Billie Eilish, Katy Perry e 200 artisti accusano l’AI di “svalutare la musica”.

Più di 200 artistitra cui Billie Eilish, Nicki Minaj, Pearl Jam e Katy Perry, hanno chiesto ai giganti della tecnologia di di smettere di usare l’intelligenza artificiale per violare i loro diritti. In una lettera intitolata “Smettete di svalutare la musica”.gli autori accusano le aziende di svalutare la creatività.

“Non commettiamo errori: crediamo che, se usata in modo responsabile, l’IA abbia un enorme potenziale per promuovere la creatività umana in modo da consentire lo sviluppo e la crescita di nuove ed entusiasmanti esperienze per gli appassionati di musica”, sostengono gli autori. “Purtroppo, alcune piattaforme e sviluppatori stanno usando l’IA per sabotare la creatività. e indebolire artisti, compositori, musicisti e titolari di diritti”.

Gli artisti hanno accusato aziende tecnologiche come OpenAI, Microsoft e Google.. Pur non citandole per nome, si afferma che “le aziende più grandi e potenti”. utilizzano il loro lavoro per addestrare modelli di intelligenza artificiale senza chiedere il permesso.. “Questi sforzi mirano a sostituire il lavoro degli artisti umani con enormi quantità di suoni e immagini creati dall’intelligenza artificiale”, hanno dichiarato.

La lettera include nomi come Cake, Imagine Dragons, Bon Jovi, Camilla Cabello e Robert Smith. Hanno firmato anche personalità latine come Luis Fonsi, Juanes, Banda El Recodo de Don Cruz Lizarraga e J Balvin. I musicisti hanno avvertito che se non si controllano, AI sminuirà il valore del loro lavoro e impedirà loro di ricevere un compenso.. “Per molti artisti e cantautori, che cercano di sbarcare il lunario, questo sarebbe catastrofico”, hanno aggiunto.

“Chiediamo a tutti gli sviluppatori di IA, alle aziende tecnologiche, alle piattaforme e ai servizi di musica digitale di impegnarsi a non sviluppare o distribuire contenuti di IA o strumenti di generazione musicale che minino o sostituiscano la maestria umana di compositori e artisti o che ci neghino un equo compenso per il nostro lavoro”.

Gli artisti avvertono che l’IA li sostituirà prima o poi

Video di YouTube

La richiesta degli artisti giunge in un momento cruciale per lo sviluppo dell’intelligenza artificiale. Poche settimane fa, Adobe ha presentato uno strumento in grado di creare melodie a partire da input di testo. Il progetto Music GenAI Control è un Photoshop per la musica che utilizza l’intelligenza artificiale per generare canzoni. ed è in grado di modificarle, mixarle o estenderle.

D’altra parte, Copilot può anche creare musica di diversi generi. da un prompt. L’intelligenza artificiale di Microsoft ha aggiunto il supporto per Suno, un’applicazione che utilizza l’intelligenza artificiale generativa per produrre melodie. In uno degli esperimenti, abbiamo chiesto a Suno di generare una canzone reggaeton sulle infedeltà della regina e il risultato ci ha lasciati di stucco.

Musica creata dall'IA CopilotMusica creata dall'intelligenza artificiale del copilota

I cantanti e i compositori sono gli ultimi ad unirsi alla battaglia contro l’intelligenza artificialeche accusano di violare i loro diritti. L’argomentazione è simile a quella avanzata dagli artisti che hanno fatto causa a Midjourney e Stable Diffusion per aver addestrato i loro modelli con le loro opere senza chiedere il permesso. C’è anche il gruppo di scrittori guidato da George R. R. Martin (Le canzoni del fuoco e del ghiaccio), che ha fatto causa a ChatGPT per furto sistematico su vasta scala.

“Questo attacco alla creatività umana deve essere fermato. Dobbiamo proteggerci dall’uso predatorio dell’IA per rubare voci e ritratti di artisti professionisti, violare i diritti dei creatori e distruggere l’ecosistema musicale”, chiedono nella lettera.

Al contrario, OpenAI sostiene che è impossibile creare un’IA senza violare il copyright.. Sam Altman, amministratore delegato dell’azienda, ha dichiarato che sarebbe impossibile addestrare i principali modelli di IA senza utilizzare materiale con copyright. Altman ha aggiunto che ogni tipo di espressione umana è oggi protetta dal diritto d’autore.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

LEGGI  Samsung collabora con Tesla e integra i suoi prodotti in SmartThings Energy
Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *