La Russia considera un’inversione di rotta per tornare ai Mondiali e ai tornei FIFA

Alexander Dyukov, presidente della Federazione calcistica russa, svela i cambiamenti storici che Mosca sta valutando per consentire al Paese di tornare alle competizioni ufficiali.

© Getty ImagesLogo del calcio russo.

Le decisioni politiche e militari del governo hanno portato a una serie di sanzioni internazionali, che ovviamente hanno ripercussioni sul calcio in vari modi. Russia che sta analizzando una svolta di 180 gradi per tornare a competere nei tornei internazionali della FIFA. Quella che mesi fa era una semplice idea sta prendendo piede nella Federazione.

+Controlla il calendario delle partite dei Mondiali di calcio del Qatar 2022.

Gli orrori nell’Europa dell’Est e le operazioni militari in Ucraina hanno spinto gli organi di governo dello sport a sospendere per il momento i club russi dalle competizioni UEFA e la FIFA a squalificare la squadra nazionale. la squadra di casa all’ultima Coppa del Mondo dal processo di qualificazione per Qatar 2022. Almeno a breve termine, Non si prevede che il calcio sovietico torni a disputare tornei ufficiali.

Ma dalla Russia sembra che non se ne staranno con le mani in mano. e anche lo stesso presidente della Federazione riconosce che quella che qualche mese fa era un’idea per ribaltare la situazione è ora una possibilità tangibile. In assenza di colloqui ufficiali, Alexander Dyukov espone ancora una volta un’inversione di rotta che ha precedenti a breve termine e che può aiutare Mosca a raggiungere il suo obiettivo.

Sulla strada della AFC?

“Qualche mese fa ho detto che pensare all’Asia era prematuro, ma ora è un’opportunità che dobbiamo considerare”.Lo stesso Alexander Dyukov ha dichiarato che se nel breve termine la UEFA, Aleksander Ceferin e la FIFA non sbloccano la situazione sia dei club che della nazionale russa, quest’ultima proporrà di trasferirsi in un’altra confederazione.

LEGGI  Con Julian Alvarez: confermate le formazioni del Southampton contro il Manchester City nei quarti di finale di Coppa di Lega

In assenza di colloqui e negoziati con le autorità, Alexander Dyukov apre ancora una volta la porta a una svolta. Tutto rimane nelle mani di UEFA, FIFA e AFC: “Non ho ancora parlato con i rappresentanti asiatici perché la UEFA ci considera parte della famiglia europea… Sarebbe sconveniente per noi avviare negoziati alle loro spalle”.

Scaricate l’app Bolavip e seguite in tempo reale tutte le informazioni sulla Coppa del Mondo Qatar 2022. https://bit.ly/BV-app22

Vittoria
WRITTEN BY

Vittoria

Ciao, sono Vittoria. Sono una redattrice di DFO Media, dove mi immergo nel mondo dello sport, decifrando le tendenze e condividendo le storie che ci sono dietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *