Haiper, l’alternativa gratuita a Sora che spaventa OpenAI

Sora, l’intelligenza artificiale di OpenAI che trasforma il testo in video, ha un nuovo concorrente. Una startup di intelligenza artificiale con sede a Londra, fondata da due ricercatori di DeepMind, ha presentato Haiper, un modello in grado di generare clip con una breve descrizione testuale che ha anche funzioni aggiuntive rispetto ad altre IA simili.

Haiper è un modello completamente gratuito. Qualsiasi utente, infatti, può accedere al sito web e creare un video AI con una breve descrizione testuale. Il modello, tuttavia, è un po’ più limitato rispetto ad altri, in quanto permette di creare solo un video di due secondi. se la risoluzione del video è HD, o fino a quattro secondi se si sceglie una qualità leggermente inferiore.

Il modello di generazione video dell’IA di Haiper offre anche funzionalità aggiuntive a Sora e ad altre IA simili. È possibile, ad esempio, trasformare un’immagine in un videoo anche generare un video da uno schizzo dipinto a mano. L’intelligenza artificiale di Haiper può anche generare video da altri video. In altre parole, l’utente può selezionare un video e chiedere al modello di modificarlo aggiungendo elementi.

La startup, d’altra parte, ha confermato che stanno lavorando alla possibilità di espandere il video. Il tutto concentrandosi sulla risoluzione di alcuni dei problemi più comuni dell’IA, come la cosiddetta “uncanny valley” che si genera quando il modello crea gli esseri umani.

Haiper, la startup fondata da due esperti di IA provenienti da DeepMind

esempio di haiper
Fotogramma di un video creato con Haiper

Finora Haiper era una startup sconosciuta, ma i suoi creatori hanno una vasta esperienza nel campo dell’intelligenza artificiale. Uno dei suoi fondatori è Yishu Miao, che ha lavorato nel dipartimento globale di fiducia e sicurezza di TikTok e che ha lavorato anche nel dipartimento globale di fiducia e sicurezza di TikTok. è stato ricercatore presso DeepMind. Il suo co-fondatore è Ziyu Wang, un esperto di intelligenza artificiale che ha lavorato anche presso DeepMind e Google.

LEGGI  YouTube vi costringerà a guardare più pubblicità: saltarle sarà quasi impossibile

Entrambi hanno accennato a TechCrunch che il l’obiettivo era quello di creare un prodotto in abbonamento per la generazione di video.ma che è “troppo presto” per pensare a questa strategia, quindi al momento si stanno concentrando su un modello gratuito disponibile per tutti gli utenti. La startup sta comunque collaborando con diverse aziende per esplorare l’uso commerciale della sua AI.

Haiper, ovviamente, ha davanti a sé una concorrenza agguerrita, anche se ha un grande vantaggio: è un modello libero. Inoltre, funziona molto bene. A ipertestuale abbiamo effettuato alcuni test chiedendo all’IA di generare “un bambino che dorme sulla luna”. Dopo pochi minuti, il modello ha creato un video basato su quella descrizione con un realismo abbastanza accurato.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *