La curiosa idea statunitense per evitare che l’acqua evapori a causa dell’ondata di calore

Stati Uniti seguirà le orme dell’India e del installerà celle solari sui canali per combattere le ondate di calore che sta attraversando il Paese. Come riportato da Notizie CBSLa California sarà il primo Stato ad adottare una misura di questo tipo, che non solo impediscono l’evaporazione dell’acqua, ma generano anche energia sostenibile.. Lo Stato installerà i pannelli lungo il Turlock Irrigation District (TID), un sistema di irrigazione che fornisce acqua alla Central Valley della California.

Conosciuto come Progetto NexusIl programma è una prova di concetto che servirà a studiare a fondo l’implementazione e i benefici dell’uso delle celle solari sui fiumi. Il governo statale investirà 20 milioni di euro per la posa di 2,6 chilometri di pannelli in tre sezioni. del TID. I responsabili del progetto hanno annunciato che la costruzione inizierà alla fine di quest’anno e sarà completata nel 2023.

Secondo il sito ufficiale, il progetto Nexus mira ad aumentare la produzione di energia rinnovabile e a ridurre l’evaporazione dell’acqua nei canali a causa dell’ondata di calore. Il posizionamento di tettoie con pannelli solari proteggerà l’acqua che scorre nel distretto di irrigazione. non solo prevenendo l’evaporazione, ma anche migliorando la sua qualità grazie a ridurre la crescita delle erbe acquatiche. D’altra parte, la struttura servirebbe per di backup della rete elettrica locale..

Uno dei vantaggi di collocare i pannelli solari sulle grondaie è che. l’acqua contribuirebbe a raffreddarli, rendendoli più efficienti. aumentando la loro capacità di conversione. Gli ingegneri installeranno le tettoie in canali larghi da 6 a 30 metri.

Celle solari sui fiumi: un’idea efficace contro l’ondata di calore?

Il progetto Nexus si ispira a una soluzione simile applicata ai 532 chilometri di canali di Narmada, in India. L’idea degli ingegneri del Gujarat non era solo quella di impedire l’evaporazione dell’acqua dovuta all’ondata di calore, ma anche quella di impedire l’evaporazione dell’acqua dovuta all’ondata di calore. di sfruttare lo spazio per evitare la costruzione di parchi solari.. Il progetto pilota è stato inaugurato 10 anni fa con lo scopo di generare fino a 1 MW di energia pulita ed evitare l’evaporazione di 9 milioni di litri d’acqua.

LEGGI  Nuovo Amazon Kindle: ora con un display migliore e più spazio di archiviazione

Nel caso degli Stati Uniti, uno studio dell’Università della California ha rilevato che la collocazione dei pannelli lungo tutti i canali del Turlock Irrigation District risparmierebbe circa 240 miliardi di litri d’acqua all’anno.. Il programma pilota, che inizierà nel 2023, servirà a ottenere una cifra reale per il risparmio idrico, oltre agli effetti sulla riduzione dei gas serra.

Il Paese nordamericano ha scelto i canali di irrigazione perché l’ondata di calore fa evaporare l’acqua che raggiunge le aree agricole. Inoltre, il liquido rimanente arriva contaminato a causa della crescita di alghe nei canali. Il Progetto Nexus può ispirare altri Paesi a prendere misure simili per ridurre l’impatto del riscaldamento globale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.