Elon Musk vuole creare un’app all-in-one chiamata X, così compra Twitter

Elon Musk dice L’acquisto di Twitter accelererà la creazione di X, un’app “tutto in uno”.. È quanto ha dichiarato l’imprenditore nelle sue prime dichiarazioni pubbliche da quando, poche ore fa, si è saputo che, in un nuovo colpo di scena, stava abbandonando le risorse legali per non acquistare il social network e, invece, sarebbe andato avanti.

Un nuovo cambio di decisione che evita il processo che la piattaforma e il magnate della tecnologia avrebbero dovuto affrontare questo mese. Salvo nuove sorprese, Elon Musk sarà il nuovo capo di Twitter per la modica cifra di 44 miliardi di dollari (a 54,20 dollari per azione). E lo fa con un obiettivo chiaro in mente.

X, la “app per tutto” di Elon Musk? grazie a Twitter

Poco dopo aver rivelato che Musk sarebbe andato avanti con l’acquisto, lui stesso pubblicato sul suo profilo sulla piattaforma che “l’acquisto di Twitter è un acceleratore per creare X, l’app per tutto”.

Una nuova creazione, invece dello stesso Twitter che abbiamo conosciuto finora. Questa è la proposta di Musk, che da tempo flirta con l’idea. creare una piattaforma vitaminda come hub per le azioni quotidiane: social network, pagamenti, notizie e persino la gestione delle pratiche. per il tempo libero o per gli affari.

App WeChat

Un po’ come WeChatla “super app” cinese dove è possibile ordinare la cena o un taxi e, di fatto, postare le proprie opinioni sulle ultime tendenze. Musk ha espresso il suo interesse per una piattaforma di questo tipo in una sessione di domande e risposte con i dipendenti di Twitter lo scorso giugno.

LEGGI  Cosa pensa l'intelligenza artificiale del Natale?

Ha anche detto, in un tweet successivoche l’acquisto di Twitter potrebbe accelerare la creazione di X di “3-5 anni”. Anche se riconosce che potrebbe sbagliarsi.

Twitter, Musk, Dorsey e tutti gli altri

Elon è sempre stato pronto a esprimere il suo amore per Twitter, ma anche a sottolineare ciò che non gli piace. E nelle conversazioni recentemente rivelate con il fondatore della piattaforma ed ex CEO Jack Dorsey, entrambi – soprattutto Dorsey – hanno concordato sulla necessità di creare “qualcosa di nuovo”.

Una volta Dorsey ha detto che Musk era “l’unica persona di cui si fidava” per elevare Twitter a social network, cosa che ora sembra più vicina che mai ad accadere. Nei testi citati, il proprietario di Tesla è anche propenso a far evolvere l’attuale social network.

Anche se è difficile ipotizzare cosa accadrà, tutto potrebbe effettivamente concludersi con la creazione della già citata X.

Elon Musk con la sua carta X.com

Si tratta di una lettera che ha una certa risonanza per Musk, dal momento che era il nome della sua prima start-upche in seguito si è trasformato in PayPal. Nel 2017 ha riacquistato il dominio X.com (di proprietà di eBay) per il suo valore sentimentale. Questo è anche il nome della società che ha creato per l’eventuale gestione di Twitter (X Holdings), qualora l’acquisto fosse finalizzato.

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *