Elon Musk prevede che l’intelligenza artificiale supererà quella umana entro il 2025

Il intelligenza artificiale supererà l’uomo prima della fine di questo secolo. Mentre alcuni ritengono che ciò avverrà tra 50 anni, altri si spingono oltre e affermano che avverrà in questo decennio. Elon Musk è l’ultimo a salire sul carro delle previsioni e afferma che accadrà prima di quanto pensiamo.

A un’intervista con Nicolai TangenCEO di Norges Bank Investment Management, Musk ha dichiarato che i nuovi modelli di intelligenza artificiale supereranno l’intelligenza umana il prossimo anno. “Penso che avremo un’intelligenza artificiale più intelligente di qualsiasi essere umano probabilmente entro la fine del prossimo anno”, ha dichiarato il magnate. Elon Musk ha aggiunto che le capacità dell’intelligenza artificiale supereranno quelle degli esseri umani entro cinque anni.

“L’intelligenza artificiale è la tecnologia più avanzata che abbia mai visto. Non passa quasi settimana senza un nuovo annuncio”, ha detto Elon Musk. Il capo di X ha sottolineato la quantità di hardware dedicato all’IA, che sta aumentando di 10 volte all’anno. “Quando si combina l’hardware disponibile con tutti i progressi del software e si guarda a questa curva, sembra una follia”, ha aggiunto Elon.

La previsione di Elon Musk è in linea con quella del capo di NVIDIA Jensen Huang, il quale ritiene che L’intelligenza artificiale supererà l’intelligenza umana entro cinque anni. NVIDIA è stata determinante nello sviluppo dell’intelligenza artificiale grazie ai suoi chip. Allo stesso tempo, la domanda di hardware dedicato ha portato a una carenza che ha rallentato lo slancio di OpenAI e di altre aziende.

Elon Musk è consapevole che l’intelligenza artificiale è inarrestabile e che tra un anno o due, l’unico vincolo che avremo sarà la fornitura di elettricità.

LEGGI  WhatsApp per iPhone riceve la più grande revisione del design degli ultimi anni

Elon Musk pensa che l’IA di Grok sia migliore del GPT-4

Chatta con Grok, la nuova intelligenza artificiale di X (Twitter)
Lintelligenza artificiale di Grok ci insegna a essere una specie di Walter White

Durante l’intervista, Elon Musk ha colto l’occasione per parlare dello sviluppo di Grok, il suo modello di intelligenza artificiale. Ha dichiarato che l’unico fattore limitante al momento è l’addestramento della seconda versione di Grok, che arriverà il prossimo maggio. Musk si è spinto oltre e ha anticipato che supererà il GPT-4 una volta disponibile..

“Stiamo cercando di avere abbastanza GPU per addestrarlo abbastanza velocemente da arrivare a maggio. Cosa che probabilmente avverrà. Il passo successivo sarebbe Grok 3, che sarebbe, credo, [comparable a] GPT-5 o superiore”.

Qualche giorno fa, Musk ha annunciato che offrirà Grok a tutti gli abbonati a X Premium. L’idea di aprirlo a più persone farebbe parte di una strategia per aumentare gli abbonamenti al suo social network. Attualmente, X AI (Twitter) è limitato per Paese e viene offerto a chi paga il piano più costoso (X Premium+).

Elon ha anche parlato della sicurezza dell’IA, uno dei temi più importanti per lui da quando ha fondato OpenAI con Sam Altman. Il magnate rimane ottimista sul futuro dell’IA, anche se non abbassa la guardia. Uno dei pilastri della sicurezza è la veritàEgli avverte che se l’intelligenza artificiale non sarà programmata per essere il più veritiera possibile, ci troveremo di fronte a un grande male.

“Penso che l’intelligenza artificiale sia qualcosa di cui dovremmo preoccuparci e vigilare sulla sua sicurezza”, ha dichiarato il proprietario di X qualche settimana fa. “Penso che dovremmo regolamentare la sicurezza delle IA. La sfida è che la regolamentazione tende a essere impostata come reazione a quando accade qualcosa di negativo”.

LEGGI  Huawei non si arrende e presenta il Pura 70: nuovo nome e ritorno di una vecchia conoscenza

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *