Il robot umanoide Optimus di Tesla ha già imparato a fare yoga.

Optimusil robot umanoide di Teslasi sta evolvendo a passi da gigante. Lo si può vedere in un recente video condiviso dall’azienda di Elon Musk, che mostra come il dispositivo si stia evolvendo a passi da gigante. è in grado di riconoscere e calibrare automaticamente gli arti e di praticare lo yoga..

L’intenzione di Tesla è quella di mostrare come il suo robot umanoide progredisca sulla base della rete neurale end-to-end che lo alimenta. Grazie a questo “cervello”, Optimus può usare le sue telecamere come occhi e, con l’aiuto di codificatori di posizione delle articolazioni, identificare con precisione le sue braccia e le sue gambe.

Questo non solo aiuta il robot a localizzarsi spazialmente, ma gli permette anche di imparare e completare i compiti in modo più efficiente. Nella clip condiviso su X (Twitter) mostra come Optimus sia in grado di identificare i blocchi e di raggrupparli in base al loro colore in vassoi diversi. Ma la storia non finisce qui, perché è anche in grado di ordinare i pezzi capovolti e di sistemarli nella posizione corretta.

L’aspetto più interessante, tuttavia, è il modo in cui può adattarsi in tempo reale a “affrontare le dinamiche del mondo reale”.. Questo si vede quando una persona interferisce con il lavoro del robot umanoide di Tesla, disturbando i blocchi che ha già smistato o spostando quelli che deve ancora raccogliere. Il dispositivo non blocca o interrompe il suo lavoro, ma continua a riconoscere gli oggetti e a smistarli di conseguenza.

Tesla mostra i progressi del suo robot umanoide

Optimus è una delle scommesse più rischiose che Tesla ha fatto negli ultimi tempi, ma il robot umanoide sta mostrando progressi molto interessanti. Non dimentichiamo che l’azienda di Elon Musk ha già iniziato a utilizzare questo dispositivo nella fabbrica di Fremont, in California. Lì, poteva essere visto svolgere compiti leggeri come smistare pezzi, consegnare pacchi o innaffiare le piante..

LEGGI  Il drone Saildrone Explorer riprende dall'interno l'uragano Fiona

L’evoluzione del dispositivo grazie alla rete neurale che lo alimenta è evidente. Il fatto che il robot umanoide di Tesla possa imparare a completare alcuni compiti più rapidamente e in modo autonomo al 100% lo porta a un passo dal raggiungere il suo primo grande obiettivo: liberare i lavoratori umani dai compiti più noiosi..

Per quanto riguarda lo yoga, a prima vista potrebbe sembrare una espediente o espediente. Tuttavia, è molto di più. Le pose che il robot umanoide può replicare sono utilizzate da Tesla per dimostrare caratteristiche quali equilibrio e percezione dello spazio circostante. E non è la prima volta che l’azienda si vanta del lato tecnico di Optimus.

Non dimentichiamo che nell’ottobre 2022 Tesla ha dimostrato la forza di uno degli attuatori utilizzati nelle gambe del suo robot umanoide. Da solo, è stato in grado di sollevare un pianoforte a coda del peso di 500 chilogrammi. Una vera bestia.

Quando Elon Musk ha presentato il primo prototipo funzionante di Optimus, ha affermato che sarebbe stato il robot che avrebbe “sradicato la fame nel mondo”. Non sappiamo ancora se ci riuscirà, ma almeno sta dimostrando un’evoluzione a passi da gigante. E non è male se si considera che anche altre aziende stanno facendo a gara per sviluppare l’umanoide definitivo, come nel caso di 1X Technologiesun’azienda norvegese sostenuta da OpenAI.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *