il futuro dell’energia eolica?

I suoi creatori affermano che genera fino al 50% di energia in più a parità di costo. Può essere posizionato in qualsiasi punto in alto, ad esempio una terrazza o un tetto. E anche se l’elettricità proviene dall’energia eolica, non ha parti in movimento. È un mulino a vento senza pale. O, piuttosto, un turbina eolica senza pale. Il suo aspetto ricorda più una macchina per il condizionamento dell’aria che una classica turbina eolica.

Dopo la forza animale, il ENERGIA EOLICA è stata una delle prime fonti esterne utilizzate dagli esseri umani per per andare oltre di quanto le sue braccia e le sue gambe gli consentissero. Per spostare le barche in mare, a pompaggio dell’acqua o per macinare i cereali. In questo senso, il mulino è uno dei dispositivi umani più antichi. E la sua forma si è evoluta poco. In effetti, il turbine eoliche che troviamo sempre più frequentemente in diversi paesaggi, utilizzano anche le classiche lame o lame che vengono mosse da azione del vento.

Da alcuni anni, tuttavia, i ricercatori di tutto il mondo stanno cercando di migliorare un’invenzione che è antica quasi quanto le pietre, ma che ci è stata di grande utilità per secoli. È proprio con l’aiuto di tutte le conoscenze che abbiamo accumulato nell’area del aerodinamica e come la forza del vento possa essere convertito in elettricità senza dover ricorrere a elementi mobili che con il tempo si usurano o si rompono. E, di conseguenza, con un minore impatto ambientale.

Una fonte di energia in crescita

Il VENTOSCHI sono diventati popolari negli ultimi anni. E si vedono spesso in certi luoghi. Di solito in aree scarsamente popolate o lontano dalle grandi città. A differenza del sole, che non brilla con la stessa intensità e per la stessa durata in tutti i paesi, il vento è presenti in tutto il pianeta. Inoltre, l’ammortamento degli impianti di turbine eoliche richiede sempre meno tempo per le grandi aziende elettriche.

LEGGI  Nuovo Microsoft 365 Basic: Office e 100 GB su OneDrive a soli 2 euro

Quindi, nella TOP 5 di Paesi con la più alta capacità capacità di produzione di energia eolica includono giganti come la Cina, gli Stati Uniti e l’India, ma anche Paesi come Germania o Spagna. Senza andare oltre, ci sono paesi europei che spesso ottengono tra il 20 e il 40 per cento dell’energia elettrica dal vento.

Tuttavia, resta ancora molto da fare. Per il momento, i mulini a vento vengono installati nelle zone rurali o lontano dalle grandi città. Il motivo principale è che è più economico occupare grandi aree agricole o naturali con decine di turbine eoliche che devono si tengono a distanza l’uno dall’altro. E possiamo anche trovarli nel marenelle aree in cui i forti venti aiutano a generare elettricità senza occupare terreno.

Ma la possibilità di utilizzare mulini a vento o turbine eoliche per generare elettricità si sta gradualmente aprendo. uso domestico o industriale. La potenza ottenuta è inferiore. Tuttavia, in cambio, è possibile installare su terrazze e tetti invece di utilizzare terreni vuoti. Si tratta di dispositivi più piccoli che utilizzano lame o palette di varie forme e dimensioni. Si cominciano a vedere anche turbine eoliche ad asse verticale che assomigliano poco ai classici mulini a vento. Il passo successivo è la mulini a vento senza pale.

Credito: Tecnologie Aeromine

Turbine eoliche senza pale per uso commerciale.

Un esempio di turbina eolica senza pale è il cosiddetto Aeromine. L’azienda proprietaria, Aeromine Technologies, ha sviluppato mulini a vento senza pale che assomigliano poco o nulla alle turbine eoliche tradizionali. È destinato a uso commercialein aziende o impianti industriali. E può essere utilizzato separatamente o integrato in sistemi energetici che utilizzano anche pannelli solari. Un modo per garantire che ci sarà sempre elettricità disponibile.

LEGGI  La Cina vieta tutti i media creati dall'intelligenza artificiale a meno che non soddisfino una condizione

Con un aspetto che ricorda il spoiler aerodinamici Queste turbine eoliche senza pale si basano in particolare sulle conoscenze aerodinamiche delle auto di Formula 1 e vengono utilizzate per catturare il vento e amplificarne la potenza. Senza fare rumore o generare movimento. Almeno all’esterno. Questo li rende perfetti per l’installazione sui tetti. Un’alternativa ai pannelli solari che richiede meno manutenzione y meno superficie di installazione.

Da installare su qualsiasi tetto o terrazza.

Inoltre, sembra anche superare l’ostacolo che impedisce ai mulini a vento di operare in condizioni di vento eccessivo. Più sono, meglio è. Fino a un massimo di 53 metri al secondo o più. E, d’altra parte, può funzionare anche con velocità del vento ridotte, come ad esempio 2,5 metri al secondo.

Per questo motivo, sul loro sito ufficiale dichiarano che queste turbine eoliche senza pale possono essere installato su tetti piani di grandi dimensioni di magazzini, fabbriche, edifici per uffici, grandi punti vendita e persino edifici residenziali. A titolo di esempio, i responsabili di Aeromine affermano che una delle loro unità equivale a 16 pannelli solari in termini di generazione di energia elettrica.

Video di YouTube

Il funzionamento di queste turbine eoliche senza pale è spiegato in un’intervista a Ingegneria interessante. In questa rivista specializzata, il dott. Carsten Westergaardfondatore e CTO di Tecnologie Aeromineriassume brevemente ciò che rende il loro mulino a vento senza pale così speciale. “A differenza di qualsiasi altro tipo di turbina eolica, Aeromine ha due flussi separati (…) Il ali esterne rivolti verso il vento producono un potenziale di bassa pressione. Il potenziale di bassa pressione aziona una corrente di flusso interna da un ingresso separato attraverso un’elica interna che estrae energia e quindi espelle il fluido residuo nel flusso libero”.

Westergaard chiarisce inoltre che “la elica interna non è una vera e propria turbina eolica, è una ventilatore che funziona al contrarioo in astratto di flussi d’acqua, è una turbina Kaplan in una diga idroelettrica, azionata dalla pressione differenziale e dal flusso originato dalla pressione differenziale”.

In vendita nel prossimo futuro

Sul sito ufficiale di Aeromine Technologies non c’è alcun link per l’acquisto. Non è nemmeno possibile contattare un rappresentante di vendita. Perché ciò sia possibile, dovremo aspettare. Per realizzare il produzione in catena di montaggio di queste turbine eoliche senza pale, Aeromine ha collaborato con BASFil gigante tedesco considerato la più grande azienda chimica del mondo. L’obiettivo è quello di produrre decine di migliaia di unità di entro la fine del 2023.

Fino ad allora, non conosciamo i prezzi di queste innovative turbine eoliche. O se saremo in grado di installarli sui nostri tetti. O se ciò che promettono è vero. All’apparenza sono tutti vantaggi e un grande cambiamento di prospettiva del luogo di utilizzo dell’energia eolica, di solito fuori dalle città. Vedremo se questo cambiamento diventerà realtà.

Mulini a vento senza pale “made in Spain”.

Aeromine non è l’unica turbina eolica senza pale in funzione. In Spagna abbiamo Vortex senza lama. Un progetto che era in cantiere da tempo turbine eoliche oscillanti invece di avere lame rotanti. Ne ho parlato un paio di anni fa. E dopo aver effettuato ricerche, prototipi e test in diverse condizioni, non molto tempo fa hanno annunciato l’avvio della produzione dell’ultima versione dei loro dispositivi.

L’ultimo di cui siamo a conoscenza Vortex senza lama è che hanno installato un prototipo delle loro turbine eoliche senza pale con il nome di Tacoma e che è integrato in un precedente impianto fotovoltaico a Las Navas del Marqués, ad Ávila. Con questo prototipo, continueranno a raccogliere dati per migliorare ulteriormente la loro turbina eolica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *