Il Google I/O 2024 è pronto: Pixel, Android e tanta AI

Gli abitanti di Mountain View hanno già fissato la data di uno degli eventi tecnologici più importanti dell’anno. Il Google I/O 2024 si terrà il 14 maggio, nel bel mezzo di uno degli anni più entusiasmanti per l’intelligenza artificiale.e con l’azienda stessa sotto i riflettori per questa tecnologia. È la data più importante per il software dell’azienda e, soprattutto, per Android, il sistema operativo più diffuso al mondo.

L’azienda ripropone il format presentato dopo la pandemia: un Google I/O 2024 incentrato su un Keynote dal vivo di natura ridotta e per un pubblico limitato, ma trasmesso in diretta per chiunque sia interessato a conoscere gli ultimi sviluppi dell’azienda.

Anche se non si sa nel dettaglio quali novità vedremo al Google I/O 2024 del 14 maggio, tutte le indiscrezioni suggeriscono che sarà particolarmente incentrato sull’IA e sulla tecnologia. sulla sua integrazione in tutti i prodotti Google. Soprattutto in Android, e nella mano del più che probabile nuovo Pixel che sarà presentato a questo evento.

Google I/O 2024 è una data fondamentale dopo la debacle delle immagini Gemini

Google Gemini | Intelligenza artificiale

Google I/O 2014 non è solo un evento importante per l’industria tecnologica, gli sviluppatori e gli utenti, ma anche per l’azienda stessa. Il 2024 è l’anno della sua massiccia incursione nell’IA.con il lancio di Gemini e Gemma, la sua versione più piccola. È anche l’anno delle polemiche e delle critiche ad alcuni aspetti della sua intelligenza artificiale.

immagini di geminiimmagini gemini

C’è da aspettarsi, quindi, che Google utilizzi il Keynote del Google I/O per chiarire la sua posizione in un mercato sempre più competitivo, con Microsoft e la sua tecnologia OpenAI, e ccon la nascita di modelli di IA straordinariamente potenti come Claude 3. Forse anche per offrire una nuova visione del proprio sistema di imaging dopo la debacle di Gemini e la diversità.

LEGGI  Qualcomm presenta Snapdragon 8 Gen 2: il meglio del meglio per Android di fascia alta nel 2023

Una polemica che ha portato l’azienda a disabilitare temporaneamente questa funzione nella sua AI e che il suo CEO, Sundar Pichai, ha definito “completamente inaccettabile”. Comunque sia, il 14 maggio, data del Keynote del Google I/O 2024, vedremo cosa l’azienda ha in serbo per il futuro dell’AI, di Android e del suo hardware. E forse qualche altra sorpresa.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *