Il nuovo display da 48 pollici di Ford ha questo aspetto

Ford Ford è seriamente intenzionata a digitalizzare le proprie auto utilizzando le nuove tecnologie. In effetti, è uno dei produttori tradizionali più attenti alla modernizzazione delle flotte e al futuro della guida.

Si è assunta il grande rischio di elettrificare due delle sue principali icone, la Mustang e il F-150con grande successo. E con il lancio del SUV Explorer a EuropaLincoln sta lavorando a un nuovo cruscotto completamente digitale con un enorme schermo curvo da 48 pollici. La prima auto a riceverlo sarà la Lincoln Nautilus, visibile solo in Nord America, ma darà il tono a molti dei cambiamenti che vedremo in altri veicoli dell’azienda.

Dopo quattro generazioni di Sync, il sistema operativo di bordo di Ford, basato su QNX di BlackBerry, la casa automobilistica sta passando al sistema QNX di BlackBerry. Android Automotive. Ciò consentirà di aumentare e semplificare in modo significativo gli aggiornamenti software per le loro auto, l’accesso a un numero maggiore di software, più funzioni, più personalizzazione e la possibilità di eseguire app come Google Maps, Waze o Spotify in modo nativo, senza rispecchiare ciò che è in esecuzione sullo smartphone del conducente. E naturalmente, Assistente Googleper il controllo vocale di molte di queste funzioni.

Esperienza digitale Ford Lincoln Nautilus

Più funzioni e meno distrazioni

Ford afferma che, a differenza di quanto si potrebbe immediatamente pensare con uno schermo così lungo, l’obiettivo è quello di consentire al conducente di concentrarsi sulle cose importanti e non essere distratto dalle informazioni presentate sugli schermi.

L’azienda sostiene tutto questo perché per anni è stata avvertita che troppi schermi e troppe informazioni allo stesso tempo possono causare distrazioni alla persona al volante. Ma la nuova interfaccia del nuovo sistema operativo Ford basato su Android Automotive mira a mostrare solo ciò che è rilevante e a essere il più utile possibile.

LEGGI  L'intelligenza artificiale Midjourney ha disegnato una serie di fumetti e il suo lavoro è impressionante.

Dietro a molti di questi sforzi c’è Doug Field, che in precedenza ha lavorato nel design dei prodotti presso Apple e, dal 2013 al 2018, presso Tesla, per poi tornare in Apple e far parte di un gruppo di lavoro per un “progetto speciale”. In particolare, la Apple Car. Nel 2021 Field è passato a Ford come direttore generale della progettazione digitale dell’azienda.

Field proviene dalla scuola di Steve Jobs e il design della nuova interfaccia di Ford ne è la prova. Parlando con The Vergeche ha avuto accesso anticipato al nuovo sistema, ha spiegato: “Penso che gli schermi debbano essere finestre sull’auto. […] È una delle cose che Jobs ci ha insegnato. L’hardware dovrebbe lentamente diventare invisibile e trasformarsi in una finestra sul mondo del software.

In realtà, la grande rivelazione dello schermo da 48 pollici del Lincoln Nautilus è che non è touch e che è diviso in tre parti. In ordine di importanza, da sinistra a destra vengono visualizzate per prime le informazioni più critiche e importanti, seguite dalla navigazione e infine da una sezione per il posizionamento di widget come il lettore musicale o il meteo.

In realtà, però, tutta l’interazione tra l’uomo e l’auto avviene tramite un secondo schermo tattile più piccolo, meglio se posizionato vicino alle mani del conducente, al centro del cruscotto.

Da questo schermo è anche possibile lanciare applicazioni compatibili con il sistema di navigazione. Android Automotive o, se il veicolo è parcheggiato, accedere a contenuti di intrattenimento, tra cui videogiochi o piattaforme di streaming.

Ford ha spiegato che la nuova esperienza digitale in auto può essere personalizzata per i diversi modelli di auto, con schermi di dimensioni e numeri diversi. Hanno anche evitato di chiamarla Syncche probabilmente scomparirà con l’adozione di una nuova interfaccia grafica rinnovata grazie ad Android Automotive.

LEGGI  Spotify utilizzerà l'intelligenza artificiale di Google per le raccomandazioni musicali

Nessuna notizia sul nuovo Apple CarPlay

Cosa Ford ha presentato con Android Automotive sulla Lincoln Nautius è simile a quello che Apple ha presentato in anteprima nel 2022 quando ha mostrato un’anteprima del futuro CarPlay. Un anno e mezzo dopo keynote al WWDCnessun marchio automobilistico lo ha adottato. In teoria Porsche y Aston Martin sarebbero i primi due, ma non c’è una data concreta oltre il 2024. Forse durante il lancio della Macan elettrica avremo una sorpresa.

Ford era – o è? – una delle aziende che avrebbero dovuto adottare il nuovo CarPlay. Per ora ha scelto la strada di Android Automotive e sospetto che molti altri marchi finiranno per fare lo stesso. Considerando che solo due marchi premium come Porsche e Aston Martin hanno scelto la soluzione di Apple, sembra che si tratti di un sistema piuttosto costoso da implementare.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *