LG utilizzerà l’intelligenza artificiale per regolare le prestazioni dei suoi dispositivi a seconda che l’utente stia dormendo o meno.

Le aziende tecnologiche continuano ad adottare l’intelligenza artificiale per migliorare i loro prodotti. Abbiamo visto molte, molte proposte in questa direzione, ma quella che hanno in mente in LG è leggermente diverso dagli altri. Il produttore sudcoreano intende implementare un’intelligenza artificiale per sapere se siamo svegli o addormentati.e quindi adattare il funzionamento di alcuni dispositivi in base a questo.

Naturalmente, LG non sarà sola in questo percorso. Infatti, poiché le sue tecnologie di intelligenza artificiale non sono ancora sufficientemente avanzate, l’azienda ha scelto di unire le forze con Addormentatoun’azienda interamente specializzata nell’intelligenza artificiale e nelle sue applicazioni in campo sanitario. In questo modo, entrambi si dedicheranno ai loro punti di forza, mentre i consumatori si avvantaggeranno dei nuovi sviluppi.

“Questo accordo mira a offrire un’esperienza differenziata ai clienti grazie alla combinazione di diversi elettrodomestici innovativi di LG Electronics e della tecnologia di diagnostica del sonno di Asleep”.

LG.

E cosa possiamo aspettarci da questa partnership? Prima di tutto, Asleep monitora le quattro fasi del sonno degli utenti.. A tal fine, si utilizzeranno dei microfoni per ascoltare la respirazione. LG sfrutterà quelli già integrati in televisori, altoparlanti e smartphone. Pertanto, è sufficiente avere uno di questi dispositivi nelle vicinanze per farlo funzionare correttamente.

Forse a questo punto vi state chiedendo: funzionerà anche se lo smartphone non è uno smartphone LG? La risposta è sì. Ricordiamo che l’azienda si è ritirata da questo mercato qualche tempo fa, ma questo non le ha impedito di andare avanti.

Ora viene la parte più interessante. Una volta che l’intelligenza artificiale di ASleep avrà individuato se state dormendo o meno, modificherà le impostazioni dei vostri dispositivi. Avete un purificatore d’aria? Poi si sospende mentre si dorme. Se possedete un condizionatore d’aria LG, Asleep cambierà la temperatura dopo aver identificato la fase del sonno in cui vi trovate. Questi sono solo un paio di esempi di molte possibilità.

LEGGI  Ora è possibile vedere "SALT", il primo film creato dall'AI

Uno dei punti di forza di Asleep è che non limiterà i suoi strumenti di intelligenza artificiale alle sole apparecchiature LG. Attualmente stanno lavorando a un API (Application Programming Interface) da adottare da parte di altri produttori. In questo modo, più aziende potranno integrare l’IA della startup.

Il piano di Asleep è di presentare le funzionalità della sua API, denominata Sleeptrack, durante il CES 2023. Oltre a LG, un’altra azienda che si è buttata sulla stessa barca è la sudcoreana Amorepacificoche offre prodotti per la cura e la bellezza della persona. Va notato che non è ancora stato specificato come verranno sfruttati i dati sul sonno.

È molto probabile che altre aziende che abbracciano Asleep vengano annunciate alla grande fiera tecnologica di Las Vegas.

LG, invece, presenterà una linea completa di prodotti, molti dei quali compatibili con Asleep e, se non bastasse, sarà possibile aggiornare sia l’hardware che il software. Come se non bastasse, sarà possibile aggiornare sia l’hardware che il software. Hardware? Sì, LG intende porre fine alla credenza dell’obsolescenza programmata.

“L’aggiornabilità sfida l’idea che i costosi elettrodomestici siano progettati pensando all’obsolescenza programmata. Introdurremo apparecchi intelligenti che miglioreranno drasticamente la qualità della vita dei clienti grazie all’applicazione della tecnologia di diagnostica del sonno semplice e accurata di Asleep”.

LG.

Guida ai regali di Natale 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *