Non è fantascienza: questa azienda ha un piano folle per inviare rifornimenti al campo di battaglia dallo spazio.

Le guerre del futuro non saranno combattute da chi possiede gli armamenti più avanzati, ma da chi riuscirà ad aggirare i problemi logistici in prima linea. Questa, almeno, sembra essere la convinzione Spazio Sierra. Questa azienda promette di rivoluzionare la consegna dei rifornimenti sul campo di battaglia, facendoli cadere dallo spazio e rendendoli disponibili ai combattenti in pochi minuti.

Questa settimana, Sierra Space ha annunciato di aver compiuto un passo fondamentale per testare questo sistema insieme a Fantasma spaziale Sierraun veicolo spaziale appositamente preparato per svolgere questa complessa missione. In particolare, l’azienda ha iniziato i test sul “deceleratore beta” del veicolo in questione, ovvero il sistema che garantirà il rientro in sicurezza dei rifornimenti immagazzinati nell’orbita terrestre.

Secondo l’azienda, i test di Sierra Space Ghost sono stati condotti all’inizio di febbraio in Florida. I test consistevano nel far cadere il veicolo spaziale da un elicottero per analizzarne le prestazioni e la durata.

Sierra Space vuole portare rifornimenti sul campo di battaglia dallo spazio
La navicella spaziale Ghost di Sierra Space Foto Sierra Space

Ad esempio, hanno lanciato il veicolo senza paracadute da poco più di 600 metri per testare la dinamica dell’impatto con il suolo e il suo effetto sui rifornimenti all’interno. Hanno anche lanciato una versione dotata di paracadute da 1.200 metri per studiare la discesa controllata e il livello di precisione in prossimità dell’atterraggio. Nel frattempo, hanno testato il sistema di disaccoppiamento dello scudo protettivo e dell’unità di stoccaggio dei rifornimenti.

Ma, naturalmente, Sierra Space ha un progetto così ambizioso che sostiene possa cambiare per sempre le operazioni in prima linea. Consegnare rifornimenti al campo di battaglia da una rete di sonde che vagano nello spazio sembra fantascienza.. Tuttavia, questa azienda sostiene di aver creato la tecnologia per renderla realtà.

LEGGI  GLI USA VOGLIONO COSTRUIRE UNA NUOVA BOMBA NUCLEARE 24 VOLTE PIÙ POTENTE DI QUELLA DI HIROSHIMA. Gli Stati Uniti vogliono costruire una nuova bomba nucleare 24 volte più potente di quella di Hiroshima.

Sierra Space vuole portare rifornimenti sul campo di battaglia dallo spazio

Sierra Space vuole portare rifornimenti sul campo di battaglia dallo spazioSierra Space vuole portare rifornimenti sul campo di battaglia dallo spazio
Il ciclo operativo della navicella Ghost di Sierra Space Foto Sierra Space

“L’obiettivo di questa tecnologia è consegnare qualsiasi cosa in tutto il mondo, entro 90 minuti dalla chiamata. Immaginate di avere un inventario preparato nello spazio. Sapete dove si trova tutto e dove andrà. Poi c’è il combattente a terra, che ha bisogno di alcune cose che possono cambiare il corso della battaglia. Il nostro compito è quello di consegnarle entro 100 metri da dove ne ha bisogno, in qualsiasi parte del mondo”, ha spiegato. Nate Wooddirettore delle operazioni di ingegneria di Sierra Space.

La proposta di questa azienda è curiosa e anche un po’ spaventosa. I test con il deceleratore Sierra Space Ghost beta dimostrano che il progetto è ancora lontano dall’essere operativo. Ma non sarebbe insolito che il Pentagono lo trovasse abbastanza interessante da cercare di accelerarne lo sviluppo e la diffusione.

La proposta di Sierra Space è quella di lanciare più veicoli spaziali equipaggiati con una serie di rifornimenti prestabiliti. Ogni veicolo fantasma di Sierra Space potrebbe trasportare un kit di sopravvivenza, un gommone, armi e razioni di cibo e acqua.dice il produttore. Queste sonde sarebbero in grado di rimanere in orbita per un massimo di cinque anni e potrebbero essere utilizzate in qualsiasi momento o luogo quando sono necessari rifornimenti sul campo di battaglia.

Non è fantascienza

Video YouTubeVideo di YouTube

Come funzionerebbe il rientro a Terra? Sierra Space indica che quando uno dei suoi veicoli spaziali verrà richiamato, avvierà un processo di rientro e localizzazione del bersaglio. Il motore di de-orbita rallenterà il veicolo a 7.000 metri al secondo, permettendo alla gravità di catturarlo per il rientro nell’atmosfera. Uno scudo termico in grado di resistere a circa 1.100 gradi Celsius proteggerà il contenuto del veicolo spaziale durante il processo, e verrà rilasciato una volta che sarà sicuro.

Il contenitore cadrà con un paracadute, dal quale si staccherà una volta posizionato per raggiungere l’area desiderata. Sierra Space Ghost promette di far cadere i rifornimenti a circa 90 metri dai caccia, in non più di un’ora e mezza.

Sierra Space sostiene di essere un’azienda spaziale specializzata in logistica. “Dobbiamo essere i ragazzi del terzo segmento del treno della logistica. Ci sono il lancio, l’orbita e il rientro. Questa tecnologia ci fa entrare nel gioco del rientro. È così che cambiamo il gioco, con tecnologie come questa”, ha detto Wood.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *