Gli acquisti più deludenti del 2022

Mentre il 2022 volge al termine, diamo uno sguardo ai momenti salienti e alle delusioni del mondo del calcio. Così come ci sono stati grandi acquisti negli ultimi anni, ci sono stati anche grandi successi. mercati di trasferimentoCi sono stati trasferimenti che saranno dimenticati o ricordati come grandi fallimenti.

Il mercati di passaggio sono solitamente ricordati per i grandi investimenti e le scoperte delle migliori squadre europee. Tuttavia, è chiaro che le cose non vanno sempre secondo i piani e ci sono acquisti che non producono i risultati sperati.

Il mercato estivo di questo 2022 non ha fatto eccezione. Se da un lato ci sono stati acquisti degni di nota, come l’arrivo di Erling Haaland al Manchester City, dall’altro ci sono stati altri trasferimenti nei principali campionati europei che si sono rivelati dei veri e propri flop.

Denis Zakaria

Il caso di Denis Zakaria ha attirato l’attenzione di molti. Il giocatore è arrivato al Chelsea in prestito dalla Juventus. Anche se non era un giocatore che generava grandi aspettative, nessuno si aspettava che i Blues cercassero di riportarlo a Torino dopo poche settimane.

Lo svizzero ha giocato solo due partite in questa stagione, ma a sorpresa è riuscito a segnare un gol in Champions League, regalando alla squadra inglese una vittoria contro la Dinamo Zagabria nell’ultima giornata della fase a gironi.

Divock Origi

Uno degli acquisti più deludenti della scorsa finestra di trasferimenti estivi è quello di Divock Origi al Milan. Anche se il giocatore è arrivato da svincolato, i rossoneri hanno fatto uno sforzo per offrire uno stipendio vantaggioso all’attaccante belga.

Le prestazioni dell’ex Liverpool a San Siro sono state davvero scarse. L’attaccante ha giocato 14 partite, registrando un gol e un assist. Al di là delle sue discrete prestazioni, il giocatore è stato ostacolato dagli infortuni.

LEGGI  SCARICA GRATUITAMENTE il calendario completo di Qatar 2022 in PDF

Paul Pogba

Quello che è successo a Paul Pogba al suo ritorno alla Juventus è stato deplorevole. Dopo aver rescisso il contratto con il Manchester United in seguito ad anni di controversie, il francese è tornato alla Vecchia Signora da svincolato e si preannunciava come uno dei colpi di scena del calcio.

Tuttavia, il vincitore della Coppa del Mondo ha giocato solo pochi minuti in precampionato e ha subito un infortunio al ginocchio che lo ha portato in sala operatoria. Il centrocampista non ha giocato nemmeno un minuto in questa stagione e salterà i Mondiali di Qatar 2022.

Raphinha

Raphinha era considerato uno dei trasferimenti bomba del mercato del Barcellona e il club catalano ha speso 58 milioni di euro per liberarlo dal suo contratto con il Leeds. Tuttavia, il grande investimento della squadra catalana non è andato secondo i piani.

Il giocatore brasiliano ha avuto un rendimento insufficiente all’inizio della stagione, registrando solo 2 gol e 4 assist in 18 partite competitive per la squadra catalana. Al Camp Nou stanno già pensando a un sostituto.

Romelu Lukaku

Uno dei giocatori con il peggior calo di rendimento nell’ultimo anno è senza dubbio Romelu Lukaku. Il giocatore era già stato un ingaggio deludente nel 2021 con il suo passaggio al Chelsea e il suo ritorno all’Inter in prestito era previsto come un’altra opportunità per l’attaccante.

Dal suo ritorno al Meazza in prestito, Lukaku ha visto pochi minuti di gioco. Il belga è tornato in Italia con problemi fisici e ha trascorso gran parte della prima metà della stagione infortunato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *