Matter 1.2: il controllo degli elettrodomestici intelligenti è appena diventato molto più semplice

Matter, lo standard per la casa connessa in arrivo nel 2022, è stato aggiornato alla versione 1.2, che porta con sé il supporto per nuovi dispositivi intelligenti oltre alle lampadine o alle spine intelligenti. Ora, Materia 1.2 aggiunge il supporto per altri prodotti, come i frigoriferi o i condizionatori.

L’obiettivo di Matter non è altro che quello di consentire l’interoperabilità tra gli altri accessori smart, indipendentemente dal produttore, e tra dispositivi o addirittura piattaforme di controllo. Ad esempio, se una lampadina intelligente è compatibile con Matter, l’utente può collegarla a qualsiasi servizio e farla funzionare con assistenti come Alexa, Google Assistant o Siri. In effetti, alcuni dei più importanti produttori, come Amazon, Apple o lo stesso Google, hanno aderito a questo standard per rendere l’uso dei dispositivi intelligenti molto più semplice.

Inoltre, la materia, consente ai prodotti domestici connessi di essere più efficienti, poiché utilizza il Bluetooth Low Energy. Include anche il supporto di Ethernet, Wi-Fi e Thread. Questo, tra l’altro, consente ai dispositivi di connettersi tra loro a livello locale e nel cloud per un ambiente più sicuro.

Matter 1.2 aggiunge il supporto per un massimo di nove categorie di dispositivi intelligenti

Cosa c’è di nuovo in Matter 1.2? Principalmente, il compatibilità con i nuovi dispositivi, in particolare con gli elettrodomestici.. Molti di essi, soprattutto quelli più recenti di aziende come Samsung o LG, sono intelligenti e consentono di controllare alcuni parametri dal telefono cellulare. Questi, tuttavia, non possono semplicemente connettersi a qualsiasi servizio o assistente, ma il produttore deve collaborare con sviluppatori di terze parti per renderlo possibile.

In totale, con Matter 1.2 vengono aggiunte al supporto nove nuove categorie di prodotti. Una di queste è il frigoriferiper consentire all’utente di controllare la temperatura o addirittura di vedere cosa c’è dentro. Aggiunge anche il supporto per lavastoviglie e lavatrici, aggiungendo la possibilità di visualizzare i parametri di base come l’inizio o la fine del lavaggio, gli avvisi in caso di interruzione dell’acqua o di malfunzionamenti, ecc.

LEGGI  Sam Altman (OpenAI) sulla collaborazione con Jony Ive: "Penso che ci sia qualcosa di veramente bello da fare, ma non so ancora cosa".

Il robot aspirapolvere possono anche utilizzare lo standard Matter 1.2 per controllare, oltre all’avvio o alla sospensione della pulizia, alcune modalità di pulizia, ecc. Con Matter, il Allarmi per fumo e monossido di carboniocosì come sensori di qualità dell’aria, aggiungere il supporto per le notifiche e il segnale di allarme visivo, nonché la capacità della batteria o lo stato generale del prodotto.

Infine, Matter 1.2 aggiunge anche il supporto per l’opzione purificatori d’aria e ventilatori, per poter visualizzare le informazioni da qualsiasi servizio di controllo della casa intelligente.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *