Lionel Messi e il suo passaggio al PSG, in tribunale

La Corte di giustizia dell’Unione europea esaminerà l’ingaggio di Lionel Messi da parte del PSG il 18 ottobre. Si parla di distorsioni e di gravi scorrettezze.

© Getty ImagesLionel Messi, giocatore del PSG.

Sono passati poco più di 12 mesi da quando il suo nome è scomparso dal Camp Nou. per aderire al progetto più ambizioso e controverso che il calcio europeo abbia visto da tempo. Lionel Andrés Messi sta vivendo una seconda stagione di grande slancio al PSG, dove la sua firma per i galli sarà esaminata dalla giustizia europea. Di cosa si tratta?

Sono tempi di tensione tra la nuova e la vecchia guardia del calcio europeo, dove sono sempre più sempre più club diffidano dell’impero creato dal Paris Saint-Germain e delle concessioni fatte dalla UEFA al club presieduto da Nasser Al-Khelaifi. Il qatariota, anche presidente dell’ECA dopo lo scandalo della Superliga, di nuovo nell’occhio del ciclone per il “caso Messi”.

Da AS e EFE sostengono che diversi gruppi di soci del Futbol Club Barcelona vedono la situazione economica del PSG come insostenibile, nonostante le perdite di milioni di euro. ogni 12 mesi, continua a pagare stipendi astronomici mentre firma in tutta Europa. La firma di Messi da parte dell’impero qatariota nella capitale francese è stata denunciata alle autorità dell’Unione Europea.

Ai tribunali

“I membri del FC Barcelona accolgono con favore la decisione del Tribunale di organizzare un’udienza pubblica e sperano in una decisione ferma che difenda gli interessi dei tifosi e ponga fine alla sistematica strumentalizzazione del calcio professionistico.”Il Tribunale di primo grado è attualmente nelle mani di Bruxelles, afferma l’avvocato Juan Branco, il principale rappresentante dei ricorrenti in un caso che è nelle mani di Bruxelles. Perché i Culé protestano?

AS e EFE dice che dal Camp Nou i soci vedono irregolarità nel Fair Play Finanziario PSG nell’intero schema che ha portato Messi al Parco dei Principi, oltre a una serie di distorsioni per la La Corte di giustizia dell’Unione europea dovrà decidere, il 18 ottobre, se il governo francese ha favorito illegalmente, insieme al Qatar, la “concorrenza leale” tra LaLiga e la Ligue 1. nell’intero trasferimento.

Cosa potrebbe accadere se i tribunali si pronunciassero a favore dei soci del Barcellona? È difficile trarre conclusioni, ma tutto fa pensare a ingenti sanzioni finanziarie per il PSG e Nasser Al-Khelaifi. Lionel Messi non subirà alcuna conseguenza in questo senso, a maggior ragione se il club che ha i suoi servizi è ancora una volta nell’occhio del ciclone. L’arrivo di La Pulga a Parigi avverrà in tribunale.

LEGGI  Ronald Araújo è tornato nella formazione titolare del Barcellona e ha segnato un gol nella Copa del Rey contro l'Intercity.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *