NVIDIA annuncia Rubin AI, la piattaforma destinata a rivoluzionare l’intelligenza artificiale

In occasione di una conferenza in vista del Computex 2024, NVIDIA ha chiarito quali sono i progetti per il futuro. L’attuale terza azienda di maggior valore del pianeta ha raggiunto questo traguardo grazie all’intelligenza artificiale, quindi è un mercato che non vuole smettere di sfruttare. Grazie alle parole del suo amministratore delegato, Jensen Huang, possiamo scoprire il suo progetti più rilevanti per il 2025 e il 2026.

NVIDIA vuole smettere di produrre chip AI che possono essere utilizzati solo da grandi aziende. Il suo obiettivo per i prossimi anni è espandere l’inondazione dell’elaborazione computazionale a settori di dimensioni più ridotte.per conquistare una quota di mercato molto più ampia.

Jensen vuole che anche le agenzie governative e le aziende con grandi progetti utilizzino l’IA per progredire, e ha fornito un paio di dati che sicuramente faranno gola a più di un amministratore delegato in tutto il mondo. Secondo Jensen, il suo sistema di calcolo accelerato permette di risparmiare il 98% dei costi rispetto ai metodi IT tradizionali. Inoltre, il consumo energetico potrebbe essere inferiore fino al 97%..

NVIDIA annuncia un nuovo Blackwell per il 2025

Ora, se andiamo al sodo, ci sono alcune parole del CEO di NVIDIA riguardanti i futuri rilasci di hardware. L’azienda sta preparando un Blackwell Ultra per il 2025che è l’aggiornamento dell’attuale GB200 introdotto un paio di mesi fa.

Che cos’è questo chip? Al momento non lo sappiamo, perché NVIDIA ha solo confermato che ci sta lavorando. per il prossimo anno. Tuttavia, l’attuale GB200 rappresenta un punto di svolta nell’elaborazione dell’intelligenza artificiale per le aziende che lo utilizzano. Infatti, secondo gli esperti, si tratta della processore più completo incentrato sull’IA e capace sul mercato.

LEGGI  La guerra in Ucraina si sta trasformando in una lotta con i droni

Naturalmente, stiamo parlando di processori con numeri stratosferici che sono progettati per le grandi aziendecome Google, Open AI o Microsoft. Non sono chip per uso domestico e nemmeno il futuro Blackwell Ultra lo sarà.

Rubin AI sarà la grande sorpresa, ma nel 2026.

D’altra parte, sono state rivelate un paio di frasi dell’amministratore delegato di NVIDIA in una serie di frasi Rubin AIuna piattaforma di AI che mira a rivoluzionare il mercato e su cui stanno già lavorando. Tuttavia, dovremo avere pazienza per scoprire di cosa si tratta, dato che la data di arrivo prevista è 2026.

Cosa fa Rubin AI, su cosa si baserà o chi potrà usufruire dei suoi benefici è un’incognita assoluta. L’azienda ha sottolineato la democratizzazione dell’elaborazione computazionale avanzataLo sviluppo futuro potrebbe quindi essere un sistema basato sull’intelligenza artificiale che potrebbe essere utilizzato da piccole aziende o anche da utenti domestici avanzati.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *