Baidu sostiene che la sua intelligenza artificiale è già buona come quella di ChatGPT

Baidu ha dichiarato di essere pronta a competere con OpenAI nella corsa all’intelligenza artificiale. L’azienda cinese ha sviluppato un’intelligenza artificiale pari al modello GPT-4., il che significa che il suo chatbot potrebbe essere misurato con il ChatGPT. Ciò segnerebbe una pietra miliare nella strategia della Cina, che non vuole restare indietro rispetto alle aziende occidentali.

Robin Li, fondatore della società, ha presentato l’ultima versione del suo chatbot durante la Baidu World Conference 2023. Secondo un rapporto di BloombergLi ha messo in mostra le capacità di Ernie Bot 4, che è in grado di rispondere a domande complesse e di risolvere semplici problemi aritmetici.. Il miliardario ha affermato che il suo chatbot ha eguagliato ChatGPT in termini di sofisticazione.

“Ernie Bot ha completato una serie di aggiornamenti significativi nelle sue capacità di comprensione, ragionamento e memorizzazione”, ha detto Li. “Le sue capacità generalizzate non sono affatto inferiori a quelle del GPT-4”. Proprio come le loro controparti occidentali, Ernie può generare immagini.

Baidu ha imparato la lezione e, dopo una presentazione deludente da parte di Ernie, si è messo all’opera per sviluppare un modello di intelligenza artificiale per il mercato cinese.. Le politiche cinesi impediscono la diffusione di ChatGPT, Bard e altri chatbot, lasciando alle aziende locali la responsabilità di fornire questa tecnologia. Baidu, Alibaba, Tencent e Huawei stanno guidando la corsa all’IA generativa, anche se altri produttori stanno lavorando a soluzioni meno robuste.

I progressi di Ernie sono stati notevoli se si considera che ha debuttato sei mesi fa. La sua versione iniziale era molto limitata e Baidu ha fatto ricorso a dimostrazioni preregistrate per mostrare le sue capacità. Durante la presentazione, Robin Li ha dichiarato che non erano pronti a competere con ChatGPT e che c’era ancora del lavoro da fare.

LEGGI  I prossimi occhiali Quest Pro VR di Meta svelati in un video trapelato

Baidu, pronto a competere con OpenAI e ChatGPT?

Immagine: Baidu

L’ultima volta Baidu ha parlato della sua intelligenza artificiale è stato a giugno, quando ha rivelato che avrebbe aveva superato ChatGPT in termini di metriche. L’azienda ha introdotto il suo modello ERNIE 3.5 e ha affermato che ha superato il chatbot di OpenAI nei punteggi di capacità end-to-end.. Nel frattempo, Ernie Bot ha implementato il motore di ricerca di Baidu per generare informazioni in tempo reale, in modo simile a quanto fatto da ChatGPT qualche settimana fa.

“A soli tre mesi dal lancio della versione beta di ERNIE Bot, il modello linguistico estensivo (LLM) di Baidu basato su ERNIE 3.0, ERNIE 3.5 ha ottenuto ampi miglioramenti in termini di efficienza, funzionalità e prestazioni”, ha dichiarato Haifeng Wang, Chief Technology Officer di Baidu. “Questi miglioramenti sono evidenti nella scrittura creativa, nelle domande e nelle risposte, nel ragionamento e nella generazione di codici, oltre che nelle prestazioni di formazione e di inferenza”.

Durante la presentazione di oggi è stato detto che Ernie Bot ha ora più di 45 milioni di utenti, pari a un quarto delle persone che utilizzano ChatGPT nel mondo. Il chatbot di Baidu è stato integrato in altri servizi e applicazioni dell’azienda, simile a quello che vediamo in Microsoft. “Qualsiasi applicazione che coinvolga lingua, testo o codice può utilizzare Ernie Bot”, ha dichiarato Haifeng Wang.

Le aziende asiatiche stanno investendo milioni nello sviluppo di modelli e applicazioni di intelligenza artificiale, anche se la loro portata è limitata. La Cina deve affrontare il blocco delle importazioni di chip da parte degli Stati Uniti o di macchinari per la produzione di semiconduttori. Ciò ha costretto le aziende cinesi a sviluppare soluzioni per aggirare la mancanza di hardware dedicato.

LEGGI  Questa intelligenza artificiale permette di trasformare chiunque si possa immaginare in un Pokémon.

Una di queste aziende è Huawei, che ha annunciato di aver sviluppato una GPU potente quanto l’A100 di NVIDIA. La scheda grafica sarà utilizzata per addestrare i modelli di intelligenza artificiale delle aziende locali, riducendo la dipendenza dall’Occidente.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *