il social network che è riuscito a battere Instagram

Ha il metà degli utenti di Facebook. Ma se si aggiungono gli utenti cinesi, supera WhatsApp e Instagram. E sebbene sia ancora lontano dal superare Facebook e YouTube, TikTok è l’app del momento. Basta guardare come i suoi video vengono caricati anche su Twitter o Instagram e condivisi tramite WhatsApp. E, a differenza dei suoi concorrenti, è uno dei pochi social network che non è nelle mani di di una società statunitense. Per questo motivo è sotto i riflettori delle istituzioni del Paese.

Un gruppo di politici statunitensi vede TikTok come una minaccia. Al punto da volerlo vietare. A livello strategico, perché sospettano che Cina sia dietro TikTok. Dal punto di vista commerciale, a differenza degli altri social network di tendenza, TikTok non è di proprietà di un’azienda. made in USA. E personalmente ritengono che TikTok stia pervertendo i giovani. Si tratta di una denuncia che gli Stati Uniti hanno già sperimentato in passato, volevano vietare i fumetti o i videogiochi..

Bugie, sospetti, bufale, mezze verità e certezze si mescolano nel tentativo di screditare l’opposizione. È vero che TikTok soffre di tutti i mali che vediamo anche su Twitter, Instagram o Facebook. I due principali sono la promozione di video con contenuti discutibili e dannosi per i giovani. E, in secondo luogo, utilizzare dati personali con troppa leggerezza, con sospetti di spionaggio su alcuni utenti.

Di conseguenza, molti ritengono che TikTok venga usato per influenzare l’opinione pubblicasoprattutto durante i periodi elettorali, e per spiare dipendenti e alti funzionari dell’amministrazione statunitense. Niente di nuovo, se ricordiamo lo scandalo di Facebook e Cambridge Analytica. O se consideriamo che Twitter, Instagram y Facebook diffondono bufale antivaccino, terrapiattiste, estremiste di destra e in generale.

Chi gestisce TikTok?

CEO di TikTok, Shou Zi Chew

A gennaio 2024 TikTok contava quasi 1,6 miliardi di utenti attivi mensili. Più di 2,3 miliardi se aggiungiamo TikTok e la sua versione cinese, Douyin. Come abbiamo visto all’inizio di questo articolo, un dato che colloca TikTok come terzo social network più popolare al mondo, superato solo da Facebook e YouTube. Il primo è in netto declino. La fascia d’età più ampia è quella tra i 25 e i 34 anni. YouTube “sopravvive” grazie alla combinazione di video brevi, live, video più tradizionali e pay TV negli Stati Uniti. TikTok, invece, è sulla bocca di molti. Y i suoi video vengono esportati ad altri social network.

Poco sappiamo di chi gestisce TikToka differenza degli altri social network. Tutti conosciamo Mark Zuckerberg (Facebook) o Elon Musk (Twitter), per fare due esempi. Ma chi è il CEO di TikTok? Molti di noi lo hanno conosciuto grazie alle sessioni tenute al Congresso degli Stati Uniti. In quelle sessioni, Shou Zi ChewCEO di TikTok dal 2021, ha dovuto rispondere alle domande dei deputati.

Nato a Singapore, sposato e con due figli, l’attuale CEO di TikTok ha preso il posto di Kevin A. Mayerche aveva ricoperto l’incarico per tre mesi. Lo stesso Chew era stato nominato direttore finanziario di ByteDance nello stesso 2021. ByteDance, la società che possiede TikTok. In precedenza era stato direttore finanziario di Xiaomi (2015). E se andiamo ancora più indietro nel tempo, nel 2006 ha lavorato per Goldman Sachs a Londra e nel 2008 per DST Global, un’agenzia di venture capital di origine russa con investimenti in aziende cinesi quali JD.com, Alibaba, Xiaomi o la società stessa ByteDance.

La nascita di ByteDance

Il fondatore e CEO di ByteDance, Zhang YimingFondatore e CEO di ByteDance, Zhang Yiming

La storia di TikTok è legata alla sua società madre, ByteDance. È stata fondata da Zhang Yiming nel 2012. Durante la sua formazione universitaria, ha iniziato a studiare microelettronica. Ma presto ha deciso di passare all’ingegneria del software. Dopo aver lasciato l’università, nel 2006 è entrato a far parte del sito web di viaggi Kuxun. Acquistato da TripAdvisor nel 2009. Un anno dopo aver lavorato presso Kuxunè stato promosso a direttore tecnico. Nel 2008 ha lasciato l’azienda per andare a Microsoft.

LEGGI  Come scegliere il CRM giusto per la mia azienda

Un’inversione di tendenza breve, visto che ha presto creato la sua prima startup, Fanfou. Non è andata bene. Così ha deciso di fondare un’altra startup nel 2009, 99fang. Secondo progetto fallito. La terza volta è quella buona. Nel 2012 crea ByteDance. E da qui nasce Toutiaoun’applicazione per la condivisione di notizie che in due anni ha già avuto più di 13 milioni di utenti giornalieri. Tuttavia, Toutiao è nata prima di ByteDance, tanto che la prima app ufficiale di questa azienda è Neihan Duanzi. Un’applicazione per condividere i meme di Internet. Entrambe le app hanno avuto successo. Quindi, con lo sguardo rivolto a tutti i possibili mercati al di fuori della Cina, la sua terza storia di successo è stata Douyin, un’app per i video. Lanciata alla fine del 2016, nel giro di un anno aveva già 100 milioni di utenti.

Per sfruttare il successo di Douyin a tutti, Zhang Yiming decide di rinominare la sua applicazione al di fuori della Cina come TikTok. E per assicurarsi che TikTok funzionasse bene in tutto il mondo, decise di fonderlo con un’app che aveva già avuto successo all’epoca, la piattaforma di video brevi Musical.ly. L’ha acquistata per 1 miliardo di dollari. Curiosamente, Musical.ly era anch’essa di origine cinese, avendo sede a Shanghai. Ma la cosa importante è che aveva un ufficio a Santa Monica, in California.

Il ruolo di Musical.ly in questa storia

Musical.ly nel 2016Musical.ly nel 2016

Alcuni forse ricordano ancora Musical.ly. Nel maggio 2017 ha raggiunto più di 200 milioni di utenti in tutto il mondo. È stato creato nel 2014 dalla società cinese Alex Zhu y Luyu Yang. La classica storia di due amici che decidono di creare un’app di successo. Anche se prima del successo di questa piattaforma di video musicali, si erano già cimentati con un’applicazione di social network educativo per imparare e insegnare qualsiasi argomento utilizzando video di 3-5 minuti.

Ma la mancanza di investitori li ha portati a concentrare la loro attività in un altro modo. Invece di video didattici, perché non video musicali in cui gli utenti cantano le loro canzoni preferite. Video brevi. Tra i 15 e i 60 secondi. Nell’agosto 2014, questa idea si è concretizzata in Musical.ly. E ha funzionato. Inizialmente la sede era a Shanghai, in Cina. Ma hanno lanciato l’app sia in Cina che negli Stati Uniti. Nell’estate del 2015, l’app contava già milioni di utenti. Ed era l’app più scaricata nell’App Store in mercati come Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Germania, Brasile, Filippine e Giappone.

Era inevitabile che un grande player come ByteDance arrivasse con il suo libretto degli assegni e acquistasse l’app. Musical.ly. Il resto lo conosciamo già. Le due app hanno operato separatamente per un po’. Ma meno di un anno dopo, nell’agosto 2018, le due app si sono fuse. con il nome di TikTok in tutto il mondo e Douyin in Cina.

Cambiamenti in ByteDance

Liang Rubo, cofondatore e attuale CEO di ByteDanceLiang Rubo, co-fondatore e attuale CEO di ByteDance

La ricchezza di Zhang Yiming si stima che, ad aprile 2024, avrà un valore di oltre 43,4 miliardi di dollari. Questo lo rende la 27esima persona più ricca del mondo. E il secondo cinese più ricco. Almeno a partire dal 2023. Inoltre, nel 2013, è entrato nella lista Cina 30 Under 30 da Forbes. Tuttavia, negli ultimi anni non tutto è stato positivo nella vita di Yiming, che ha subito critiche e pressioni da parte dei governi statunitense e cinese. Alcuni lo hanno accusato di lavorare per il Partito Comunista Cinese. E quest’ultimo, rimproverandolo per il suo scarso coinvolgimento nei valori del Paese.

LEGGI  Sam Altman (OpenAI) sulla collaborazione con Jony Ive: "Penso che ci sia qualcosa di veramente bello da fare, ma non so ancora cosa".

Il 10 aprile 2018, l’amministrazione cinese, o più precisamente l’agenzia che regola i media, ha deciso di chiudere Neihan Duanzi. La popolare app di meme e barzellette di ByteDance è criticato dalle autorità cinesi per diffusione di contenuti volgari. A suo merito, non è stata l’unica applicazione a subire la censura quel mese. Come si legge in un articolo di The Guardian all’epoca, i suoi utenti dovettero migrare verso applicazioni come Telegramvia VPN, o a un sito privato WeChat o QQ.

E nel maggio 2021, Zhang Yiming si dimette dalla carica di CEO di ByteDance a favore di Liang Rubo. Co-fondatore dell’azienda e amico di Yiming fin dai tempi dell’università. La cosa sorprendente del cambio di indirizzo è che è stato preceduto da presunte pressioni da parte delle autorità cinesi. A seguito di queste pressioni, si è dimesso dalla carica di CEO nel maggio 2021 e ha infine lasciato il consiglio di amministrazione nel novembre 2021.

TikTok oggi

Il futuro di TikTok negli Stati Uniti è in bilicoIl futuro di TikTok negli Stati Uniti è in bilico

All’inizio di questo articolo, ho affermato che TikTok è stato coinvolto in molte controversie. Nel 2019, ad esempio, ha dovuto pagare una multa di 5,7 milioni di dollari negli Stati Uniti per aver violato la privacy dei dati dei minori. Questo l’ha costretta a apportare modifiche modifiche importanti al vostro politica dei conti dei bambini. E di introdurre misure di sicurezza per prevenire abusi o molestie nei confronti di questi utenti. Nello stesso anno, un’indagine di The Guardian ha riferito che TikTok stava censurando i contenuti considerati “offensivi” dalle autorità cinesi. A questo va aggiunto il accuse di spionaggio di dispositivi di membri dell’amministrazione statunitense o diffondere contenuti inappropriati o dannosi per i giovani. Di conseguenza, gli Stati Uniti considerano TikTok una minaccia alla sicurezza nazionale.

Tuttavia, la controversia ha accompagnato anche la YouTube, Facebook, Instagram, Twitter y WhatsApp senza perdere un gran numero di utenti. Nonostante le numerose lamentele, soprattutto negli Stati Uniti, TikTok è riuscito ad avere più di 26,5 milioni di utenti attivi mensili all’inizio del 2020 solo in quel Paese. È diventata l’app più scaricata al mondo e la seconda negli Stati Uniti.

Oggi, e per per evitare problemi legali e accuse di favorire la CinaTikTok ha il suo fondamento giuridico nella Isole Cayman. E condivide la sede tra Singapore y Stati Uniti. Quest’ultima ha sede a Los Angeles. Per gestire tutti i suoi mercati, ha uffici negli Stati Uniti, in Australia, nel Regno Unito e a Singapore. Come già detto, il suo attuale amministratore delegato è un singaporiano, Shou Zi Chew. Che nel 2021 ha sostituito l’americano Kevin Mayerex Disney, che è durato solo tre mesi nel suo incarico. Un tentativo fallito di compiacere il governo statunitense.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *