Google cambierà il nome di Bard con uno più semplice

I primi indizi cominciarono ad apparire circa un cambio di nome per Bardil chatbot con cui Google è in competizione con ChatGPT. L’informazione non è ancora stata confermata dall’organizzazione, ma alcuni sviluppatori hanno trovato sul sito web dello strumento riferimenti che indicano che si chiamerà “Gemini”.

Sul sito web del chatbot è apparsa una stringa in cui il nome Bard è sostituito da Gemini. Anche Dylan Roussel condiviso su X (in precedenza Twitter) che ha trovato la frase “Bard è ora Gemini”. nell’applicazione mobile.

Sembra che l’intenzione, alla fine, sia quella di semplificare le cose e puntare su un unico grande marchio. Gemini è il nome che Google ha scelto per il suo ultimo e più potente modello di intelligenza artificiale. Lo scorso dicembre ha presentato le sue tre varianti: Gemini Nano, Gemini Pro e Gemini Ultra.

Gemini Pro è la variabile modello integrata nell’ultimo aggiornamento di Bard, anch’esso rilasciato a dicembre. Per promuovere questa nuova versione del chatbot, l’azienda ha dato il nome di “Bard with Gemini Pro” o “Gemini Pro in Bard”.

Google ha quindi deciso di adottare il marchio Gemini invece di mantenere nomi diversi tra il modello di base e i prodotti risultanti. La prima volta che l’azienda ha utilizzato questo nome è stato al Google I/O 2023, con lo scopo di informare che stava lavorando al suo “modello di base di prossima generazione”.

LEGGI  Questa intelligenza artificiale è in grado di rilevare il morbo di Parkinson ascoltando la respirazione

Bard cambia nome e funzionalità

Gemelli a Bard

Google ha annunciato giovedì che “Bard with Gemini Pro” è ora disponibile in oltre 230 paesi e 40 lingue, tra cui lo spagnolo. Questa versione è il chatbot gratuito più potente, secondo la valutazione della Large Model Systems Organization, un’organizzazione che si occupa di valutare i modelli linguistici. È seconda solo al GPT-4 Turbo di OpenAI, disponibile su abbonamento.

Google aggiornerà Bard nel corso dell’anno, dotandolo della versione più efficiente del suo modello Gemini Ultra. Per ora l’azienda lo presenta come Bard Advanced. Tuttavia, nelle stringhe di codice presenti sul sito web, si può notare che Gemini avanzato.

Si dice che Gemini Advanced sarà disponibile sotto forma di abbonamento. Non ci sono ancora indicazioni sui prezzi, ma si sa che avrà una nuova funzione chiamata Motoko, che permetterà di personalizzare i propri chatbot. Inoltre, sarà in grado di elaborare diversi tipi di formati come testo, immagini, audio, video e codice.

La terza versione del modello di intelligenza artificiale Gemini Nano si concentra sull’efficienza dell’elaborazione e dell’esecuzione di compiti da parte di un dispositivo. Google lo utilizza già, ad esempio, per alimentare alcune funzioni di intelligenza artificiale del Pixel 8 Pro.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *