderebbe possibile l’implementazione di modelli linguistici su dispositivi con capacità computazionali limitate.come gli iPhone.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *