Il Real Madrid si prepara: i soldi che il club spenderà per ‘sopravvivere’ se gli verrà negata la Superliga

I due sostengono che Florentino Perez ha un costoso piano B nel caso in cui la Corte di Lussemburgo si pronunci a favore della UEFA di Aleksander Ceferin.

© Getty ImagesFlorentino Pérez e Aleksander Ceferin, presidenti del Real Madrid e della UEFA.

I lati sono stati segnati dalla primavera del 2021.e i passi da compiere quando il sistema giudiziario del vecchio continente emetterà una sentenza. Rimane sempre meno tempo per scoprire il futuro dell’Unione Europea. Superliga che ha portato il Real Madrid ad analizzare ogni possibile scenario per il mese di gennaio. Se non ci sarà il via libera, si dovrà mettere in atto un costoso piano B per sopravvivere giorno per giorno. Attenzione a ciò che potrebbe accadere.

Con Florentino Pérez al timone e Barcellona e Juventus a fare da scorta, la Superliga attende le decisioni che verranno prese all’inizio del 2023 presso la Corte di Giustizia Europea in Lussemburgo. dove si deciderà gran parte del futuro del calcio europeo (e mondiale). Dopo diverse audizioni, annunci pubblici e messaggi incrociati con la UEFA, i club classificati come I “ribelli” di Aleksander Ceferin attendono con ansia una sentenza che non eviti di guardare in prospettiva a tutti i possibili scenari.

Voz Populi nella capitale spagnola afferma che nessuno all’interno del Real Madrid esclude che la giustizia europea possa pronunciarsi a favore della UEFA.Il fatto che debbano prepararsi a tutti i possibili scenari futuri di fronte a una sentenza che comporterebbe dure sanzioni per i Los Merengues: “Il club potrebbe essere fuori dalla Champions League per un massimo di tre stagioni; è uno scenario su cui contiamo”.

Un costoso piano B

Qualche giorno fa sono stati resi noti i conti del Real Madrid. che, grazie alla gestione di Florentino Pérez, è riuscita non solo a sopravvivere a un calcio post-pandemico, ma addirittura a incrementare le proprie finanze mentre il resto d’Europa fatica a far quadrare i conti giorno per giorno. Con più di 400 milioni di euro in cassa ma senza acquisti importanti, la Superliga “condiziona” in modo diretto i prossimi mesi di un’entità sicura di avere ragione del Lussemburgo, ma allo stesso tempo consapevole dello scempio che significherebbe non mettere piede nel vecchio continente tra 36 mesi.

I Los Blancos non hanno attaccato i grandi affari sul mercato per mantenere una somma di denaro per pagare la gestione quotidiana dei tre anni. dove sarebbe vietato giocare la UEFA Champions League. Tuttavia, tutto si deciderà a gennaio, Voz Populi parla di un cuscinetto di 780 milioni di euro per affrontare la sconfitta nei tribunali e non mettere a rischio il futuro dell’istituzione.

Tutto si deciderà nel 2023 e mentre la squadra di Superliga è fiduciosa che la Corte di giustizia dell’Unione Europea darà il via libera al loro progetto, ma non si può escludere nulla finché il Lussemburgo non si pronuncerà. In caso di sconfitta nella disputa con Aleksander Ceferin, il Real Madrid rischia di trovarsi per tre anni lontano dalla Champions League e di dover pagare una somma massima per sopravvivere giorno per giorno. A chi spetta il processo più importante della storia?

LEGGI  L'Italia condanna l'Inghilterra alla retrocessione in UEFA Nations League grazie al gol meraviglia di Raspadori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.