ChatGPT ha già oltre 100 milioni di utenti settimanali

ChatGPT è uno dei servizi in più rapida crescita degli ultimi tempi. Nell’ambito della sua prima conferenza per sviluppatori, OpenAI ha presentato che cento milioni di persone utilizzano ChatGPT ogni settimana.

Mentre il traffico è calato negli ultimi mesi, il chatbot di intelligenza artificiale di OpenAI è ancora il preferito di molti. L’implementazione di un modello di abbonamento e il lancio di un’API hanno permesso a centinaia di migliaia di persone e aziende di partecipare alla creazione di esperienze uniche con ChatGPT.

Alla fine, l’investimento ha funzionato per l’azienda tecnologica. Sam Altman, CEO di OpenAI, ha dichiarato che ci sono più di due milioni di sviluppatori che utilizzano la piattaformaLe prospettive sono positive e lo dimostra l’annuncio di una funzione che consente di progettare i propri chatbot.

Durante il keynote del Dev Day, Altman ha introdotto i GPT, una funzione unica in cui chiunque può produrre una versione personalizzata di ChatGPT. Questa funzione consente di adattare i chatbot a esigenze specifiche, per cui è possibile programmarne uno che esegua ricerche sul web, informi sugli eventi in sospeso nel calendario, generi immagini con DALL-E e altro ancora.

A differenza di altre opzioni, GPT non richiede una precedente esperienza come programmatore.. È sufficiente aprire una chat e indicare i compiti richiesti e l’intelligenza artificiale farà il resto. Una volta generate, le ChatGPT personalizzate possono essere condivise o addirittura monetizzate attraverso il negozio online.

I GPT saranno disponibili anche per le aziende, che potranno sfruttare l’intelligenza artificiale per risolvere compiti interni. OpenAI ha confermato che le chat rimarranno private, poiché l’azienda non vi avrà accesso.

La ChatGPT ha una lunga strada da percorrere

Dopo il suo debutto nel dicembre 2022, ChatGPT è diventato uno strumento indispensabile per milioni di persone.. La possibilità di fare qualsiasi domanda, scrivere riassunti o risolvere compiti ha fatto esplodere la popolarità del chatbot. Secondo i dati di Similarweb, ChatGPT aveva 13 milioni di utenti attivi ogni giorno nel gennaio 2023, un fenomeno che non si era mai visto negli ultimi due decenni..

LEGGI  Sono trapelati i prezzi di alcuni PC Snapdragon X Elite e non vi piacerà.

Il potenziale era così alto che Microsoft ha effettuato un investimento multimilionario per integrare la tecnologia in Bing e nel resto dei suoi servizi. Il gigante tecnologico prevedeva che l’intelligenza artificiale avrebbe cambiato per sempre il modo in cui cerchiamo le cose su Internet. Google non è stata da meno e ha fatto lo stesso con Bard, seguita da Meta e dal resto delle aziende cinesi.

In tutto questo tempo, OpenAI è stato in grado di governare la nave. Non ci è voluto molto perché l’azienda lanciasse GPT Plus, una versione a pagamento che offriva query prioritarie e accesso a un modello più avanzato rispetto alla versione gratuita. Nel marzo del 2023, l’azienda ha aperto le porte della sua API in modo che tutti potessero utilizzare ChatGPT nelle loro applicazioni, mentre lavorava al perfezionamento di GPT-4 e di altri modelli linguistici.

La strada non è stata facile, poiché la popolarità ha portato cause legali milionarie e il timore di uno scenario catastrofico.. OpenAI afferma di aver implementato meccanismi di sicurezza per evitare che ChatGPT sfugga al controllo. Ha anche annunciato che difenderà i propri clienti da eventuali accuse di violazione del copyright..

Con la regolamentazione dell’intelligenza artificiale nelle sue fasi iniziali, è rischioso fare previsioni sul futuro di questa tecnologia. Se c’è una cosa certa, è che in futuro vedremo il ChatGPT come un giocattolo noioso, secondo lo stesso Sam Altman.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *