Microsoft si unisce al club di Apple: progetterà i propri chip e si rivolgerà a una vecchia conoscenza per realizzarli.

Intel e Microsoft hanno concluso un accordo multimilionario in cui l’azienda produttrice di processori progetterà i propri chip e si rivolgerà a una vecchia conoscenza per realizzarli. produrrà chip progettati da Microsoft e che verranno utilizzati solo da Microsoft stessa.. Entrambe le aziende hanno rivelato che la partnership ha un valore superiore ai 15 miliardi di dollari.

In un comunicato stampaIntel afferma che Microsoft ha optato per un chip che utilizza il processo Intel 18A.. Satya Nadella, amministratore delegato di Microsoft, ha sottolineato che l’azienda è “nel mezzo di un entusiasmante cambiamento di piattaforma che trasformerà radicalmente la produttività di ogni singola organizzazione e dell’intero settore”. Per raggiungere questo obiettivo, è necessaria “una fornitura affidabile dei semiconduttori più avanzati, ad alte prestazioni e di alta qualità”.

“Ecco perché siamo entusiasti di collaborare con Intel Foundry e perché abbiamo scelto un progetto di chip che intendiamo produrre con il processo Intel 18A”, ha dichiarato l’amministratore delegato di Microsoft.

Sebbene nessuna delle due aziende abbia rivelato per cosa saranno utilizzati questi semiconduttori, da Bloomberg sostengono che Microsoft stia lavorando da tempo su progetti interni di chip AIcosì come i processori.

L’accordo con Intel consentirà a Microsoft di far progredire ulteriormente i suoi prodotti AI

Processore con logo Intel su un portatile Lenovo
Immagine Lenovo

L’accordo tra Intel e Microsoft arriva dopo che Intel ha confermato la propria intenzione di produrre chip progettati da altri produttoriper poter competere con rivali come TSMC. In effetti, l’azienda asiatica ha permesso a società come Apple e Qualcomm di progettare i propri chip, che TSMC poi produce.

Da parte sua, la progettazione di chip proprietari consentirà a Microsoft di continuare a progredire nello sviluppo di modelli e prodotti di intelligenza artificiale. L’azienda, va ricordato, ha anche siglato un accordo multimilionario con OpenAI per poter utilizzare i chip di IA. modelli come il GPT-4 nei suoi prodotti. L’azienda ha inoltre implementato funzioni basate sull’intelligenza artificiale in Windows attraverso Copilot, una serie di strumenti che consentono agli utenti di essere più produttivi.

LEGGI  Nuovo DJI Mavic 3 Classic: un'opzione più economica del Mavic 3 con un'importante assenza

Ancora, Intel deve ancora affrontare diverse sfide per competere contro TSMC. Tra queste, l’apertura del suo impianto di chip in Ohio, USA (il più grande che l’azienda avrà a livello mondiale). L’apertura dello stabilimento era prevista per il 2025. Intel, tuttavia, ha posticipato l’apertura al 2026 a causa della mancanza di fondi governativi e di altri problemi legislativi riguardanti la produzione di semiconduttori.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *