Twitter prepara una mossa per rubare il business a OnlyFans

Twitter ha bisogno di fare soldi, e in fretta. Se deve diventare il concorrente di OnlyFans, il social network di proprietà di Elon Musk non si farà scrupoli a farlo. Come lo farà? Secondo quanto annunciato Il Washington Postil social network starebbe per lanciare uno strumento per far pagare i video pubblicati sulla rete.

I video a pagamento potrebbero essere disponibili tra un paio di settimane. Con tariffe di 1, 2, 5 o 10 dollari, il creatore di contenuti potrà stabilire il prezzo con un paywall prima di pubblicare il contenuto. Il denaro sarà ricevuto tramite Stripe e per cui Twitter riceverebbe una percentuale non specificata.

Questa sarebbe la seconda grande novità di Elon Musk nella sua breve storia su Twitter. Insieme all’addebito per le verifiche – passato da 20 a 8 dollari in seguito alle lamentele degli utenti – è arrivato in breve tempo il paywall per i video. Si tratterebbe di un altro tentativo che prevede il pagamento dei creatori di contenuti. E che arriva dopo una lunga lista di fallimenti. Dopo il fallimento dei suggerimenti e del Super Follow, un mezzo per pagare i creatori di contenuti, Twitter sta rischiando con quest’altra misura un po’ disperata.

E questo è un problema. Un problema che preoccupa gli sviluppatori della piattaforma. Al momento dell’acquisto, Elon Musk ha annunciato che i tempi di Twitter sarebbero cambiati. Tra le decisioni, l’esecuzione e la pubblicazione dei cambiamenti, non ci sarebbe voluto molto. Un bene per un social network che chiede a gran voce certi cambiamenti, ma un male per l’impatto che avranno. Per quanto riguarda il paywall per i video su Twitter, il team di sviluppo l’ha già identificata come una modifica ad alto rischio. Una decisione per la quale avranno solo 3 giorni di tempo per analizzarne i potenziali problemi.

LEGGI  ChatGPT ha già un'alternativa open source, anche se il suo utilizzo non è così semplice come si potrebbe pensare.

Da un lato, c’è il problema del copyright e delle questioni legali all’interno di Twitter: cosa succede se il contenuto pubblicato non appartiene alla persona che lo carica? I dubbi sulla proprietà, in questo caso, sono molti. Inoltre, ciò influirebbe su una delle caratteristiche associate al social network: l’immediatezza e la spontaneità. Ma, soprattutto, significa entrare in un gioco molto pericoloso: i video porno.

Twitter, una copia di OnlyFans?

Twitter è un social network speciale. È uno dei pochi che ha mantenuto un ampio margine per quanto riguarda i contenuti sessuali e la nudità. Tanto che si è posizionato come trampolino di lancio per molti dei contenuti di OnlyFans. Elon Musk vuole porre fine a questa situazionePerché non monetizzare i contenuti direttamente su Twitter? È un’idea che è già circolata nelle stanze decisionali del social network, ma che è sempre finita in un cassetto. Ora, con Elon Musk, le idee più selvagge avranno maggiori possibilità.

Il video paywall, secondo il team di sviluppatori, ha le carte in regola per diventare una versione 2.0 di OnlyFans. È infatti il contenuto più popolare della piattaforma. Quasi il 13%, in aumento, è classificato come “contenuto da non guardare al lavoro”.

Scalando le classifiche, è sulla buona strada per superare i contenuti di attualità, notizie e sport. Qualcosa che, di fatto, sta portando molti dei tweeter più ricorrenti ad abbandonare il social network. Uno dei problemi che il nuovo proprietario di Twitter ha dovuto affrontare, anche se nessuno si aspettava che ricorresse a questa strada.

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *