Starlink fa il salto nelle macchine agricole con John Deere

La tecnologia a bordo delle macchine agricole si è evoluta a passi da gigante negli ultimi decenni. Tuttavia, sta per compiere un importante balzo in avanti grazie all’aiuto di John Deere. Il produttore ha collaborato con Starlink per portare l’Internet satellitare sulla sua gamma di trattori, mietitrebbie e irroratrici, secondo quanto riportato Il Wall Street Journal.

L’organo di stampa indica che John Deere intende sfruttare la capacità della costellazione satellitare Starlink per portare la connettività alle operazioni agricole remote. L’azienda statunitense ha testato diverse alternative prima di optare per la società di Elon Musk. Starlink sarebbe stato scelto per la velocità con cui i suoi satelliti trasmettono i segnali dall’orbita terrestre bassa.

Secondo i commenti di Starlink attraverso il suo account su X (Twitter)John Deere inizierà a offrire accesso a Internet via satellite su modelli nuovi ed esistenti delle sue macchine agricole semoventi. Tuttavia, finora non sono stati indicati prezzi specifici o tempi di implementazione.

Il gigante verde ha indicato che l’opzione di fornire la connettività tramite Starlink alle sue mietitrebbie, trattori e irroratrici sarà lanciata quest’anno in Brasile e nelle aree degli Stati Uniti prive di connettività Internet.. Tuttavia, non ci sono ulteriori dettagli sulla data.

Un altro punto cruciale è come le antenne sviluppate da SpaceX saranno adattate alle macchine John Deere. Secondo il WSJIn futuro saranno sviluppate varianti più robuste e resistenti alla polvere, progettate specificamente per l’uso in ambienti di coltivazione e raccolta, che saranno installate sui tetti delle cabine.

LEGGI  La nuova funzione di Instagram si ispira agli stati di MSN Messenger
John Deere collabora con Starlink per offrire connettività sulle macchine agricole
Foto di <a href=httpsunsplashcomkingimagingutm content=creditCopyTextutm medium=referralutm source=unsplash>Loren King<a> su <a href=httpsunsplashcomphotosgreen tractor on green field during daytime KUkTDE3JGiYutm content=creditCopyTextutm medium=referralutm source=unsplash>Unsplash<a>

Sebbene l’obiettivo iniziale sia quello di lanciare l’accesso Starlink in Brasile e negli Stati Uniti, John Deere promette di portarlo in altri Paesi. Non sarebbe insolito che una delle prime espansioni avvenisse in Sud America.. Soprattutto se si considera che anche l’agricoltura è una parte fondamentale di Paesi come l’Argentina e l’Uruguay. Lì l’internet satellitare di SpaceX non è ancora disponibile, ma in teoria dovrebbe arrivare quest’anno.

Secondo il suo sito web, Starlink sarà ufficialmente disponibile in Argentina a partire dal secondo trimestre del 2024. I vicini dell’Uruguay lo riceveranno a partire dal terzo trimestre. In entrambi i mercati, John Deere vanta una presenza storica che potrebbe essere sfruttata per fornire un salto tecnologico.

L’uso di strumenti satellitari su trattori, mietitrebbie e irroratrici non è una novità, né un’esclusiva di John Deere. La maggior parte dei produttori di macchinari offre soluzioni satellitari. agricoltura di precisione. Questi includono sistemi di autopilotaggio, guida attiva degli attrezzi o segnalatori satellitari.

Tuttavia, la mancanza di connettività web su terreni lontani da torri terrestri è un problema che ostacola l’accesso ai servizi digitali di John Deere. Secondo il produttore, il 30% degli ettari coltivati negli Stati Uniti non dispone di accesso wireless a Internet e in paesi come il Brasile la percentuale raggiunge il 70%.

L’azienda intende porre rimedio a questa situazione con Starlink, nell’ambito di una strategia commerciale più profonda. Il rapporto di Il Wall Street Journal afferma che entro la fine del decennio in corso, John Deere intende che il 10% del suo fatturato annuale provenga dall’offerta di servizi software..

LEGGI  NVIDIA vuole trasformare i personaggi dei videogiochi in chatbot di intelligenza artificiale

Elaborazione .

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *