Qualcomm presenta Snapdragon 8 Gen 2: il meglio del meglio per Android di fascia alta nel 2023

Qualcomm ha finalmente presentato il Snapdragon 8 Gen 2il chip che alimenterà gli smartphone di fascia alta nel prossimo anno. Infatti, l’azienda afferma che produttori come Xiaomi, Sony, Oppo, OnePlus, Redmi, Asus, Honor e Motorola, per citarne alcuni, sono già a bordo della piattaforma. Naturalmente, altre aziende si aggiungeranno nei prossimi mesi con l’annuncio di nuovi telefoni.

Lo Snapdragon 8 Gen 2 è dotato di numerose nuove funzionalità. In primo luogo, il Motore AI di Qualcommun motore dedicato all’intelligenza artificiale basato sul processore Hexagon di Qualcomm. L’azienda sostiene di essere 4,35 volte più potente rispetto alla generazione precedente, grazie a un’architettura aggiornata. Inoltre, ha Supporto INT4un formato che si distingue per migliorare l’elaborazione dell’apprendimento automatico, ma senza compromettere la potenza.

Quali benefici avranno questi sviluppi sull’uso quotidiano degli smartphone? In prima istanza, lo Snapdragon 8 Gen 2 sarà più veloce nell’elaborazione delle immagini grazie all’intelligenza artificiale.che è fondamentale quando si scattano foto. Ha inoltre migliorato in modo significativo l’interpretazione del linguaggio naturale, che sarà di grande aiuto, ad esempio, negli strumenti di traduzione in tempo reale.

Parlando di fotografia, Snapdragon Sight è uno dei principali punti di forza del processore. Con questa tecnologia, Qualcomm intende portare l’esperienza di una fotocamera professionale sullo smartphone. In pratica, lo Snapdragon 8 Gen 2 sarà in grado di eseguire miglioramenti di foto e video in tempo reale..

Tutto ciò sarà possibile non solo con l’intervento di un’intelligenza artificiale in grado di identificare tutti i tipi di oggetti in una scena, ma anche aprendo le porte ai sensori di immagine di nuova generazione. Samsung, infatti, lancerà il ISOCELL HP3un sensore di 200 megapixel che sfrutterà il nuovo processore. Quest’ultimo sarà anche compatibile con il codec AV1 e sarà in grado di registrare in risoluzione 8K a 60 fotogrammi al secondo..

LEGGI  I robot controllati dalla realtà virtuale potrebbero essere i nuovi medici in guerra

Gioco e 5G per i più esigenti

È innegabile che il gioco sui dispositivi mobili sta crescendo a passi da gigante e lo Snapdragon 8 Gen 2 vuole essere il miglior alleato per questo mercato. Internamente, ha il GPU Adreno che promette prestazioni migliori del 25%. rispetto alla generazione precedente. La CPU Qualcomm Kryo ha un’efficienza energetica superiore del 40%. Queste cifre significano, quindi, che gli utenti potranno godere di titoli con una grafica migliore, ma con una migliore durata della batteria.

Si noti che il SoC avrà supporto per il Ray Tracinguna tecnologia che fino a pochi anni fa era possibile solo su computer di fascia alta. L’idea è che i giochi mostrino un’illuminazione e dei riflessi più realistici. Ma non è la prima a farlo. Ad esempio, anche MediaTek è salita sul carro del ray tracing con il Dimensity 9200.

Per quanto riguarda la connettività, lo Snapdragon 8 Gen 2 è dotato delle ultime novità. Con l’aiuto del sistema Snapdragon X70 5G Modem-RF, che sfrutta anche le potenzialità dell’AI, si raggiungeranno velocità di upload e download, latenze ed efficienza energetica mai viste prima nella rete 5G. Inoltre, i produttori saranno finalmente in grado di sviluppare smartphone che utilizzino due schede SIM 5G contemporaneamente. Infine, sarà disponibile il supporto per Wi-Fi 7.

Snapdragon 8 Gen 2

Suono e sicurezza non sono da meno

Anche il miglioramento del suono è stato una priorità per Qualcomm. Eaudio spaziale con tracciamento dinamico è garantita dallo Snapdragon 8 Gen 2; non solo nella riproduzione musicale, ma anche nei giochi e nelle chiamate. Ci sarà supporto per Musica senza perdite a 48 kHzmentre i videogiocatori potranno sfruttare il 48 ms di latenza quando si comunica con i coetanei in giochi competitivi.

LEGGI  Esplorate l'interno della Piramide di Giza in questo tour virtuale.

Ultimo ma non meno importante, lo Snapdragon 8 Gen 2 ha migliorato la sicurezza con l’aiuto di Snapdragon Secure. Si tratta di un insieme di tecnologie di isolamento, crittografia, gestione delle chiavi e attestazione per proteggere le informazioni personali degli utenti.

Quando vedremo i primi smartphone con lo Snapdragon 8 Gen 2? Anche se la scelta spetta esclusivamente ai produttori, è un dato di fatto che la maggior parte di essi sta già sviluppando modelli con questo processore. Non appena inizierà il 2023, ne conosceremo alcuni. Samsung, ad esempio, dimenticherà Exynos e punterà tutto sull’hardware Qualcomm. Si prevede che il Galaxy S23tra i tanti smartphone di fascia alta, integrano lo Snapdragon 8 Gen 2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *