La nuova tastiera e il nuovo mouse di Lenovo sono tra le cose più strane del CES 2024

Lenovo sembra aver trovato una soluzione al noioso compito di ricaricare una tastiera e un mouse, molto più noioso nel caso del Magic Mouse di Apple. Al CES di Las Vegas, l’azienda ha presentato un prototipo di entrambe le periferiche che non necessitano di batterie e nemmeno di cavi per collegarle all’alimentazione. Sono completamente senza fili e si ricaricano con l’energia meccanica.

Ovvero, la nuova tastiera e il nuovo mouse di Lenovo sono alimentati dall’energia generata dai movimenti meccanici dell’utente.. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, la batteria non si ricarica digitando o muovendo il mouse. Entrambi gli accessori sono dotati di un quadrante e di una sorta di manovella che deve essere girata manualmente.

La ghiera si trova sulla tastiera Lenovo, in particolare nell’area superiore. Questa sorta di rotella si trova anche accanto a un pannello solare per garantire una maggiore autonomia; un aspetto apprezzabile se si considera che girare la rotella per un minuto fornisce solo 30 minuti di energia.come è stato dimostrato da PCMag.

Il mouse Lenovo, invece, è dotato di una piccola impugnatura situata nella parte inferiore. Poiché l’accessorio è di dimensioni notevolmente ridotte, l’impugnatura si ripiega in modo che l’utente possa ruotarla comodamente. In questo caso, per ottenere 30 minuti di durata della batteria, è necessario ruotarlo per 5 minuti.

Naturalmente, sia la tastiera che il mouse hanno una porta USB-C per gli utenti che preferiscono collegarsi a una fonte di alimentazione per una ricarica più rapida. Lenovo offre anche la possibilità di scegliere tra una connessione Bluetooth o tramite il ricevitore USB a 2,5GHz incluso.

LEGGI  Google starebbe lavorando a un proprio tracker per competere con AirTags.

La nuova tastiera e il nuovo mouse di Lenovo non sono molto più speciali di così.

Oltre a questo, la tastiera di Lenovo non presenta altre novità o caratteristiche diverse dalle altre tastiere. È dotata di un totale di 68 tasti e retroilluminazione RGB, oltre che, ribadiamo, un connettore USB-C e un pulsante di connessione sulla parte frontale. Il mouse, invece, include i tasti classici e una rotella di scorrimento standard, oltre a due pulsanti laterali che possono essere programmati via software per aprire applicazioni o eseguire scorciatoie occasionali. Il mouse è inoltre programmabile via software a 12.800 dpi.

In ogni caso, va notato che è un prototipo e, almeno per il momento, non è disponibile per la vendita. È comunque un’idea curiosa per sfruttare i tic che molti utenti hanno quando studiano o lavorano davanti al computer, o semplicemente navigano in Internet.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *