recensione, opinione, prezzo e caratteristiche

Le schede SD sembrano aver vinto la battaglia della memoria per i dispositivi portatili. Tanto che non riusciamo a ricordare un tempo in cui erano solo un’altra opzione. Sono così onnipresenti che le vediamo nelle fotocamere, nei telefoni cellulari, nei tablet e persino nei computer portatili e desktop dotati di lettori SD. Ma dopo aver testato per alcuni mesi un Lexar CFExpress Serie OroHo scoperto un modo molto più pratico e, soprattutto, più veloce e affidabile per archiviare i miei lavori video.

Negli ultimi anni sono emerse nuove soluzioni, soprattutto con un approccio professionale, che coprono esigenze che le schede SD non sono in grado di risolvere. In questo mondo rientrano le schede CFExpress, un’evoluzione delle vecchie Compact Flash che hanno “perso” la battaglia della memoria per i dispositivi portatili più di dieci anni fa.

Le CFExpress sono schede di memoria che utilizzano lo standard NVM Express, diventato popolare come memoria di archiviazione ultraveloce per i computer. Offrono due importanti vantaggi per la creazione di contenuti, siano essi video o foto: affidabilità e velocità. Entrambe queste caratteristiche sono fondamentali per il mio lavoro su YouTube e volevo testare le capacità di queste schede di memoria in combinazione con le videocamere professionali Sony che utilizzo.

Lexar offre schede CFExpress di tipo B e di tipo A, quest’ultima compatibile con le schede di tipo B e B. Sony FX3 che uso nel mio tecnologia e mobilità elettrica. Per questo test, l’azienda ci ha fornito un memoria della serie Oroin grado di scrivere a 800 MB al secondo e di leggere a 900 MB al secondo, che ho testato negli ultimi mesi, nella mia vita quotidiana, per registrare video.

La conclusione immediata a cui si giunge, quando si passa dalle schede SD a quelle CFExpress, è quella di scoprire che esiste un mondo di velocità molto più elevate sia per la registrazione che per l’estrazione del contenuto della memoria. Utilizzando la scheda Lexar CFExpress Serie Oro Tipo A sull’FX3 ha fatto sì che ora inizi a registrare davvero, non appena premo il pulsante di registrazione. Senza alcun ritardo percepibile, come accade spesso con le schede SD più lente.

Capacità 80 GB, 160 GB, 320 GB
Interfaccia PCI Express
Velocità di lettura 900 MB/s
Velocità di scrittura 800 MB/s
Garanzia Garanzia limitata a vita
Lexar CFExpress Serie Oro

Ma perché le schede CFExpress sono più affidabili delle schede di memoria SD?

Dobbiamo iniziare con l’affidabilità e la durata. Quando si effettuano riprese video non ci si può permettere di perdere dati. Le telecamere professionali come l’FX3 risolvono questo problema grazie a sistemi di ridondanza: due slot per due SD o due CFExpress, e registrazione su entrambi contemporaneamente. È anche possibile registrare su un dispositivo esterno.

LEGGI  Il CEO di Twitter mostra la schermata iniziale del suo iPhone con le sue applicazioni preferite. Manca la più importante

Ma ci sono decine di situazioni in cui non si ha accesso a più schede di memoria, oppure si deve effettuare una registrazione rapida all’ultimo minuto e non c’è tempo per impostare una memoria esterna. È necessario essere sicuri che tutto ciò che si registra sia conservato in un luogo sicuro e la CFExpress di solito offre una maggiore sicurezza rispetto a una scheda SD, che a causa delle dimensioni e della saturazione del mercato – tutti cercano di renderla più economica per competere, a scapito della qualità costruttiva – spesso si rompe o si guasta dopo mesi di uso intensivo.

Le schede CFExpress sono costruite in dimensioni leggermente maggiori, ma nel complesso con materiali molto più robusti e un meccanismo di connessione al dispositivo meno soggetto a usura.

Tutto ciò offre un ulteriore livello di tranquillità quando si lavora a produzioni che prevedono registrazioni estese. Per esperienza: non è piacevole lavorare con una memoria che, ogni volta che la si inserisce nel computer per scaricare i clip, sembra destinata a cadere a pezzi.

Nel caso di Lexar CFExpress GoldLa memoria è costruita con materiali robusti e un involucro in alluminio, in grado di funzionare a temperature comprese tra -10°C e 70°C.

Ma non si tratta solo di temperature massime di funzionamento: grazie ai materiali di costruzione, non c’è da preoccuparsi di utilizzare la memoria in condizioni difficili, senza temere che si rovini a causa di urti o vibrazioni. A questo proposito, Lexar ha fatto un buon lavoro con la qualità fisica della memoria, offrendo persino una garanzia a vita.

Lexar CFExpress Serie OroLexar CFExpress Serie Oro

Velocità

Dal punto di vista operativo, le schede di questo tipo offrono velocità significativamente superiori a quelle delle memorie SD. La Lexar CFExpress Gold scrive a un massimo di 800 MB al secondo e legge a un massimo di 900 MB al secondo. Ciò significa non solo immediatezza nell’avviare le registrazioni nella fotocamera, ma anche accesso a registrazioni 8K o a video 4K con, ad esempio, 240 fotogrammi al secondo.

Le velocità di picco sono relativamente irrilevanti se le velocità sostenute non sono elevate. Nel caso della Lexar CFExpress Gold, l’azienda dichiara una velocità di scrittura minima sostenuta di 700 MB al secondo.

LEGGI  Samsung vuole anticipare l'Apple Watch con una rivoluzionaria funzione salute

Per copiare i file sul mio computer, ho utilizzato un lettore di schede CFExpress generico acquistato su Amazon. Lexar offre un lettore USB 3.2 che probabilmente è più affidabile. Anche in questo caso, ho ottenuto dati sequenziali sostenuti di 700 MB/s in scrittura e 725 MB/s in lettura. Si tratta di valori vicini alle specifiche della scheda. Dati radicalmente superiori se confrontati con quelli di una scheda SD.

Misurazione della velocità di trasferimento dei file con una CFExpress utilizzando l'applicazione BlackMagic.Misurazione della velocità di trasferimento dei file con una CFExpress utilizzando l'applicazione BlackMagic.

Ad esempio, con una scheda SD – utilizzando il lettore interno di un MacBook Pro M3 Max – ho raggiunto appena 107 MB/s in scrittura e 240 MB/s in lettura.

Anche senza utilizzare il lettore professionale di Lexar, con la CFExpress Gold ottengo una velocità superiore del 300% rispetto a una scheda SD con 300 MB/s massimi teorici in lettura/scrittura.

Questo riduce radicalmente il tempo che trascorro a copiare i file video dalla memoria al computer per il successivo editing. In situazioni in cui ogni minuto è importante, come nel caso dei video a fuoco di oggi, questo è un valore inestimabile.

Compatibilità della serie Lexar CFExpress CF Express Gold

Lexar CFExpress Serie OroLexar CFExpress Serie Oro

Per quanto buone siano le schede CFExpress come la Lexar CF Express Gold, il loro problema risiede nella compatibilità. Sebbene praticamente qualsiasi dispositivo supporti una scheda SD o microSD, è necessario prestare attenzione al tipo di memoria che si acquista per il dispositivo in questione.

Ad esempio, le fotocamere professionali di Sony utilizzano spesso CEXpress di tipo A. Altre fotocamere utilizzano il tipo B. Altre fotocamere utilizzano il tipo B. Inoltre, per questo tipo di scheda è necessario disporre di un lettore esterno, con le relative spese aggiuntive.

La Lexar CFExpress Gold Series offre un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Lexar CFExpress Serie OroLexar CFExpress Serie Oro

Dopo mesi di utilizzo quotidiano della Lexar CFExpress Gold Series, la memoria offre un rapporto prezzo/prestazioni molto elevato. Inoltre, la comodità di passare dalle schede SD a questo tipo di memoria è notevole. Il meccanismo di inserimento nella fotocamera o nel lettore, la velocità e l’affidabilità che si ottengono dalla sua costruzione, valgono molto a livello professionale.

La Lexar CFExpress Gold Series, di tipo A, è disponibile in tre formati di memoria: 80 GB, 160 GB e 320 GB per prezzi che si aggirano rispettivamente sui 140, 240 e 420 euro.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *