La Cina si affida all’intelligenza artificiale per competere con lo spionaggio della CIA

Il governo cinese sta sfruttando il potenziale dell’intelligenza artificiale e di altre tecnologie avanzate per competere con la CIA, l’agenzia di spionaggio statunitense. I cinesi hanno creato un un sistema di intelligenza artificiale che permette di rintracciare le spie statunitensi. e di altri Paesi, hanno dichiarato i funzionari statunitensi al Il New York Times.

Il media statunitense ha potuto confermare le informazioni dopo aver intervistato più di due dozzine di funzionari statunitensi attuali e passati. Ha inoltre avuto accesso a documenti aziendali interni cinesi e a documenti pubblici del Ministero della Sicurezza di Stato, la principale agenzia di intelligence cinese.

Le spie cinesi, durante gli incontri con gli appaltatori tecnologici cinesi durante la pandemia, si erano lamentate del fatto che le telecamere di sorveglianza che monitoravano i diplomatici stranieri, gli ufficiali militari e gli agenti dell’intelligence nel quartiere delle ambasciate di Pechino non erano sufficienti. Hanno quindi chiesto a queste aziende un programma di intelligenza artificiale in grado di creare dossier istantanei su chiunque fosse di loro interesse.

I funzionari cinesi hanno proposto di alimentare il programma di intelligenza artificiale con diversi database e decine di telecamere. Le informazioni raccolte avrebbero incluso targhe, dati del telefono cellulare, contatti e altro ancora. Il sistema consentirebbe di analizzare i modelli comportamentali delle persone di interesse.

Il governo cinese ha ottenuto ciò che aveva chiesto, sostiene la ricerca dell’Istituto per la ricerca scientifica. New York Times. Lo sviluppo consentirebbe di mirare e identificare le reti e le vulnerabilità, secondo le note interne delle riunioni.

Lo spionaggio cinese mira ai segreti commerciali e tecnologici

Il Ministero della Sicurezza di Stato cinese ha intensificato la sua sorveglianzae la raccolta di informazioni sulle aziende statunitensi che sviluppano tecnologia, sia militare che civile. L’agenzia è stata potenziata grazie a una migliore formazione e a un budget maggiore. Il boom economico e le politiche industriali della Cina hanno contribuito all’inclusione di tecnologie emergenti come l’intelligenza artificiale.

LEGGI  Luke Skywalker avviserà gli ucraini quando verranno bombardati dalla Russia. E non è uno scherzo

Così, da quando le loro missioni si basavano sui pettegolezzi registrati durante le cene delle ambasciate, le spie cinesi sono ora in competizione “testa a testa” con la CIA in tutto il mondo, afferma Il New York Times. “Sfidano i capi spia degli Stati Uniti in un modo che i sovietici non potevano fare”.il rapporto osserva.

Il Ministero della Sicurezza di Stato spesso recluta direttamente dalle università, soprattutto per le posizioni entry-level, secondo un’analisi dei media statunitensi di oltre 30 annunci di lavoro online dell’agenzia. Negli ultimi anni, ha cercato esperti di tecnologia, compresi gli hacker.

“Per la Cina in particolare, sfruttare la tecnologia esistente o i segreti commerciali di altri è diventata una scorciatoia popolare incoraggiata dal governo”, ha dichiarato Yun Sun, direttore del programma Cina presso lo Stimson Center, un istituto di ricerca con sede a Washington. “L’urgenza e l’intensità dello spionaggio tecnologico sono aumentate in modo significativo”.

Spionaggio

La reazione della CIA

La CIA, a differenza di diversi anni fa, sta investendo risorse nella raccolta di dati sulle aziende cinesi che sviluppano intelligenza artificiale. Anche sull’informatica quantistica e altre tecnologie simili. La spesa dell’agenzia per lo spionaggio della Cina è raddoppiata dall’inizio dell’amministrazione del presidente Joe Biden.

Gli Stati Uniti raccolgono informazioni economiche da molto tempo, ma mai come ora, osserva l’esperto. Il New York Times. Le informazioni sullo sviluppo delle tecnologie emergenti da parte della Cina sono ora considerate importanti quanto le congetture sulla sua potenza militare convenzionale o sulle macchinazioni dei suoi leader.

La CIA ha istituito un centro di missione in Cina e un centro di intelligence tecnologica. “Contiamo i carri armati e comprendiamo le capacità missilistiche da più tempo di quanto ci siamo concentrati sulle capacità dei semiconduttori, sugli algoritmi di intelligenza artificiale o sulle attrezzature biotecnologiche”, ha dichiarato in un’intervista David Cohen, vicedirettore dell’agenzia.

LEGGI  Non sperate in "Winds of Winter", George R. R. Martin è ancora lontano dal finirlo.

L’agenzia di spionaggio statunitense ha iniziato a chiedere a dirigenti e accademici americani informazioni su ciò che le aziende cinesi stanno cercando di sviluppare. Le università e le aziende statunitensi sono una delle principali fonti di informazioni, hanno dichiarato i funzionari americani. Anche gli investitori e i ricercatori cinesi si rivolgono spesso a loro.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *