Tumblr spiega perché non permette il porno sulla sua piattaforma

Tumblrla piattaforma che ha definito una generazione grazie ai meme e ai contenuti per adulti, è tornata sotto i riflettori. Dopo l’acquisizione da parte di Automattic nel 2019, la società proprietaria di WordPress, alcuni non perdono la speranza che tutto torni come prima. Purtroppo per loro, Automattic non ha intenzione di tornare indietro e ha chiarito che il porno non tornerà su Tumblr..

In un post sul blog, Matt Mullenweg, CEO di Automattic e cofondatore di WordPress, ha spiegato perché i contenuti per adulti non trovano posto nella strategia attuale. Mullenweg riconosce che la politica di consentire il porno ha contribuito a creare una nicchia all’interno di Tumblr. Tuttavia, i tempi cambiano e è impossibile avere una piattaforma internet con regole di pornografia casuale come nel 2007.

Il CEO di Automattic afferma che, pur lavorando per essere più aperti, la realtà è che. è molto complesso monetizzare un Tumblr come avveniva in passato.. Per cominciare, le società di carte di credito sono contrarie alla pornografia. Mullenweg cita come esempio Mastercard, che un anno fa ha cambiato le regole e insieme a Visa ha tagliato i rapporti con PornHub.

Probabilmente avrete sentito dire che Pornhub non può più accettare carte di credito. […] A prescindere dalla cripto-utopia che potrebbe emergere nei prossimi decenni, oggi, se si è esclusi dalle banche, dall’elaborazione delle carte di credito e dai servizi finanziari, si è esclusi dall’economia moderna.

Matt Mullenweg

“Apple e Google sono contro la pornografia”.

Matt menziona un’altra questione importante, ossia che I negozi di app come Apple o Google sono contrari alla pornografia.. “Apple ha le sue regole su ciò che è consentito nell’App Store e l’interpretazione di tali regole può variare a seconda di chi esamina l’applicazione in un determinato giorno”, ha dichiarato.

LEGGI  I paracadute per droni Flyfire di DJI: un concetto semplice che può salvare vite (e denaro).

Il cofondatore di WordPress si spinge oltre e afferma che. se Apple vietasse Tumblr dall’App Store, dovrebbe chiudere il servizio.. Cupertino lo ha già fatto nel 2018 a causa del rilevamento di materiale pedopornografico sul sito. Un errore negli algoritmi di ranking ha portato alla sospensione del negozio di app, con la conseguente perdita del 30% del traffico di quell’anno.

Di conseguenza, Tumblr ha vietato i contenuti per adulti alla fine del 2018. con una decisione che ha sconvolto la maggior parte dei suoi utenti. Sono stati bloccati immagini, video, gif e ogni tipo di materiale esplicito ed è stato implementato un sistema di classificazione dei nuovi contenuti. Jeff D’Onofrio, all’epoca fondatore e responsabile della piattaforma, suggerì a chi non era d’accordo di cercare altrove su Internet.

Tumblr non ha la capacità di verificare i contenuti per adulti

Porno su Internet

La decisione ha segnato il punto di svolta di una piattaforma in caduta libera, Tumblr non ha mai avuto le risorse per classificare i contenuti.. L’algoritmo che hanno implementato era talmente sbagliato da classificare qualsiasi immagine, comprese alcune opere d’arte, come materiale per adulti.

Matt Mullenweg afferma che l’aumento degli smartphone significa che tutti hanno una fotocamera per catturare immagini e video. Non solo è impossibile garantire che tutti i contenuti postati su Tumblr siano consensuali, ma anche che l’azienda non ha le risorse per verificare ogni post. che viene effettuata sulla piattaforma.

Se si vuole avviare un social network per adulti nel 2022, deve essere solo web su iOS e fare sideload su Android, accettare pagamenti in criptovalute, avere un modo per convertire le criptovalute per il trading senza essere bloccati, lavorare molto sulla verifica dell’età e dell’identità e sulla conformità in modo da non finire in prigione, proteggere l’identità dei propri utenti e fare molti soldi.

Matt Mullenweg, CEO di Automattic e cofondatore di WordPress.

Riportare i contenuti per adulti sarebbe un colpo mortale per Tumblr, tenendo conto dei punti precedenti. Mullenweg afferma che il 40% degli abbonamenti e l’85% delle visite provengono da dispositivi mobili. Inoltre, la maggior parte delle entrate di Automattic proviene da persone che pagano i suoi servizi con carte di credito.

LEGGI  questo decollerà solo se sarà soddisfatta una condizione

“Se dovessimo perdere la capacità di elaborare le carte di credito, non sarebbe solo una minaccia per Tumblr, ma anche per le oltre 2.000 persone che lavorano ad Automattic su tutti i nostri prodotti”, ha dichiarato il dirigente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *