Guardate i video realizzati con Google Veo, la straordinaria intelligenza artificiale che supera Sora

Una delle grandi star del Google I/O 2024 è stata senza dubbio Veo. Si tratta di una nuova intelligenza artificiale focalizzata sulla creazione di video utilizzando suggerimenti. Lo stesso promette Sora, l’alternativa di OpenAI.

Secondo Google, questo nuovo modello è in grado di generare video in qualità 1080p con tutti i tipi di ingressi. Da frammenti fotorealistici a scene animate. Comprende anche sfumature come “timelapse” o “aerial”, in base a Google spiega. E, nel caso in cui vengano richiesti materiali realistici, tiene conto di tutti i tipi di parametri, tra cui la normale fisica dei movimenti umani, i riflessi delle luci, ecc.

La tecnologia alla base di Veo combina l’apprendimento sviluppato in Generative Query Network, DVD-GAN, Imagen-Video, Phenaki, WALT, VideoPoet e Lumiere. E i risultati, come si può vedere nei materiali qui sotto, sono sorprendente.

Video di YouTube

Google Veo: esempi sorprendenti di nuove IA in competizione con Sora di OpenAI

Esempio 1 con Google Veo: “Molte meduse maculate pulsano sott’acqua. I loro corpi sono trasparenti e brillano nelle profondità dell’oceano”.

Esempio 2 con Google VeoTimelapse dell’apertura di una ninfea, sfondo scuro”.

Esempio 3 con Google VeoUn cowboy solitario cavalca il suo cavallo in una pianura aperta davanti a un bellissimo tramonto, con una luce morbida e colori caldi”.

Esempio 4 con Google VeoUna navicella spaziale attraversa la vastità dello spazio, le stelle passano come fulmini, ad alta velocità, fantascienza”.

Esempio 5 con Google VeoUna donna seduta da sola in un caffè poco illuminato, con un romanzo mezzo finito aperto davanti a sé. Estetica da “film noir”, atmosfera misteriosa. In bianco e nero”.

Esempio 6 con Google VeoPrimo piano di spiedini di pollo e peperoni verdi che grigliano su un barbecue in fiamme. Messa a fuoco superficiale e fumo leggero. Colori vivaci”.

Esempio 7 con Google VeoUna ripresa panoramica di un sereno paesaggio montano, in cui la telecamera rivela lentamente cime innevate, rocce di granito e un lago cristallino che riflette il cielo”.

LEGGI  DJI e il fotografo Florian Ledoux ci regalano questo incredibile scorcio dell'Artico.
Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *