SunAéro: il sistema di riscaldamento che non consuma elettricità e può essere installato da soli a casa.

Le soluzioni domestiche basate sulle energie rinnovabili e facili da installare stanno diventando una costante di questi tempi. Uno dei casi più interessanti – e curiosi – è quello di SunAéro. SunAéroun sistema di riscaldamento solare sviluppato da Solar Brother che funziona in modo completamente autonomo.

Utilizzando l’energia solare, SunAéro si presenta come un’opzione di riscaldamento che non consuma elettricità. Secondo i suoi sviluppatori, l’obiettivo è ridurre la dipendenza dalle soluzioni convenzionali per riscaldare la casa durante l’inverno. Un dettaglio non da poco, se si considera che il suo utilizzo mira, ad esempio, a ridurre le bollette dell’elettricità.

Il SunAéro presenta un design modulare molto facile da installare. È composto da un’unità di controllo, un sistema di ventilazione e una configurazione da 1 a 3 pannelli solari, a seconda delle necessità. Questo sistema di riscaldamento solare consente di riscaldare ambienti di dimensioni comprese tra 20 e 60 metri quadrati, secondo Fratello Solare.

Sebbene questo dispositivo non sia stato progettato per sostituire il riscaldamento convenzionale di una casa, ne costituisce un complemento. Infatti, i creatori del SunAéro sostengono che, una volta in funzione, questa alternativa consente di abbassare il termostato tradizionale tra i 3 e i 5 gradi Celsius. Ciò sarà vantaggioso non solo per chi utilizza apparecchi elettrici per mantenere la propria casa a una temperatura confortevole, ma anche per chi si affida a cucine a legna o a gas.

SunAéro: un’interessante opzione di riscaldamento solare

La facilità di installazione è uno dei punti più interessanti del SunAéro. Secondo Solar Brother, il suo riscaldamento solare richiede solo il posizionamento dei tre elementi sopra citati su una parete esterna della casa. Un processo che può richiedere al massimo tre ore, a seconda del materiale utilizzato per la costruzione.

LEGGI  Ecco tutto quello che sappiamo su "AI Pin", l'enigmatico primo dispositivo di Humane

Il lavoro più complesso sarà praticare 4 fori con un trapano nella parete della stanza da riscaldare. L’unico requisito indicato dai produttori è che il dispositivo deve essere posizionato in modo ideale per ricevere la maggior quantità possibile di luce solare durante il giorno.

Ma come funziona il SunAéro? L’azienda francese indica che l’aria esterna entra nel dispositivo attraverso un filtro e viene riscaldata entrando in contatto con l’assorbitore solare mentre sale attraverso il pannello solare. Viene quindi introdotta nell’ambiente da riscaldare utilizzando la ventilazione controllata. Quest’ultima si attiva quando l’aria raggiunge una temperatura di 25 gradi Celsius, o la temperatura impostata dagli utenti tramite l’applicazione mobile.

Un’altra caratteristica interessante di questo riscaldatore solare è che l’intero sistema si spegne automaticamente al calar del sole. Solar Brother afferma che l’installazione è semplice e intuitiva e fornisce tutorial e assistenza in caso di necessità.

Vale la pena ricordare che SunAéro è nato come progetto finanziato attraverso la piattaforma Ulule. L’obiettivo iniziale dei suoi creatori era di raccogliere 5.000 euro, ma al momento della pubblicazione di questo articolo hanno già raccolto quasi 122.000 euro. Il sistema di riscaldamento solare può ora essere prenotato attraverso questo sito webe sarà lanciato alla fine dell’anno. Il prezzo di partenza del dispositivo è 1.470 euroI primi acquirenti potranno accedervi a prezzo di costo.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *